La corazzata che solca risaie

Bismark® è un erbicida di pre-emergenza a base di pendimetalin e clomazone, ideale per le applicazioni in risaie seminate in asciutta, ma non solo. Guarda il filmato realizzato da Sipcam Italia

Info aziende
sipcam-bismark-filmato.png

L'innovativa formulazione è stata concepita al fine di rilasciare in modo sincronizzato le sostanze attive presenti

Lo soprannominarono il "Cancelliere di ferro", Otto Eduard Leopold Von Bismarck Schönhausen, primo ministro Prussiano della seconda metà del XIX secolo. Fu lui a rendere la Prussia una potenza militare, ago della bilancia nei rapporti fra stati del vecchio continente. A lui venne anche dedicata una corazzata della marina militare tedesca della Seconda guerra mondiale. Una nave poderosa che venne affondata solo alla fine di una caccia leggendaria per i mari.
 
Ci sono anche ambienti acquatici ove i nemici non presentano cannoni, bensì radici e foglie, come per esempio le risaie. In tal caso, però, non serve una corazzata per combatterli, anche perché talvolta questi ambienti tradizionalmente acquatici possono essere coltivati anche senza sommersione continua, come avviene per esempio nelle risaie seminate in asciutta. Tale pratica apporta notevoli benefici alla coltura e a chi la deve gestire.
In primis, seminare con le normali seminatrici a file dei cereali permette di dosare il seme in modo più preciso. Inoltre, l'assenza di sommersione svantaggia le malerbe tipicamente acquatiche, consentendo anche di applicare erbicidi di pre-emergenza che con la sommersione non troverebbero spazio, contribuendo non solo al contenimento delle infestanti, bensì contrastano l'insorgenza di fenomeni di resistenza.
 
Sipcam Italia ha in tal senso registrato una vera corazzata da risaie, dandole un nome prestigioso, ovvero Bismark®, cui manca solo una "c" per essere parente del "Cancelliere di ferro" prussiano. La proposta tecnica della casa italiana è una sospensione di capsule contenenti pendimetalin e clomazone, in ragione rispettivamente di 55 e 275 grammi per litro, rispettando il rapporto ottimale fra i due, individuato in 1:5. Le due sostanze attive avanzano inoltre azione altamente complementare che trovano nelle applicazioni di pre-emergenza in risaia asciutta la proprio collocazione d'elezione.
 
L'innovativa formulazione di Bismark® è stata concepita e sviluppata al fine di rilasciare in modo sincronizzato le sostanze attive presenti, mantenendone costante nel tempo il rapporto fra concentrazioni. Tale rilascio controllato aumenta sia l'efficienza complessiva del trattamento, sia la persistenza d'azione dello stesso, migliorando anche la selettività per la coltura. Applicato alla dose di 3 litri per ettaro assicura una pulizia duratura della risaia da numerose infestanti chiave, permettendo di controllare anche quelle divenute ormai resistenti verso altre famiglie chimiche.
 

Non solo risaie

Oltre alle applicazioni di pre-emergenza su risaia in asciutta, Bismark® è autorizzato per il diserbo di soia, patata, tabacco, mais e numerose colture orticole. Specialmente su soia, sulla quale Bismark® si applica a 2- 2,5 litri per ettaro e in associazione con Song 70 WDG, a base di metribuzin, concorre al controllo degli amaranti resistenti, divenuti nel tempo la vera spina nel fianco degli agricoltori.

Oltre a questa infestante chiave, l'erbicida di Sipcam Italia controlla anche fra le graminacee Alopecurus, Digitaria sanguinalis, Echinochloa crus-galli, Panicum dichotomiflorum, Setaria sp. e Sorghum halepense. Fra le dicotiledoni ricadono invece Abutilon theophrasti, Datura stramonium, Galinsoga parviflora, Solanum nigrum, Galium aparine, Mercurialis annua, Matricaria chamomilla, Portulaca oleracea, Polygonum persicaria, Polygonum lapathifolium, Polygonum aviculare, Chenopodium album, Fallopia convolvulus, Capsella bursa-pastoris, Senecio vulgaris, Stellaria media, Sonchus sp. e Veronica persica.
 
Guarda il video su Bismark: la parola a chi lo conosce
 
 

Fonte: Sipcam

Tag: diserbo

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 189.610 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner