Massima protezione per le colture orticole

Da Corteva Agriscience una linea completa di prodotti fra cui spiccano i nuovi fungicidi Zorvec Enicade® NTec e Zorvec Epicaltrin® Tia, capaci di eccellente controllo delle patologie

Info aziende
corteva-fungicidi-orticole.jpg

La linea fungicida Corteva Agriscience™ per le colture orticole

Coltivare colture orticole di qualità è molto difficile e nel contempo limitarne i costi di produzione è ancora più complesso. La gestione ottimale dell'impresa e delle colture è una grossa sfida per un'azienda agricola.

I nuovi fungicidi di Corteva Agriscience portano i nomi di Zorvec Enicade® NTec e Zorvec Epicaltrin® Tia offrono una eccellente combinazione di uniformità d'azione e controllo della malattia anche in condizioni ambientali critiche consentendo di ottenere un raccolto migliore.

Zorvec® è il marchio registrato dell'innovativa sostanza attiva oxathiapiprolin, appartenente a una nuova famiglia chimica, quella delle piperidinyl thiazole isoxazoline. Questa sostanza attiva è stata inserita in un nuovo gruppo FRAC (49) ed è specifica per i funghi oomiceti.

Zorvec® agisce, inibendola, sulla proteina legante gli ossisteroli (OSBP) localizzata sull'apparato di Golgi e il reticolo endoplasmatico della cellula fungina. Tale proteina OSBP riconosce, lega e veicola nell'apparato di Golgi e nel reticolo endoplasmatico gli steroli che sono costituenti delle membrane cellulari e sono molecole coinvolte in molti processi vitali della cellula fungina (trasporto, accumulo e metabolismo dei lipidi, comunicazione intracellulare). L'inibizione della proteina OSBP determina la morte della cellula fungina.

Zorvec® è caratterizzata da una spiccata attività biologica e agisce sulle zoospore del fungo prevenendo la germinazione. Avendo un alto coefficiente di ripartizione (LogKow = 3.67) e legandosi velocemente alle cere, ha un'ottima resistenza al dilavamento. Dopo meno di un'ora dal trattamento la pianta è già protetta grazie alla rapidissima penetrazione della sostanza attiva che attraverso un movimento translaminare e sistemico acropeto raggiunge in pochissimo tempo tutte le parti della pianta anche non direttamente bagnate dalla soluzione.

Tutto ciò, però, non esime l'agricoltore dall'utilizzare corretti volumi di acqua e corretti dosaggi dei prodotti a base di Zorvec® seguendo le buone pratiche agronomiche e le indicazioni delle etichette registrate. Zorvec®, in tutti i test di laboratorio e di pieno campo, è risultato compatibile da un punto di vista chimico e fisico con le più importanti sostanze attive presenti sul mercato. È termostabile e fotostabile, assicurando flessibilità di azione all'agricoltore.
 

I formulati sul mercato

I marchi registrati dei formulati sono Zorvec Enicade® e Zorvec Epicaltrin® entrambi in dispersione oleosa (OD). Zorvec Enicade® viene venduto da Corteva Agriscience in co-pack con amisulbrom (Zorvec Enicade® NTec), Zorvec Epicaltrin® in co-pack con la miscela di cymoxanil e famoxadone (Zorvec Epicaltrin® Tia).
Il primo è registrato su pomodoro (pieno campo e ambiente protetto), patata, melanzana (pieno campo e ambiente protetto) e lattughe (pieno campo). Il secondo è registrato su pomodoro (pieno campo e ambiente protetto) e patata.

La combinazione di queste sostanze attive consente di avere la massima copertura degli organi vegetali e una corretta gestione delle resistenze. Zorvec® e i suoi due co-pack su colture orticole presentano un profilo ecotossicologico ottimale, tanto da avere tutti i requisiti per essere inseriti in tutti i disciplinari nazionali e regionali senza particolari limitazioni. Le soluzioni a base di Zorvec® vanno incontro alle attuali esigenze di sostenibilità degli agricoltori perché oltre all'ottimo profilo ecotossicologico, assicurano un eccellente profilo residuale nei prodotti con valori di MRL armonizzati nei maggiori paesi del mondo.

Zorvec Enicade® NTec e Zorvec Epicaltrin® Tia consentono di ridurre il numero totale dei trattamenti, permettendo di intervenire preventivamente con robustezza di efficacia e persistenza di azione ogni 7-10 giorni. Dalle numerose prove in campo è emerso che i due co-pack, inseriti in una strategia di difesa antiperonosporica, consentono di arrivare a livelli eccellenti di controllo sia su foglie che su frutto.

È importante iniziare un programma di difesa fin dai primi stadi di sviluppo della coltura per arrivare allo stadio fenologico della fioritura nelle migliori condizioni fitosanitarie, riuscendo a superare il rapido sviluppo della coltura e l'elevata variabilità delle condizioni climatiche che aiutano lo sviluppo delle peronospore.

Scarica il depliant con i posizionamenti tecnici dei prodotti della Linea Zorvec®

Una strategia di difesa va però condotta fino agli stadi fenologici di pre-raccolta per consentire di gestire in maniera ottimale la coltura. Al fianco delle soluzioni a base Zorvec®, le linee antiperonosporiche di Corteva Agriscience prevedono i seguenti fungicidi:
  • Dithane® M-45 e Dithane® DG Neotec, prodotti a base di mancozeb;
  • Linea Curzate®, prodotti a base di cimoxanil disponibili in formulazioni WP e WG e in diverse miscele (mancozeb, fosetyl-Al, famoxadone e ossicloruro di rame);
  • Prevint® Top, a base di ametoctradina e metiram;
  • Slogan® Top, a base di dimetomorf e metiram.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 196.123 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner