Psr Puglia, da domani 18,8 milioni di euro sulla misura 21

Lanciati i bandi su tre sottomisure di soccorso anticrisi Covid-19. Riservati ad agriturismi, imprese agricole florovivaistiche e Pmi impegnate nella trasformazione e commercializzazione nel settore vino

Mimmo Pelagalli di Mimmo Pelagalli

banconote-monete-soldi-by-stockpics-by-adobe-stock-750.jpeg

L'aiuto alle cantine - entro un massimale di 50mila euro - è regolato da una griglia di corrispondenza tra giacenze al 31 dicembre 2019 e classi di aiuto
Fonte foto: © stockpics - Adobe Stock

Il dipartimento Agricoltura della Regione Puglia comunica che è stata attivata la misura 21 del Programma di sviluppo rurale Puglia 2014-2020 "Sostegno temporaneo eccezionale a favore di agricoltori" volta a gestire il regime di aiuti straordinario deliberato dalla Commissione Ue per le imprese colpite dalla crisi generata dall'emergenza Covid-19. E sul piatto ci sono complessivamente circa 18 milioni e 870mila euro.

In particolare, con determinazioni dell'Autorità di gestione del Psr Puglia n 409-410-411 del 19 ottobre 2020 e relativi allegati, sono stati pubblicati i bandi dedicati rispettivamente:
  • Sottomisura 21.1 "Sostegno per l'agriturismo, le masserie didattiche, i boschi didattici" (Determinazione n 409), a disposizione dei quali ci sono 6 milioni e 250mila euro;
  • Sottomisura 21.2 "Sostegno agli agricoltori del comparto florovivaistico" (Determinazione n 410) per un appostamento di oltre 5,2 milioni;
  • Sottomisura 21.3 "Sostegno alle Pmi attive nella trasformazione e commercializzazione nel comparto vino" (Determinazione n 411), cui vanno 7,4 milioni.

In generale, le domande di sostengno devono essere rilasciate sul portale Sian munite di firma digitale e il portale sarà attivo da domani, 23 ottobre 2020. Trattandosi di un aiuto forfettario, il contributo pubblico non è subordinato alla realizzazione di investimenti da parte dei beneficiari. Inoltre, nel caso in cui la dotazione finanziaria non fosse sufficiente a soddisfare tutte le richieste, si provvederà a ridurre proporzionalmente la sovvenzione in rapporto all'entità delle risorse disponibili. Possibile che accada, atteso che saranno pagate tutte le domande che rispettino i prerequisiti richiesti dal bando.

Per quanto riguarda la sottomisura dedicata agli agriturismi, vale la pena ricordare che "Ai beneficiari è riconosciuto un aiuto forfettario pari a 7mila euro - è scritto nel bando -. Non è prevista la possibilità di cumulare il sostegno pubblico, pertanto, nel caso di aziende agrituristiche che esercitino anche attività di fattoria didattica e/o bosco didattico sarà riconosciuto l'importo massimo di settemila euro". La scadenza per rilasciare la domanda di sostegno sul portale Sian è le ore 23.59.59 del 9 novembre 2020.

Per quanto attiene la sottomisura dedicata alle imprese agricole del comparto florovivaistico, è bene tenere presente che l'aiuto forfettario è sempre di 7mila euro e che la scadenza per rilasciare la domanda di sostegno sul portale Sian è le ore 23.59.59 del 9 novembre 2020.

Per quanto concerne il regime di aiuto per le Pmi del settore vinicolo "L'importo del contributo pubblico erogabile, una tantum, per ciascuna Pmi è pari al massimo ad euro 50mila - è scritto nel bando e - esso è determinato in funzione delle giacenze di vino di qualità (Docg, Doc, Igt) alla data del 31 dicembre 2019, come risultanti dal Sian", secondo le classi espresse nella tabella sotto riportata.
 
Classi di giacenza di vini di qualità (Ettolitri) Contributo (Euro)
500,00 - 1.250,00 2.000
1.250,01 - 2.500,00 5.000
2.500,01 - 5.000,00 10.000
5.000,01 - 7.500,00 20.000
7.500,01 - 10.000,00 30.000
10.000,01 - 12.500,00 40.000
> 12.500,00 50.000
Fonte: Bando Misura 21 - Sottomisura 3.21 del Psr Puglia 2014-2020

Anche in questo caso il portale Sian sarà operativo per le domande di sostegno da domani, 23 ottobre 2020, e fino alle ore 23.59.59 del 9 novembre 2020.

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: Regione Puglia

Autore:

Tag: sviluppo rurale aiuti diretti aiuti di stato bandi Psr politiche regionali

Temi caldi: Coronavirus

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 250.703 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner