Agrimeccanica - Ricerca macchine agricole
Lavorazione del terreno

Alpego Rotodent RA

Alpego Rotodent RA
Erpice fisso disponibile in diverse misure da 1100 mm a 2100 mm, risulta particolarmente adatto all'abbinamento con trattori di piccola potenza; la minima distanza dei rotori portamenti permette un ottimo affinamento del terreno.

Modelli

7 modelli disponibili per questa linea

Linea Rotodent RA

Alpego Rotodent RA Rotodent RA 110
Rotodent RA 110

Larghezza di lavoro: 1,1 m
Tipologia erpice rotativo: fissa

Alpego
Lavorazione del terreno
Erpici rotanti
Alpego Rotodent RA Rotodent RA 130
Rotodent RA 130

Larghezza di lavoro: 1,3 m
Tipologia erpice rotativo: fissa

Alpego
Lavorazione del terreno
Erpici rotanti
Alpego Rotodent RA Rotodent RA 150
Rotodent RA 150

Larghezza di lavoro: 1,5 m
Tipologia erpice rotativo: fissa

Alpego
Lavorazione del terreno
Erpici rotanti
Alpego Rotodent RA Rotodent RA 170
Rotodent RA 170

Larghezza di lavoro: 1,7 m
Tipologia erpice rotativo: fissa

Alpego
Lavorazione del terreno
Erpici rotanti
Alpego Rotodent RA Rotodent RA 190
Rotodent RA 190

Larghezza di lavoro: 1,9 m
Tipologia erpice rotativo: fissa

Alpego
Lavorazione del terreno
Erpici rotanti
Alpego Rotodent RA Rotodent RA 210
Rotodent RA 210

Larghezza di lavoro: 2,1 m
Tipologia erpice rotativo: fissa

Alpego
Lavorazione del terreno
Erpici rotanti
Alpego Rotodent RA Rotodent RA 230
Rotodent RA 230

Larghezza di lavoro: 2,3 m
Tipologia erpice rotativo: fissa

Alpego
Lavorazione del terreno
Erpici rotanti

News

Eima 20-21, l'innovazione va in scena due volte
novita-tecniche-eima-2021
Quindici Novità tecniche, ben ventotto Segnalazioni e quattro Premi blu. I vincitori del concorso che premia le novità della meccanica agricola sul palco digitale di Eima Digital Preview e su quello fisico di Eima 2021

Serena Giulia Pala di Serena Giulia Pala

22 apr Agrimeccanica
La meccanica agricola non si arrende
trattore-carretto-frutta-by-oksana-adobe-stock-750
L'agricoltura non può aspettare e tanti chiedono al Governo di far ripartire la produzione di macchine prima del prossimo 3 maggio. Intanto costruttori, concessionari e operatori cercano di destreggiarsi tra mille problemi

Serena Giulia Pala di Serena Giulia Pala