Oliveti d'Italia


Via Murge 57
76123 Andria BT
9 dic 2020 Vivaismo e sementi

Xylella, olivicoltura: quanto rende la Favolosa in intensivo

Secondo il Consorzio Oliveti d'Italia, che la sta sperimentando tra i suoi associati da 15 anni, la redditività è assicurata sin dal quarto anno se si vendono le olive. La cultivar italiana, certificata dal Cnr nel 1988, è una delle due resilienti al batterio
olivi-ulivi-by-enrico-rovelli-adobe-stock-667x500

Mimmo Pelagalli di Mimmo Pelagalli

Nell'olivicoltura italiana che si scopre indifesa contro il flagello della Xylella fastidiosa, tanto nella zona infetta, come in quelle che non lo sono ancora ma che potrebbero infettarsi ben presto, si pone un problema importante: quale strategia di convivenza conviene adottare, dato che per ...

8 ott 2020 Economia e politica

Xylella, è iniziata in Salento la raccolta delle olive di "Favolosa"

A soli due anni dall'impianto si passa alla produzione, un segnale di speranza in un areale che - dal 2013 ad oggi - per la batteriosi ha perso l'equivalente del 10% della produzione italiana
raccolta-meccanizzata-olive-su-favolosa-06-ott-2020-italiaolivicola-cia

Mimmo Pelagalli di Mimmo Pelagalli

A due anni dall'impianto, parte nel Salento la campagna per le aziende olivicole distrutte dalla Xylella fastidiosa e che hanno deciso di ripartire puntando sulla cultivar Fs17 "Favolosa": un segno forse di speranza. Nonostante le stime produttive della stagione siano negative e i ...

Sfoglia tutti gli articoli di
Oliveti d'Italia


Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner