La novità si chiama Tarlys

Da Chimiberg arriva il nuovo fungicida per la lotta antibotritica della vite e per il controllo della ticchiolatura delle pomacee

Info aziende
tarlys-fungicida-fonte-chimiberg.png

Tarlys è formulato in emulsione concentrata a base di cyprodinil

Tarlys è il fungicida di Chimiberg formulato in emulsione concentrata a base di cyprodinil (300 g/l).
L'azione sistemica della sostanza attiva, appartenente alla famiglia chimica delle anilinopirimidine, permette di interferire con la biosintesi degli amminoacidi andando ad inibire la crescita del micelio e la sua penetrazione sulla superficie di foglie e frutti. 

Per la difesa dalla botrite in vigneto (vite da vino e da tavola) è possibile effettuare due trattamenti con Tarlys, alla dose di 75-250 ml/hl di formulato (dose 0,75-1,25 l/ha), intervenendo nelle fasi più sensibili allo sviluppo della malattia da pre-chiusura grappolo ad invaiatura. Rapidità di assorbimento e resistenza al dilavamento (grazie all'affinità per le cere) ne esaltano l'efficacia antibotritica.
Il prodotto esercita anche un effetto di contenimento degli agenti dei marciumi secondari quali Aspergillus spp.Penicillum spp.

Contro la ticchiolatura delle pomacee (melo, pero) è necessario intervenire alla dose di 50-100 ml/hl (dose massima 0,75 l/ha) con trattamenti preventivi ogni 7-8 giorni fino alla fase di frutto noce (massimo 3 applicazioni per stagione).
Per un'ottimale difesa si raccomanda di impiegare Tarlys in miscela con un prodotto di copertura (es. Deneb 75 DG).
Inoltre Tarlys è autorizzato anche per il contenimento della maculatura bruna del pero.

È disponibile nella taglia da 1 litro.
 
Chimiberg - marchio di Diachem spa
Agrofarmaco autorizzato dal ministero della Salute. Utilizzare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto. Si richiama l'attenzione sulle frasi e simboli di pericolo riportati in etichetta.