SKAKKO, LA MOSSA VINCENTE DI SARIAF

Un antiperonosporico sistemico per la vite, ma registrato anche su numerose altre colture

L’azione di questo fungicida è preventiva, curativa e bloccante. Un effetto studiato e voluto anche in considerazione della probabile “tropicalizzazione” del clima  che favorirà una maggiore diffusione della peronospora

Questo articolo è stato pubblicato oltre 18 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, leggi le ultime novità di Gowan Italia.

skakkopic.jpg

Da tempo ormai i meteorologi affermano che il clima del nostro Paese sta andando verso una “tropicalizzazione”, cioè aumento del caldo e della umidità.
Un mix che, sfortunatamente, non porterebbe a una riduzione della peronospora, bensì ad un suo incremento con conseguente aumento dei costi che gli agricoltori dovrebbero sostenere per la difesa delle colture.

Non si tratta di scenari ipotizzabili, dal momento che nel corso di questi ultimi anni alcune zone del Veneto hanno dovuto registrare le peggiori stagioni da peronospora degli ultimi cinquant’anni, così come in Puglia la produzione di uva da vino e da tavola ha dovuto drammaticamente fare i conti con questa malattia.

Bisogna allora pensare ai prodotti da utilizzare. Nel corso degli ultimi sono comparsi sul mercato fungicidi concettualmente moderni, dotati di notevole efficacia, talvolta attivi anche nei confronti dell’oidio.
Tuttavia, alcuni tra questi fitofarmaci accomunati da un identico meccanismo di azione, pur appartenendo a famiglie chimiche differenti, hanno dimostrato pericolosi segnali di “cedimento” che ne hanno suggerito drastiche limitazioni di impiego.

Skakko vuole rappresentare una valida alternativa, in quanto costituito da una equilibrata miscela di Fosetil-Al e di rame ossicloruro  che, grazie anche all’effetto sinergico dei due principi attivi, assicura sulla vite in post-fioritura importanti vantaggi quali la possibilità di impiego sia a turni fissi che in base all’andamento climatico.

- ottima la protezione dei grappolini e dei rachidi attraverso i quali penetra la peronospora nella temibile forma “larvata”;

- eccellente la sistemia con protezione delle femminelle;

- abbattimento dell’inoculo secondario proveniente dalle parti alte delle piante;

- nessun rischio di resistenze, con le limitazioni di impiego che ne derivano;

- inclusione in numerosi disciplinari di difesa integrata della vite.

Forte di una  esperienza che dura da cinquant’anni e che ne fa un glorioso marchio italiano, Sariaf è certa con Skakko di presentare un prodotto che piacerà a molti perché in grado di far “perdere” terreno alla peronospora, ma soprattutto capace di far guadagnare chi lo impiega.

 

Per informazioni: Sariaf spa – Faenza (RA) – Tel. 0546/629911 – fax 0546/623943 – www.sariaf.it e-mail: sariaf@sariaf.it

Fonte: Agronotizie