Agrimeccanica - Ricerca macchine agricole
Lavorazione del terreno

Celli X40

Celli X40
La X40 è adatta a trattori fino a 40 HP di potenza massima. Come noto la vangatrice è una macchina che risolve il problema della lavorazione profonda del terreno in condizioni proibitive per altri attrezzi; non crea ma anzi elimina al suola di aratura (strato profondo di terreno compattato) migliorando così la circolazione profonda dell’acqua e l’areazione del terreno; dato che non richiede sforzo di trazione può essere utilizzata senza problemi in condizioni di terreno bagnato e su terreni in pendenza; riduce i fenomeni di erosione mantenendo la dimensione delle zolle ad un livello medio.

Modelli

6 modelli disponibili per questa linea

Linea X40

Celli X40 X40 80
X40 80

Accoppiamento alla trattrice: trainato
Larghezza di lavoro: 0,81 m - 0,84 m
Potenza richiesta dal trattore: 15 kW

Celli
Lavorazione del terreno
Vangatrici
Celli X40 X40 100
X40 100

Accoppiamento alla trattrice: trainato
Larghezza di lavoro: 0,96 m - 0,99 m
Potenza richiesta dal trattore: 18 kW

Celli
Lavorazione del terreno
Vangatrici
Celli X40 X40 120
X40 120

Accoppiamento alla trattrice: trainato
Larghezza di lavoro: 1,21 m - 1,24 m
Potenza richiesta dal trattore: 18 kW

Celli
Lavorazione del terreno
Vangatrici
Celli X40 X40 130
X40 130

Accoppiamento alla trattrice: trainato
Larghezza di lavoro: 1,36 m - 1,39 m
Potenza richiesta dal trattore: 18 kW

Celli
Lavorazione del terreno
Vangatrici
Celli X40 X40 145
X40 145

Accoppiamento alla trattrice: trainato
Larghezza di lavoro: 1,41 m - 1,44 m
Potenza richiesta dal trattore: 22 kW

Celli
Lavorazione del terreno
Vangatrici
Celli X40 X40 160
X40 160

Accoppiamento alla trattrice: trainato
Larghezza di lavoro: 1,61 m - 1,64 m
Potenza richiesta dal trattore: 26 kW

Celli
Lavorazione del terreno
Vangatrici

News

22 apr Agrimeccanica
La meccanica agricola non si arrende
trattore-carretto-frutta-by-oksana-adobe-stock-750
L'agricoltura non può aspettare e tanti chiedono al Governo di far ripartire la produzione di macchine prima del prossimo 3 maggio. Intanto costruttori, concessionari e operatori cercano di destreggiarsi tra mille problemi

Serena Giulia Pala di Serena Giulia Pala