Terremerse, tour in Romagna

Svolte nei giorni scorsi le prove in campo di diradamento meccanico fiorale con Mattia Onofri

Questo articolo è stato pubblicato oltre 6 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

diradamento-meccanico-mattia-onofri.jpg

Dimostrazione di diradamento meccanico con Mattia Onofri

Grande interesse degli imprenditori agricoli per le dimostrazioni in campo di diradamento fiorale meccanico organizzate nei giorni scorsi da  Terremerse ad Alfonsine, S. Pietro in Campiano, Cesena, Fusignano, Faenza, Ravenna e Fontanelice.

Oltre 300 persone hanno partecipato ai test che sono stati eseguiti su piante di pesco, nettarina e albicocco da Mattia Onofri, responsabile tecnico ortofrutta di Terremerse, che si sta spendendo in prima persona in questo progetto della Cooperativa. "L’utilizzo del diradamento fiorale meccanico – spiega Onofri – permetterà all’imprenditore agricolo un considerevole risparmio di tempo, che si traduce in un risparmio di costi, stimato attorno al 50%. Si è riscontrato anche un aumento delle pezzature dei frutti raccolti".

Per eseguire il diradamento è stata utilizzato SafloWers, strumento già in uso da diversi anni in Spagna, importato in Italia dalla ditta Lisam di Imola e distribuito dalla Cooperativa Terremerse attraverso i propri numerosi Punti Vendita. "Dopo un’approfondita ricerca effettuata dall’ufficio tecnico ortofrutta di Terremerse sulle differenti strumentazioni disponibili sul mercato – sottolinea Onofri - si è deciso di sperimentare il SafloWers, disponibile nelle versioni elettrica o pneumatica, in quanto consente l’intervento anche su forme di allevamento a vaso".

Per informazioni: monofri@terremerse.it  www.terremerse.it

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 187.513 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner