Uve, in Sicilia trovano nuovi sbocchi commerciali

A Mazara del Vallo Eridania Sadam e la storica azienda siciliana Cantine Foraci investono sugli zuccheri d'uva cristallini. Un'innovazione per diversi settori, dalla vinicoltura alla nutraceutica e la cosmesi

Questo articolo è stato pubblicato oltre 8 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

impianto-eridania-per-zuccheri-d-uva-in-forma-cristallina-mazara-del-vallo.jpg

L'impianto di Mazara del Vallo

Sfidare il difficile momento che sta vivendo il mercato dei prodotti agricoli con un progetto finalizzato ad ampliare gli sbocchi commerciali e di utilizzo dei prodotti derivati dall'uva, introducendo una profonda innovazione nel sistema agroindustriale, dando nuova linfa al sistema viticolo siciliano e creando nuova occupazione.

Con questo ambizioso obiettivo si inaugura oggi 6 luglio a Mazara del Vallo, in provincia di Trapani, il primo impianto al mondo per la produzione di zuccheri d'uva in forma cristallina, totalmente naturali e della massima purezza. Il progetto introduce una grande innovazione, protetta da un brevetto internazionale, per l'industria in diversi settori (food&beverage, nutraceutico, cosmesi, vinicolo), dando vita a una filiera integrata che valorizza e salvaguarda un grande patrimonio viticolo.

A realizzarlo è Naturalia Ingredients, la nuova realtà nata dalla joint-venture tra Eridania Sadam, sub holding del comparto alimentare e agroindustriale del Gruppo Maccaferri di Bologna, e Cantine Foraci, storica azienda siciliana specializzata nella produzione di vini, mosti e succhi derivati dall'uva esportati in tutto il mondo.

Il nuovo stabilimento vanta numeri ragguardevoli, se consideriamo che copre una superficie pari a circa 30.000 mq e ha una capacità produttiva a pieno regime di circa 9.000 tonnellate annue di zuccheri cristallini. L'inizio dell'attività è previsto per luglio 2012 e coinvolgerà inizialmente 12 addetti, che, progressivamente saliranno a 20 per coprire tre turni giornalieri e un ciclo di produzione annuo continuo. Il totale investimento, completato nel biennio giugno 2010-giugno 2012 è di 16 milioni di euro.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 234.697 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner