Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
Registrati gratuitamente la tua agricoltura è online!
Una Mano per i Bambini

Frutta secca, produzione promettente per il 2017-2018

Prevista una produzione mondiale di frutta a guscio di 4,2 milioni di tonnellate. In crescita anche la frutta essicata: la stima è di 3 milioni di tonnellate
bilancio-frutta-secca-fonte-nucis.jpg

Costante crescita, i dati emersi durante l'International Nuts Council
Fonte foto: © Nucis

E' stata prevista per la stagione 2017-18 una produzione mondiale di frutta a guscio (mandorle, frutta a guscio dell'Amazzonia-Brasile, anacardi, nocciole, noci macadamia, noci pecan, pinoli, pistacchi e noci) di 4,2 milioni di tonnellate, il 25% in più della media dei dieci anni precedenti.
Queste stime preliminari, emerse durante l'International Nuts Council celebrato in India, sono il principale indicatore del fatto che la costante crescita di questa coltura, osservata negli ultimi dieci anni, è destinata a perdurare.

Nonostante le stime non accurate, le nocciole (sgusciate) dovrebbero sperimentare la crescita più significativa, in aumento del 20% fino a 475.000 tonnellate, con la Turchia che produce il 70% del totale mondiale.

Viceversa, la produzione brasiliana di frutta a guscio dovrebbe precipitare almeno del 46% rispetto allo scorso anno. Si presume che la scarsità di precipitazioni degli ultimi due anni nella foresta amazzonica, da cui viene raccolta la frutta a guscio selvatica, sia la principale causa di questo drastico calo produttivo, che avrà ripercussioni a tutti i livelli sull'intera catena di fornitura.

Si calcola che Cina e India continueranno ad essere i produttori leader del settore, rappresentando rispettivamente il 39% e il 18% della produzione mondiale di arachidi nella stagione 2017-2018.

Si prevede poi che la produzione totale di frutta essiccata (datteri, albicocche essiccate, mirtilli rossi secchi dolcificati, fichi essiccati, prugne secche, uva passa, uva sultanina e ribes) della stagione 2017-2018 raggiunga 3 milioni di tonnellate: il 20% in più della precedente media decennale.
Come nella scorsa stagione, le albicocche essiccate dovrebbero mostrare la crescita maggiore, del 35% rispetto al 2016/17, arrivando a 229.500 tonnellate, con la Turchia come produttore leader del settore (63% della produzione totale). La produzione di mirtilli rossi essiccati dolcificati dovrebbe anch'essa aumentare del 10%, fino a 200.300 tonnellate, il 79% delle quali prodotte negli Stati Uniti.

Nel complesso, la produzione di frutta a guscio e frutta essiccata dovrebbe continuare a crescere, per via dell'aumento della superficie destinata alla coltivazione di queste colture in tutto il mondo: in California e Spagna, le superfici destinate alla coltivazione di mandorle continuano ad aumentare, e in Australia si pianteranno 15.000 ettari ulteriori entro il 2018, secondo l'Almond Board australiano.
La superficie destinata alla coltivazione di nocciole è in aumento in Italia, Georgia e Stati Uniti, e in quest'ultimo Paese l'aumento è stato di 12.000 ettari solo nel 2017.
Le piantagioni di noci di macadamia in Sudafrica sono aumentate di altri 3.500 ettari nel 2016, e anche la Cina pianifica di raggiungere i 333.000 ettari entro il 2020. 
La superficie destinata alla coltivazione di pistacchio continua a crescere del 5-7% all'anno in California e Turchia. Le piantagioni di arachidi statunitensi dovrebbero aumentare di 24.000 ettari nel 2017.

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner

Syngenta Italia
Kuhn Italia
Adama Italia
Bayer
ILSA
KWS Italia S.p.A.
Gowan Italia
Valagro
Rotam Agrochemical Europe
BASF Italia
Arysta Lifescience
EuroChem Agro
Sapec Agro Italia
Argo Tractors :: Landini
Italpollina
Biolchim
Chimiberg
Compo Expert Italia
Cheminova Agro Italia
Sumitomo Chemical Italia
Cifo
Adriatica
Kollant
CBC (Europe) :: Divisione Biogard

Newsletter

L'ultimo numero di AgroNotizie è stato spedito il 20 luglio a 131.960 lettori iscritti: leggilo ora »

* acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità indicate nell'informativa sulla privacy