Syngenta, crescita costante

I dati relativi al terzo trimestre 2012: in aumento le vendite (+6%). Inizio di stagione positivo in America Latina con un +18%

Contenuto promosso da Syngenta Italia
Questo articolo è stato pubblicato oltre 8 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, leggi le ultime novità di Syngenta Italia.

Michael-Mack-2010_syngenta1.jpg

Mike Mack, chief executive officer di Syngenta

Nel terzo trimestre del 2012 le vendite di Syngenta sono aumentate del 6% a tasso di cambio costante, trainate dalla buona performance in America Latina. Nei primi nove mesi dell’anno le vendite sono cresciute del 9% (11 miliardi di dollari) con una crescita del 6% del volume e un aumento del 3% dei prezzi.
 

Vendite del trimestre per regione

Il totale delle vendite integrate è cresciuto del 7% a tasso di cambio costante.
In America Latina un significativo inizio di stagione ha portato ad un incremento delle vendite del 18%, in rialzo in tutte le linee di prodotti. I livelli elevati dei prezzi della soia stanno determinando un’espansione delle colture e investimenti sostenuti da parte degli agricoltori di soia in Brasile e Argentina.
Le vendite di prodotti per la protezione delle colture di canna da zucchero sono raddoppiate in seguito alla rapida transizione verso la tecnologia.
Nella regione Asia-Pacifico le vendite sono aumentate del 3%. L’incremento significativo che ha interessato le sementi di mais, soprattutto nel sudest asiatico, ha confermato la solida performance del migliorato portafoglio di sementi mais. Un recupero significativo ha interessato le sementi orticole determinando una crescita a doppia cifra.
Le vendite di prodotti per la protezione delle colture sono risultate inferiori in Giappone e in India a causa del ritardo della stagione dei monsoni. La diffusione dell’uso della concia seme in tutta la regione ha portato ad una crescita delle vendite superiore al 50%.

In Europa, Africa e Medio Oriente il successo dell’offerta integrata di prodotti di orzo ibrido ha trainato le vendite soprattutto in Germania e nel nord Europa. L’Europa orientale ha confermato una crescita record di ampia portata con vendite in aumento di quasi il 20% nell’area Cis. In generale le vendite di prodotti per la protezione delle colture sono rimaste invariate dopo i risultati significativi del primo semestre, con una crescita rilevante dei fungicidi a compensare il calo registrato negli erbicidi e insetticidi. In America Settentrionale le vendite di prodotti per la protezione delle colture sono rimaste sostanzialmente invariate nonostante una riduzione nell'uso dei fungicidi a causa della siccità e ad una transizione verso gli erbicidi selettivi che continuerà nell’ultimo trimestre. Gli erbicidi non selettivi e i prodotti per la cura delle colture hanno registrato una notevole crescita.
Le vendite di Force® sono triplicate grazie alla maggiore attenzione da parte degli agricoltori alla resistenza alla diabrotica del mais presente nella genetica di un mais concorrente.

Vendite del terzo trimestre per linea di prodotto

La crescita negli erbicidi selettivi registrata in America Latina ha ampiamente compensato i minori risultati ottenuti in Europa e in America Settentrionale. Le vendite degli erbicidi non selettivi hanno registrato un aumento del 13% confermando la forte domanda in America Latina e l’incremento delle vendite di Reglone® in Canada. Il segmento fungicidi in Europa è stato trainato dalle vendite di Amistar® e dal nuovo prodotto Revus®. Questi risultati, insieme alla crescita in America Latina, hanno ampiamente controbilanciato gli effetti della siccità in America Settentrionale. Gli insetticidi hanno evidenziato una performance positiva grazie alle vendite di Durivo® in tutte le regioni, Actara® in America Latina e Force® negli Stati Uniti.
Nella concia seme, una maggiore consapevolezza della resa e dell’effetto rinvigorente offerti da Cruiser®, ha determinato un incremento delle vendite di oltre il 30%. Inoltre si è registrata una crescita nell'uso di Avicta® contro i nematodi.

L’incremento delle vendite di mais e soia è stato trainato dall’America Latina e dall’area Asia-Pacifico: sono stati introdotti nuovi mais ibridi in Indonesia e si è espansa l’offerta dei caratteri nelle Filippine. Questi trend hanno ampiamente controbilanciato le rettifiche di fine stagione in America Settentrionale e Europa.
Le vendite delle colture industriali, tra le quali le sementi di orzo ibrido, sono aumentate del 35%. Le vendite del settore orticole hanno continuato a subire l’impatto della debole domanda da parte dei consumatori in Europa meridionale e America Settentrionale, ma hanno registrato una crescita notevole in America Latina e nell'area Asia-Pacifico.
 

Vendite Lawn & Garden nel terzo trimestre

Il disinvestimento di Fafard in America Settentrionale ha portato ad una riduzione delle vendite pari a 10 milioni di dollari.
 

Pipeline per coltura

Nel 2012 Syngenta ha organizzato un’ottimizzazione delle colture concentrandosi su quattro colture strategiche: cereali, mais, riso e orticole. Un innalzamento dei target per la pipeline di queste colture ha portato a una revisione dell’obiettivo totale di vendita delle otto colture principali di 25 miliardi di dollari entro il 2020. Questi obiettivi prevedono la crescita del portafoglio esistente e il lancio di nuovi prodotti, con una maggiore enfasi sulle offerte integrate che rifletta la nuova struttura del team ricerca e sviluppo e colture.
 

Acquisizioni

Du Pont Professional Products - ramo insetticidi (annunciata il 29 agosto)

Questa acquisizione rafforzerà la leadership del segmento Lawn & Garden e riflette il focus strategico sulla genetica e la chimica d'avanguardia.

Pasteuria Bioscience (annunciata il 19 settembre)

Questa acquisizione introduce nell’ampio portafoglio di soluzioni biologiche di Syngenta una piattaforma di tecnologia biologica unica per il controllo dei nematodi.
 

Offerta di acquisizione di Devgen (offerta pubblica annunciata il 21 settembre)

Una futura acquisizione da parte di Syngenta consentirebbe all’azienda di integrare la solidità del proprio portafoglio di prodotti per la protezione delle colture di riso con il riso ibrido e le numerose varietà di germoplasma di Devgen. Devgen potrebbe inoltre apportare la propria comprovata esperienza nel controllo degli insetti basato sullo studio della Rnai.
 

Prospettive

Mike Mack, chief executive officer, ha dichiarato: “La costante crescita registrata nel terzo trimestre dimostra l’ampiezza del nostro portafoglio prodotti e il forte slancio della nostra strategia. In America Latina, dove in Brasile è in corso il terzo anno di integrazione, stiamo iniziando a comprendere il reale potenziale delle nostre offerte e delle nuove tecnologie. Questo, insieme all’incremento nei nostri obiettivi per le principali colture, giustifica maggiori aspettative relative al nostro potenziale di crescita a lungo termine. Continueremo a investire in opportunità di crescita, mantenendo un elevato livello di redditività. Per il 2012 prevediamo una crescita del margine Ebitda a tasso di cambio costante e un solido incremento dell’utile per azione”.