Ortofrutta: mercati stabili

22 e 26 ottobre 2020. Prezzi e tendenze per ortofrutta e cereali dai mercati all'ingrosso e dalle borse merci

ortofrutta-cereali-mercati-duccio-caccioni-agronotizie-italia.jpg

I mercati italiani del 22 e 26 ottobre 2020

Ortofrutta

(produzione e mercati all’ingrosso italiani, lunedì 26 ottobre 2020)
Nei mercati all’ingrosso ortofrutticoli gli scambi sono stati piuttosto limitati. La domanda è apparsa debole. In alto le quotazioni di tutte le varietà di pomodori (alle stelle ciliegini e datterini) e le zucchine. Prezzi stabili per la frutta. 


Cereali e foraggi

(riunione Borsa merci Bologna, giovedì 22 ottobre 2020)
In aumento il grano tenero nazionale (da +7 a +10 euro/tonnellata ) e comunitario (da +3 a +7 euro/tonnellata). In aumento anche i grani canadesi di forza (+7 euro/tonnellata ). Benino il grano duro (+2 euro/tonnellata). Salgono soia (+5 euro/tonnellata) e sorgo bianco (+4 euro/tonnellata) oltre al granoturco nazionale (+10 euro/tonnellata). Sempre bene l’orzo (+5 euro/tonnellata) e il pisello proteico (+10 euro/tonnellata).
Per i risi: molto bene Baldo e Originario (+40 euro/tonnellata), in aumento le altre tipologie (da +10 a +20 euro/tonnellata) ad eccezione dell’Arborio. 
 

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 250.702 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner