Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
30 anni di Image Line
Una Mano per i Bambini
AgroInnovAzione

AgroInnovAzione
L'innovazione scende in campo: un filo diretto tra ricercatori e agricoltori. Per produrre di più con meno, puntando sulla qualità.

Viticoltura, difesa alternativa grazie all'ozono

Centri di ricerca e aziende stanno studiando il modo di utilizzare l'ozono per proteggere le viti (ma non solo) dai patogeni. Una soluzione efficace, ma ancora poco pratica
vite-vigneto-vigna-vino-viticoltura-vitivinicoltura-by-francescomou-fotolia

Tommaso Cinquemani di Tommaso Cinquemani

L'ozono è un gas instabile con un alto potere ossidante. E' in grado di distruggere in pochi secondi i microrganismi con cui viene a contatto, che siano batteri, funghi o virus. Per questo suo potere biocida viene guardato con molto interesse da chi è in cerca di una alternativa ai prodotti convenzionali per la difesa della vite (e non solo). Il grande pregio dell'ozono è quello di essere un gas naturale, che si trova in atmosfera e non lascia alcun tipo ...

Al diserbo ora ci pensano le malerbe

Ricercatori dell'Università di Pisa hanno ottenuto un erbicida utilizzando gli oli essenziali presenti in alcune piante infestanti
frumento-duro-grano-duro-byflickr-cc20-aske-holst

Tommaso Cinquemani di Tommaso Cinquemani

Il futuro del diserbo potrebbe passare dalle malerbe stesse. Ricercatori dell'Università di Pisa hanno infatti messo a punto un diserbante prodotto grazie agli oli essenziali estratti da alcune piante infestanti. Un prodotto che una volta irrorato sulle piante porta al disseccamento delle stesse in breve tempo. L'obiettivo dei ricercatori di Scienze agrarie e farmacia dell'ateneo toscano era quello di ottenere un bio-erbicida che non avesse alcun impatto sull'ambiente ...

Coltivare Marte? L'Enea ci prova con un orto

Nel deserto dell'Oman si sta testando un 'orto' super-tecnologico che servirà ai futuri colonizzatori del pianeta per produrre ortaggi freschi
hortextreme11

Tommaso Cinquemani di Tommaso Cinquemani

Chi pensa che la scena del film The Martian in cui Matt Damon coltiva patate su Marte sia solo fantascienza, si sbaglia di grosso. Coltivare il pianeta rosso è possibile, almeno in teoria. A testare un sistema di coltivazione pensato per lo ...

AgTech, la Sicilia porta l'innovazione digitale in agricoltura

SmartIsland è una startup di Niscemi che ha sviluppato SmartFarm, un prodotto digitale per l'agricoltura di precisione dedicato alle principali colture mediterranee
smartisland

Tommaso Cinquemani di Tommaso Cinquemani

Intelligenza artificiale e Big data possono sembrare mondi lontani dall'agricoltura. E invece una startup siciliana è riuscita nell'impresa di farli incontrare, applicando al settore primario le tecnologie che già da alcuni ...

Biofortificazione, arriva la super patata ricca di vitamina A

Ricercatori italiani e statunitensi hanno messo a punto una patata speciale che ha un contenuto dieci volte più elevato di vitamina E e oltre 200 volte di vitamina A
patata-tubero-bycouler-pixbay-750x500-15850601920

Tommaso Cinquemani di Tommaso Cinquemani

La malnutrizione non è solo una questione di calorie che si ingeriscono. Persone sovrappeso possono essere malnutrite se la loro dieta è carente di quei micronutrienti che sono essenziali per farci stare in salute. Il ferro ...

14 dic Agrimeccanica

In Uk il primo campo senza... agricoltori

In Gran Bretagna si è portato a termine il raccolto del primo campo al mondo completamente gestito dai robot. Un ettaro di orzo in cui nessun agricoltore ha messo piede dalla semina alla mietitura: leggi i dettagli del progetto sperimentale
hands-free-hectar

Tommaso Cinquemani di Tommaso Cinquemani

Hands free hectare, è questo il nome che i ricercatori della Harper Adams University, in Gran Bretagna, hanno voluto dare al primo ettaro completamente coltivato dalle macchine, senza che neppure un agricoltore o tecnico mettesse piede ...

