Pinot Grigio delle Venezie: evoluzione qualitativa e aspettative di mercato

La Doc "delle Venezie" sarà protagonista del convegno centrale di Enovitis in campo, l'appuntamento in programma a Cavaion Veronese (Vr) il 22 e 23 giugno dedicato alle tecnologie per la vitivinicoltura sostenibile

Questo articolo è stato pubblicato oltre 3 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

enovitis-convegni.png

Enovitis in Campo si terrà a Cavaion Veronese il 22 e 23 giugno 2017

Il Pinot Grigio sarà al centro del convegno principale di Enovitis in Campo 2017. La nascita della nuova Doc “delle Venezie” e la rapida espansione delle zone di coltivazione del Pinot Grigio hanno acceso i riflettori su un fenomeno di portata considerevole sia a livello nazionale che mondiale. La sfida che deve affrontare il Pinot Grigio è quella di elevare i propri standard qualitativi per essere all’altezza delle aspettative del mercato. Per ottenere questi risultati sarà necessaria una ridefinizione delle pratiche in uso nel vigneto e in cantina e avere così un miglioramento generale e percettibile dello standard di produzione.
 

Gratis i Bollettini di assistenza

L’ingresso a Enovitis in Campo è gratuito previa registrazione. Con la preregistrazione online non solo si velocizza la procedura d’ingresso ma si potranno ricevere subito in omaggioBollettini di assistenza di Image Line. Il servizio fornirà, due volte a settimana via email, i dati meteorologici e le altre informazioni utili per la corretta pianificazione della difesa integrata delle colture.
Compilando il form verrà inviata all’indirizzo email indicato la ricevuta di preaccredito: consegnandola alla segreteria sarà possibile ritirare il kit visitatore (catalogo, guida visitatore e altri gadget).
 

Agevolazioni per i gruppi

Per i gruppi organizzati in visita ad Enovitis in Campo sono previste condizioni speciali e agevolazioni. In particolare gli organizzatori metteranno a disposizione un contributo economico, nell’ordine del 50% delle spese di noleggio pullman sostenute, fino ad un massimo di 400 euro.

Per maggiori informazioni e adesione (entro il 16 maggio) scarica il modulo online.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 259.310 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner