Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
Registrati gratuitamente la tua agricoltura è online!
Una Mano per i Bambini

La redazione di AgroNotizie

Matteo Bernardelli

Matteo Bernardelli

Attualità e Agri@rte

Classe 1975, è orgogliosamente mantovano. Ha in tasca una laurea in Giurisprudenza che vale come un Fresh di Monte Paschi, oltretutto conseguita troppo presto e senza mai essere respinto agli esami (che errore!).Pur di non fare l'avvocato ha preso altro tempo a gingillarsi e ha così inseguito il suo sogno di fare il giornalista. E' emigrato a Milano e ha frequentato l'Istituto per la Formazione al Giornalismo (IFG).Professionista dal 2004, ha parzialmente riconvertito le proprie braccia all'agricoltura, zappando con dita pesanti sulla tastiera.Ha seguito per il Gruppo Sole 24 Ore il primo G-8 dell'Agricoltura e dirige alcune testate specializzate.E' consulente per l'informazione e la comunicazione di Veronafiere per il settore agroalimentare.Collabora con diverse testate nazionali ed internazionali e fa parte del comitato editoriale "Gusto e Società" di Franco Angeli editore.Ha pubblicato il saggio "Il diritto sessuale: crimine e peccato alla Corte dei Gonzaga" (2006) e l'analisi "Il sistema agroalimentare mantovano nel contesto nazionale" all'interno del libro "Internazionalizzazione e agroalimentare. Potenzialità e ipotesi di valorizzazione dei prodotti tipici mantovani", (2011).Sta per uscire un altro saggio, ma per una volta tiene la bocca chiusa. Anche perché si è già dipinto in maniera pessima. Per fortuna sua zia non naviga in internet...

L'autore sui social network: Twitter

Sfoglia gli articoli di Matteo Bernardelli

Contatta l'autore

"Mela di Lombardia", nuovo marchio in arrivo?

Ad avere l'idea la cooperativa valtellinese Melavì. Il nuovo marchio, che si aggiungerebbe al riconoscimento Igp, avrebbe lo scopo di caratterizzare maggiormente la produzione territoriale e assicurare un futuro migliore al settore. C'è però chi non è del tutto d'accordo
mele-mela-cesto-by-johanna-muhlbauer-fotolia-750

Matteo Bernardelli di Matteo Bernardelli

Un marchio lombardo per le mele? E' la proposta emersa nei giorni scorsi in Valtellina, nel corso di un incontro organizzato nella sede del Consorzio Melavì, uno dei principali marchi a livello nazionale. Non si tratterebbe, comunque, di abbandonare il marchio Igp che la mela di Valtellina ha conseguito nel 2010, sotto la cui egida 559 aziende agricole certificate producono 21.518 tonnellate (dato 2015, fonte: Il sistema agro-alimentare della Lombardia, Rapporto 2016, recentemente presentato a Milano). Al contrario, l'adozione di un ulteriore marchio distintivo è la speranza per far lievitare di quel tanto che basta un'attività produttiva non sempre in grande spolvero sul fronte dei redditi. L'idea del marchio aggiuntivo è stata avanzata dalla cooperativa valtellinese Melavì, alla presenza dell'assessore regionale all'Agricoltura Gianni Fava. Per il presidente di Melavì, Bruno Delle Coste, lo scopo di un marchio iden

Brexit, non tutto il male vien per nuocere

Un'analisi della Coldiretti evidenzia che le conseguenze non saranno tutte negative. Sul fronte della Pac si perderebbe una voce liberista contraria all'intervento pubblico e in seno al Consiglio Ue si potrebbero modificare gli equilibri politici portando ad un'allenaza tra paesi mediterranei
brexit-unione-europea-gran-bretagna-regno-unito-uk-by-pixelbliss-fotolia

Matteo Bernardelli di Matteo Bernardelli

La regina Elisabetta ha dato l'assenso reale alla legge approvata dal Parlamento che autorizza il Governo britannico ad attivare l'articolo 50 del Trattato di Lisbona. Entro fine marzo si metterà in moto l'iter per la Brexit. Che cosa accadrà a livello agricolo? A riguar ...

20 mar Zootecnia

Latte, l'impegno dell'Europa

Grazie al sistema di riduzione volontaria si è assistito ad un rialzo dei prezzi e al bilanciamento dei mercati. Tra i "big player" solo Francia e Regno Unito, però, hanno ridotto i volumi rispetto al 2015
latte-by-psdesign1-fotolia-750

Matteo Bernardelli di Matteo Bernardelli

"L'Unione europea continua a sostenere con forza i produttori di latte nel bene e nel male. Quando ho assunto l'incarico nel 2014, l'Europa stava entrando in una profonda e duratura crisi del prezzo del latte. Vedendo la tempesta arrivare, abbiamo preso misure decisive in ogni fase ...

17 mar Zootecnia

Allevamento, la Spagna pensa in grande

La cooperativa Valle de Odieta, in Navarra, punta ad espandersi realizzando l'allevamento più grande d'Europa che comprenderà 20mila capi da latte. Non mancano però le critiche ambientali da parte di alcune organizzazioni agricole
bovini-mucche-vacche-allevamento-by-wolfavni-fotolia-750

Matteo Bernardelli di Matteo Bernardelli

Economia di scala o faraonica cattedrale nel deserto? Il dibattito è aperto e le opinioni, naturalmente, sono divise per il progetto presentato dalla cooperativa spagnola Valle de Odieta, in Navarra, relativo a un maxi allevamento da 20mila capi da latte. Sarà il più grand ...

17 mar Zootecnia

Turchia-Olanda, rapporti incrinati?

L'Unione dei produttori di carne bovina e di agnelli della Turchia ha rispedito ai Paesi Bassi quaranta mucche per protestare contro la decisione del paese dei tulipani di vietare comizi in favore del referendum pro Erdogan. Intanto si pensa anche ad altre possibili misure
vacche-vacca-mucca-razza-holstein-by-gozzoli-fotolia-750

Matteo Bernardelli di Matteo Bernardelli

Se non fosse una notizia vera, sarebbe la prima sospettata per essere una fake news. La crisi tra Olanda e Turchia, scatenata dal divieto di autorizzazione dei Paesi Bassi di comizi ad opera di ministri turchi per spingere sul referendum che avrebbe esteso i poteri del presidente della Repubblica, E ...

L'Europa (e non solo) punta sul biologico

Italia, Spagna, Germania, Austria e Francia sono le prime in Europa, ma anche la Cina sta guardando con interesse al settore. Ad oggi il mercato vale più di 80 miliardi, ma la crescita è continua
ortofrutta-frutta-verdura-biologico-by-monticellllo-fotolia-750

Matteo Bernardelli di Matteo Bernardelli

Che il biologico fosse in salute non ci voleva Nostradamus per capirlo. I dati presentati all'ultima edizione di Biofach di Norimberga, la manifestazione più importante del mondo dedicata al comparto, evidenziano inequivocabilmente una crescita: il mercato vale più di 80 miliardi a ...

9 mar Zootecnia

Latte, l'equilibrio che non c'è

La situazione del comparto non è delle migliori: a fronte di una produzione in aumento, non corrisponde una maggiore domanda. Quale strada seguire?
latte-by-nitr-fotolia-750x537

Matteo Bernardelli di Matteo Bernardelli

Domanda piatta e produzioni in aumento. Se non è lo scenario peggiore per il latte, poco ci manca. Le ultime quotazioni del latte spot sulla piazza di Lodi indicano una flessione del prezzo di 1,32%, che porta il valore a euro/100 chilogrammi. Certo, parliamo sempre del 38,9% in più ri ...

Agricoltura, cento anni dalla rivoluzione russa

Dal fallimento dell'economia statalista di stampo comunista all'ambizioso obiettivo di raggiungere l'autosufficienza in agricoltura. Tra arte, storia e cultura viene così dipinto il percorso che ha caratterizzato il mondo agricolo della Federazione russa
quadro-the-bolshevik-di-boris-kustodiev-fonte-royal-academy-uk

Matteo Bernardelli di Matteo Bernardelli

Anche attraverso mostre ed esposizioni, il mondo sta ricordando il centenario (1917-2017) della rivoluzione russa: 1917-2017. Un secolo che, se ci limitiamo all'agricoltura, ha visto il fallimento dell'economia statalista di stampo comunista e non ha ancora portato all'autosufficienza un ...

Vino, gli Stati Uniti non sono irraggiungibili

Dietro la commercializzazione oltreoceano c'è un vero e proprio mondo con regole da conoscere e seguire. Leggi l'intervista a Francesca D'Addetta, consulente del vino e del potenziamento dei brand negli States
francesca-d-addetta-consulente-vino-usa-articolo-matteo-bernardelli

Matteo Bernardelli di Matteo Bernardelli

Nei giorni scorsi il Governo italiano ha messo a disposizione 25 milioni di euro per l'export del vino negli Stati Uniti (20 milioni finalizzati alla conquista del Midwest e 5 il mercato cinese). Esportare in Usa non è esattamente immediato, vi sono regole da conoscere e da seguire. ...

Francia, gli agricoltori puntano su Le Pen

Ecco il programma agricolo dei candidati all'Eliseo alle elezioni di aprile 2017
votazioni-francesi-voto-francia-andriano-cz-fotolia-750

Matteo Bernardelli di Matteo Bernardelli

Un terzo degli agricoltori francesi è intenzionato a votare alle prossime elezioni presidenziali del 23 aprile Marine Le Pen, candidata dell’estrema destra all’Eliseo. Così pare, secondo quanto riportato da un sondaggio del quotidiano Le Monde, non certo di simpatie di dest ...

Newsletter

L'ultimo numero di AgroNotizie è stato spedito il 23 marzo a 131.265 lettori iscritti: leggilo ora »

* acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità indicate nell'informativa sulla privacy

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner