Cereali: post-emergenza chiave del successo

La gamma erbicidi di Syngenta consta di veri e propri specialisti sia nel contenimento delle foglie larghe, sia per il controllo delle foglie strette

Contenuto promosso da Syngenta Italia
grano-frumento-cereali-by-slavomir-pancevac-fotolia-750.jpeg

Ampia, solida e flessibile: è la gamma erbicidi cereali di Syngenta
Fonte foto: © slavomir pancevac - Fotolia

L'inverno 2019-2020 si sta caratterizzando per temperature miti, punteggiate da piogge di lieve entità che mantengono umidi i campi in diverse aree italiane.
Da un lato ciò consente di seminare ai cerealicoltori che, causa piogge battenti in autunno, non sono stati in grado di farlo nell'epoca canonica, fra metà ottobre e metà novembre. Dall'altro si stanno però creando le condizioni ottimali anche per la ripresa vegetativa delle infestanti a foglia stretta, come pure per la germinazione delle dicotiledoni più tipiche della primavera.

In sostanza, si stanno delineando scenari tardo-invernali molto diversificati da zona a zona, rendendo necessario prevedere interventi altrettanto differenziati a seconda delle epoche di semina e dell'area in questione.
Per esempio, specifiche condizioni di campo e di temperature potrebbero rendere necessario intervenire con i diserbi in modo anticipato rispetto al solito. In tali situazioni complesse, però, non sono da escludere ulteriori complicazioni dovute alla scalarità di nascita delle malerbe, dipendente questa anche dalla frequenza delle piogge che cadranno da fine gennaio in poi.

Serve quindi operare in modo puntuale e "site specific", ovvero in funzione delle specifiche esigenze di campo per come esse si paleseranno nelle prossime settimane. Per far ciò è necessario contare su un'ampia possibilità di scelta fra i prodotti da impiegare dalla fase di accestimento fino a inizio levata.

La Linea Syngenta di diserbi per i cereali si mostra in tal senso alquanto ampia e solida, offrendo una molteplicità di soluzioni adatte all'impiego sia da sole, sia in miscele con i più idonei partner tecnici. Ciò esalta anche l'estrema flessibilità della gamma stessa, la quale è in grado di fornire soluzioni che abbracciano un'ampia finestra temporale e di situazioni di campo.
 

La gamma dicotiledonicidi

Fulcro di tale gamma di prodotti è la Linea Amadeus®, ovvero Amadeus® SX, Amadeus® Ultra e Amadeus® Top, contenenti tribenuron metile abbinato o a tifensulfuron metile o a florasulam, offrendo la possibilità di comporre le più idonee miscele ad hoc, una su tutte quella con Manta® Gold, contenente fluroxipir, clopiralid ed MCPA puro. Questo erbicida è infatti capace di abbracciare un'ampia porzione delle infestanti dicotiledoni, esaltandosi soprattutto dove vi siano problemi di infestanti particolari, come per esempio Cirsium, Centaurea e Ferula.


Gli specialisti delle foglie strette

Nella stagione diserbi 2020 si conferma Serrate®, a base di clodinafop-propargyl e pyroxsulam abbinati all'antidoto agronomico cloquintocet-mexyl. Per estrarre il meglio dell'efficacia dal prodotto, questo va utilizzato insieme ad Adigor®, coadiuvante a base di olio di colza che ne esalta l'omogeneità di distribuzione sulle superfici fogliari.

Serrate® contribuisce alla già consolidata offerta di Syngenta basata sulla sostanza attiva pinoxaden, ovvero Axial® Pronto e Traxos® Pronto, quest'ultimo miscela di pinoxaden e clodinafop-propargyl. Questi graminicidi possono quindi andare a comporre miscele atte a coprire ogni tipologia di infestanti in campo, sia per le monocotiledoni, sia per le dicotiledoni. Da sottolineare come Axial® Pronto risulti l'unico diserbo per foglie strette registrato in Italia anche su orzo.