Tutti pazzi per il Caviar Lime

Chiamato anche Finger Lime, è un frutto australiano che sta spopolando tra gli chef stellati. Molti agricoltori vorrebbero coltivarlo in Italia, ma bisogna scegliere le cultivar giuste. L'intervista a Marco Battaglia del Consorzio Fingerlime
caviar-lime-consorzio-finger-lime

Tommaso Cinquemani di Tommaso Cinquemani

Il Finger Lime, detto caviale di limone o Caviar Lime, è una pianta originaria dell'Australia che produce piccoli frutti allungati al cui interno sono presenti delle vescicole tondeggianti contenenti un succo agrumato dal sapore unico. ...

Intercropping, che cos'è e perché fa bene (al biologico)

La pratica di coltivare piante differenti in uno stesso campo porta dei benefici in termini di riduzione dei parassiti e aumento della produttività, ma aumenta i costi di gestione
intercropping-wageningen-2

Tommaso Cinquemani di Tommaso Cinquemani

In inglese viene chiamato intercropping, mentre in italiano si parla di coltura consociata o promiscua. E' la pratica cioè di seminare colture differenti in uno stesso campo suddividendole in strisce oppure mischiandole completamente, ...

Coltivare l'alkekengi, anche in Italia è possibile (e conviene)

Solitamente importato dal Sud America, può essere coltivato anche nel Bel Paese e ha un ottimo prezzo di mercato. In provincia di Mantova la coltivazione più grande d'Italia
alkekengi-alchechengi-alchechengio-by-syntheticmessiah-fotolia-750

Tommaso Cinquemani di Tommaso Cinquemani

L'alkekengi (chiamato anche alchechengi o alchechengio) è un frutto esotico che vediamo comparire in qualche negozio sotto le feste natalizie. In larga parte proviene dalla Colombia e dal Perù, dove viene coltivato sugli altipiani ...

Ecco le cento startup che cambieranno l'agricoltura

In questa infografica sono raccolte tutte quelle che promettono di rivoluzionare il modo di coltivare la terra
agtech-market-ape

Tommaso Cinquemani di Tommaso Cinquemani

Innovare è la parola d'ordine di questo nuovo secolo. Se fino a venti anni fa si guardava al progresso, oggi è l'innovazione tecnologica a modificare le nostre società. A rivoluzionare di più la vita di ...

Bioplastica e funghi, ecco il futuro della concia

Microrganismi utili alle piante e bioplastiche per applicare con precisione gli agrofarmaci al seme
concia-sementi-basf

Tommaso Cinquemani di Tommaso Cinquemani

La concia del seme è una pratica utile alla difesa della plantula e alla sua crescita. I semi vengono trattati dalle ditte sementiere con agrofarmaci, fertilizzanti o biostimolanti che hanno lo scopo di proteggere la coltura nei primi stadi ...

Frodi alimentari, consumatori armati di laser

L'Enea ha messo a punto un laser in grado di individuare cibi avariati, contaminati o adulterati. E in futuro arriverà anche un'app per smartphone
supermercato-spesa-06photo-fotolia-750

Tommaso Cinquemani di Tommaso Cinquemani

L'istamina contenuta nel pesce mal conservato intossica migliaia di persone ogni anno in Europa. E sono migliaia gli ettolitri di olio di semi contraffatto spacciato come Evo. Senza contare frutta e verdura, spesso di origine ...

Bioinsetticidi dal veleno di ragno

Perché non sfruttare i naturali nemici degli insetti, i ragni? Un'azienda ha messo a punto una nuova gamma di bioinsetticidi al veleno di ragno per difendere le colture
ragno-ragni-insetto-insetti-vedova-nera-by-ondreicka-fotolia-750

Tommaso Cinquemani di Tommaso Cinquemani

Il futuro della difesa delle colture potrebbe passare da scorpioni, millepiedi, anemoni di mare e da ragni. Questi sono infatti degli organismi viventi in grado di sintetizzare dei veleni letali per gli insetti (e non solo). L'idea ...

Difesa, per i trattamenti ci si affida ai bombi

Una azienda canadese ha messo a punto un sistema per usare gli insetti come vettori per la diffusione di bioagrofarmaci e biostimolanti
bombo-bee-vectoring-technology

Tommaso Cinquemani di Tommaso Cinquemani

I bombi e gli altri insetti impollinatori sono fondamentali per il successo di molte colture. Ma presto api e bombi potrebbero essere utili alleati dell'agricoltore anche nella difesa delle colture. Bee vectoring technology è ...

Leggi tutti gli articoli della rubrica

Newsletter

L'ultimo numero di AgroNotizie è stato spedito il 26 aprile a 138.717 lettori iscritti: leggilo ora »

* acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità indicate nell'informativa sulla privacy

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner