Con il 'Bonus verde' anche il giardino può essere detratto

Il provvedimento approvato dal Governo, il 16 ottobre scorso, prevede la detrazione del 36% per la cura del verde privato

Ilenia Caleca di Ilenia Caleca

giardino-pubblico-fox17-fotolia-750.jpg

Il settore florovivaistico in Italia genera un fatturato di 2.5 miliardi di euro
Fonte foto: © fox17

Il Governo ha approvato, il 16 ottobre 2017, l’introduzione del 'Bonus verde' ovvero l'incentivazione introdotta nella Finanziaria, con detrazioni del 36% per la cura del verde privato.
 
Un provvedimento voluto dall’Organizzazione degli imprenditori agricoli, che ha supportato le azioni della Federazione nazionale di prodotto florovivaistico e il Distretto vivaistico ornamentale di Pistoia.
 
Questo risultato, che ha coinvolto tutta la filiera, arriva dopo quasi tre anni di lavoro intenso di sensibilizzazione, promozione, cultura e networking.
 
Francesco Mati, presidente della Federazione di prodotto florovivaistico di Confagricoltura, ha commentato: "Con questo provvedimento il 'Pacchetto casa' è completo. Speriamo che, ultimati i passaggi di legge, anche chi deve ristrutturare il giardino o costruirlo possa fruire di sgravi e incentivi così come per le altri parti legate alle abitazioni private". 

Il bonus prevede la detrazione per la sistemazione a verde di aree scoperte di pertinenza delle unità immobiliari private quali terrazzi e giardini.
 
"Con l’inserimento nella manovra del bonus sul verde privato è stato premiato il nostro impegno verso un comparto produttivo del Paese come quello florovivaistico che genera un fatturato di 2.5 miliardi di euro, conta 30mila aziende e dà lavoro a 180mila addetti" ha affermato il presidente della Commissione Finanze della Camera e deputato Pd Maurizio Bernardo.

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: Agronotizie

Autore:

Tag: giardinaggio fiori e ornamentali

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 206.916 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner