Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
Una Mano per i Bambini

Linee Syngenta per le colture industriali

Genetiche e agrofarmaci per girasole, sorgo e soia, ma anche mezzi di difesa per barbabietola da zucchero, colza e tabacco
Info aziende
syngenta-linee-industriali.png

Le nuove linee Syngenta per le colture industriali

Portano il nome di "colture industriali", sono alla base di una molteplicità di prodotti di largo consumo, alimentari e non, e su di esse si basano filiere strategiche per la nutrizione umana, animale e delle bioenergie. Considerate nel loro insieme girasole, soia, sorgo e colza, ma anche barbabietola da zucchero e tabacco, rappresentano quindi una porzione di tutto rispetto nel panorama agricolo nazionale e globale.
 
Syngenta ha quindi composto nel tempo specifici cataloghi dedicati a tali colture, realizzando per alcune di esse un'offerta completa sia in termini di genetica, sia di mezzi di difesa. È il caso per esempio del girasole, della soia e del sorgo, colture fra le quali l'approccio multitasking della casa di Basilea mostra tutte le sue potenzialità.
 

Girasole

Syngenta ha raccolto le proprie linee sementiere in diversi raggruppamenti principali, declinabili ulteriormente in funzione della loro appartenenza al segmento degli alto oleici oppure dei linoleici. In entrambe le tipologie di girasole si possono inoltre opzionare anche ibridi resistenti all’erbicida Listego® di Syngenta oppure quelli resistenti all’erbicida Express® Sun di Dupont . Fra questi ultimi le novità per la stagione 2017 portano il nome di Subaro HTS e Sumiko HTS. Un girasole a ciclo medio il primo e precoce il secondo, richiedendo rispettivamente investimenti di 5-5,5 e 5,5-6 piante per metro quadro. Massima attenzione anche al tema della tolleranza alla peronospora, problema emergente negli ultimi anni e che trova la risposta non solo negli ibridi sopra menzionati, ma anche in proposte quali SY Excellio, SY Experto e Talento.
 
Fra i linoleici si può contare invece su NK Fortimi, un ibrido precoce resistente agli imidazolinoni che richiede investimenti di 5,5-6 piante a metro quadro.
 
Altra novità, ma nel segmento dei prodotti per la difesa, è Amistar® Gold, specialista nel controllo di patologie quali Mal secco e Cancro dello stelo. La sua dose d'impiego è pari a un litro per ettaro, il quale va applicato nello stadio di inizio allungamento dello stelo per un massimo di due applicazioni all'anno.Amistar® Gold si va ad affiancare a erbicidi come Dual® Gold, a base di S-metolachlor, e Listego®, a base di imazamox e quindi utilizzabile per i diserbi di ibridi ad esso resistenti.
 

Soia

Forti di un germoplasma di altissima qualità, le sementi di soia Syngenta sono state sviluppate e selezionate al fine di aumentarne il fit con le diverse condizioni agronomiche e climatiche, dando vita a una gamma particolarmente completa e innovativa che assicura standard di qualità elevati. Inoltre, a beneficio delle filiere che necessitino di soia certificata ogm-free, Syngenta ha realizzato il marchio "Soia Sicura", all'interno del quali si possono trovare anche varietà conciate con lo specifico batterio azotofissatore Bradyrhizobium japonicum, il quale assicura l'ottimale  fissazione a livello radicale dell’azoto atmosferico.
 
Novità per l'anno 2017 le varietà Giunone e Ginevra, la prima a ciclo medio, la seconda precoce. Entrambe adatte per investimenti di primo e di secondo raccolto, appartengono rispettivamente ai Gruppi 1 e 0+ in termini di maturità. Tra i punti di forza di Giunone si annovera l'eccellente defogliazione e la resistenza ai principali ceppi di Phytophtora e Diaporthe, caratteristica questa in comune con Ginevra, varietà di elevata rusticità e adattabilità a tutti gli ambienti di coltivazione.
 
Fra gli agrofarmaci disponibili si annoverano Karate® Zeon e Karate Zeon 1.5, insetticidi risolutivi contro le cimici, inclusa quella asiatica, mentre fra gli erbicidi si evidenziano il già citato Dual® Gold e Fusilade® Max a base di fluazifop-p-butile.
 

Sorgo

Rese, sanità e stabilità produttiva sono le principali caratteristiche offerte dai sorghi da granella di Syngenta quali Albanus, Taxus, Marcus, Mousson, Armax e Classus, differenziati per ciclo di maturazione, tra precoci e medio-precoci, e per la colorazione della granella, da bianca a rosata. Tutti gli ibridi da granella presentano basso tenore in acido tannico e forniscono farina con valore nutritivo paragonabile a quella del mais, consentendo in tal modo di integrarne la presenza nell'alimentazione animale e nei piani rotazionali delle aziende. Infine, il gene nanizzante Dwarf, agevola la raccolta e conferisce alle piante un’ottima resistenza all’allettamento.
 
Fra i sorghi da trinciato, utili anche a integrazione della filiera bioenergetica, spicca invece ES Harmattan, con elevate rese alla raccolta e un ottimale rapporto fra amidi e zuccheri solubili.
 
Fra gli agrofarmaci si possono utilizzare invece erbicidi quali Primagram® Gold, pre-emergenza dotato di ampio spettro d'azione, e Casper®, post-emergenza a base di prosulfuron e dicamba, riaolutio anche a fronte di malerbe considerate "difficili".

Newsletter

L'ultimo numero di AgroNotizie è stato spedito il 14 settembre a 132.342 lettori iscritti: leggilo ora »

* acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità indicate nell'informativa sulla privacy