Omnera® LQM®, la formulazione che fa la differenza

Nel 2019 FMC propone una nuova miscela erbicida per il controllo di post-emergenza delle infestanti a foglia larga sui cereali autunno-vernini e primaverili

Info aziende
spighe-grano-piegate-dal-vento-donatello-sandroni.jpg

Diserbi efficaci per raccolti di successo
Fonte foto: Donatello Sandroni

Innovativa è la tipologia di formulazione di Omnera® LQM®, una dispersione oleosa ottenuta con la tecnologia LQM® (liquid mixture) che permette un miglioramento del controllo delle infestanti a foglia larga rispetto alle formulazioni attualmente disponibili per le solfoniluree.

Oltre al maggior controllo delle infestanti questa formulazione porta a un ampliamento dello spettro d'azione e un minor impatto delle avverse condizioni climatiche. Inoltre, il prodotto non necessita dell'aggiunta del bagnante. Omnera® LQM® può venire utilizzata per il controllo delle infestanti dicotiledoni da solo oppure in miscela con graminicidi specifici per ampliarne lo spettro d'azione.
 

La forza delle solfoniluree in una formulazione rivoluzionaria

Omnera® LQM® contiene le sostanze attive metsulfuron metile 5 g/L, tifensulfuron metile 30 g/L e fluroxypyr 135 g/L. Metsulfuron metile e tifensulfuron metile appartengono entrambe alla famiglia chimica delle sulfoniluree e agiscono come inibitori dell'enzima acetolattato sintasi ALS (gruppo B del HRAC), mentre fluroxypyr appartiene alla famiglia chimica delle piridine e agisce come auxina sintetica (gruppo O del HRAC).

Altamente sistemico, il prodotto viene principalmente assorbito per via fogliare e si diffonde rapidamente nei tessuti delle infestanti, le quali cessano di crescere già poche ore dopo l'applicazione. In seguito, necrotizzano e muoiono entro 1-3 settimane in funzione della specie e delle condizioni ambientali.

In Italia Omnera® LQM® ha ottenuto la registrazione su cereali a semina autunnale e primaverile, ovvero frumento tenero e duro, orzo, avena, segale e triticale. La dose di impiego è di 0,75-1 L/ha da applicarsi in post-emergenza della coltura. In termini di fasi fenologiche, il momento consigliato per il trattamento cade fra inizio accestimento e foglia bandiera sui cereali a semina autunnale, mentre spazia dallo stadio di due foglie vere fino a foglia bandiera sui cereali a semina primaverile. I migliori risultati si ottengono su infestanti giovani e in attiva crescita, quando esse si trovino nello stadio compreso fra due e sei foglie.

Lo spettro di azione di Omnera® LQM® è ampio, e comprende molte delle infestanti a foglia larga dei nostri campi, da sottolineare il notevole controllo esercitato nei confronti di una specie molto competitiva come il Gallium. Abitualmente chiamato attaccamani, può infatti crescere sopra la coltura alterandone la crescita e rendendo difficoltosa la successiva raccolta. Altrettanto efficace su Papavero, Senape, Camomilla, Viola e Cirsium molto diffuse nei nostri areali.

Scopri di più sul sito di FMC

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 206.639 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner