La redazione di AgroNotizie

Mario A. Rosato

Mario A. Rosato

Bioenergie

Ingegnere elettrico, elettronico e ambientale, esperto in energie rinnovabili, sei lingue, ricercatore, docente e giornalista scientifico tesserato a Madrid. Un brevetto già ottenuto e tante idee ancora da brevettare in materia di fermentazione oscura, biogas, biomasse e biocarburanti. Titolare di un'impresa di R&S con sede in Spagna e laboratorio in Italia, vincitore di diversi concorsi d'idee internazionali. Collaboratore freelance di diverse riviste e portali in Italia e Spagna, tre libri pubblicati, dei quali uno in particolare, "Manuale per il gestore dell'impianto di biogas", raggruppa 5 anni di esperienza professionale nel campo delle bioenergie. Oltre mezzo secolo piuttosto movimentato alle spalle e due passioni con uno scopo comune: i processi fermentativi ed il bambù come mezzi per creare un mondo sostenibile alla portata di tutti.

Sfoglia gli articoli di Mario A. Rosato

Contatta l'autore

La coltivazione della paulonia: alto reddito o truffa?

Una bolla speculativa parallela a quella del bambù. A cura di Mario A. Rosato
paulonia-tormentosaby-sartm-adobe-stock-750x500

Mario A. Rosato di Mario A. Rosato

Da almeno cinque anni esiste in Italia una bolla speculativa attorno alla coltivazione della paulonia (Paulownia tomentosa) che presenta molte similitudini con quella del bambù (si veda Il bambù gigante e la bolla speculativa e Il punto della situazione sulla bolla speculativa del bambù). Come il bambù, la paulonia è una pianta a rapida crescita, proveniente dall'Estremo Oriente, introdotta in Europa all'inizio del XIX secolo come pianta ornamentale. Il suo legno ha indubbie qualità in termini di leggerezza, resistenza e bellezza delle venature, che lo rendono particolarmente adatto alla fabbricazione di mobili e strumenti musicali. Va detto però che la produzione di legname di alta qualità, per usi artigianali o di piccole serie industriali, è in genere incompatibile con la produzione di grandi quantità, caratteristiche dell'utilizzo energetico delle biomasse. I ...

10 feb Bioenergie

Fungicidi naturali da biomasse trattate con steam explosion

L'energia non è solo calore ed elettricità. A cura di Mario A. Rosato
effetto-soppressivo-della-biomassa-esplosa-di-miscanto-e-di-canna-comune-su-piantine-dicetriolo-secondo-art-rosato-feb-2020-fonte-enea

Mario A. Rosato di Mario A. Rosato

Si chiama steam explosion (esplosione mediante vapore) il processo termico che consente la polverizzazione della matrice fibrosa delle biomasse. Tale processo è in grado di aumentare il Bmp (potenziale metanigeno) e di facilitare la saccarificazione delle biomasse ...

3 feb Bioenergie

Bio-Dme, il biocarburante ad elevato potenziale di sviluppo

Prodotto con scarti lignocellulosici, potrebbe sostituire sia il Gpl che il gasolio. A cura di Mario A. Rosato
camion-prototipo-volvo-per-funzionare-con-il-bio-dme-primo-art-feb-2020-rosato-fonte-etip-bioenergy-chemrec-volvo

Mario A. Rosato di Mario A. Rosato

Il suo nome chimico ufficiale è dimetiletere, abbreviato come Dme, ma è noto anche come metossimetano o anche ossido metilico. Si tratta del più semplice degli eteri, la cui formula è CH3OCH3. A pressione e temperatura ambiente il Dme è ...

17 gen Bioenergie

La saggina spagnola o scagliola palustre (Phalaris arundinacea L.)

Una biomassa versatile per i terreni marginali del Nord. A cura di Mario A. Rosato
saggina-spagnola-campo-terzo-art-gen-2020-rosato-fonte-foto-peter-meininger

Mario A. Rosato di Mario A. Rosato

La saggina spagnola, nota anche come scagliola palustre (Phalaris arundinacea L.) è una graminacea presente fino a 1.800 metri sul livello del mare in tutte le regioni italiane, ad eccezione di Sicilia, Calabria, Basilicata e isole minori ...

7 gen Bioenergie

La canna d'Egitto e la valorizzazione delle terre marginali

Studi dell'Università di Catania ne dimostrano il potenziale agroenergetico in ambiente mediterraneo. A cura di Mario A. Rosato
una-macchia-di-canna-spontanea-in-sicilia-primo-art-gen-2020-rosato-fonte-danilo-scordia

Mario A. Rosato di Mario A. Rosato

La canna spontanea (Saccharum spontaneum) è il parente selvatico della canna da zucchero. Si tratta di una pianta estremamente rustica e resistente alla siccità, motivo che la rende particolarmente interessante per sfruttare terre marginali, ovvero quei terreni che per le loro ...

13 dic Bioenergie

Le colture energetiche migliorano la fertilità dei suoli

I risultati di un progetto di ricerca Eu-Brasile, coordinato dall'Università di Bologna. A cura di Mario A. Rosato
suolo-terreno-foglia-terzo-art-dic-2019-rosato-fonte-pagina-twitter-direzione-generale-per-ambiente-ce

Mario A. Rosato di Mario A. Rosato

Si chiama Becool (Brazil-Eu Cooperation for development of advanced biofuels) il progetto di cooperazione H2020 finanziato dall'Ue con 5 milioni di euro nel periodo 2017-22. L'obiettivo di Becool, un team di tredici partner europei coordinato dal dipartimento di Scienze e ...

6 dic Bioenergie

La sostenibilità delle biomasse europee

Lo studio del Jrc include cataloghi georeferenziati e Lca di ogni biomassa. A cura di Mario A. Rosato
pellet-bioenergie-fonti-rinnovabili-by-dani-vincek-fotolia-750

Mario A. Rosato di Mario A. Rosato

Durante la riunione plenaria dell'Etip Bioenergy (si veda Bioenergie: la nuova visione dell'Ue), tenutasi a Bruxelles il mese scorso, è stato presentato lo studio pluriennale del Jrc (Consiglio congiunto della ricerca della Ce), Biomass production, supply, ...

2 dic Bioenergie

Bioenergie: la nuova visione dell'Ue

Rapporto sulla riunione plenaria a Bruxelles dell'Etip Bioenergy. A cura di Mario A. Rosato
biocarburanti-provette-primo-art-dic-2019-rosato-fonte-foto-etipbioenergy

Mario A. Rosato di Mario A. Rosato

Il 20 e 21 novembre scorsi si è tenuta a Bruxelles la riunione plenaria dell'Etip-Bioenergy (European technology innovation platform bioenergy). Il programma delle due giornate è stato ricco di contenuti, con la presenza di circa un centinaio di esperti tra ricercatori, ...

15 nov Bioenergie

Basta glicerolo negli impianti di biogas - Seconda parte

Le innumerevoli contraddizioni di una sentenza inappellabile. A cura di Mario A. Rosato
sentenza-giudice-processo-martelletto-martello-legge-tribunale-by-memyjo-adobe-stock-750x500

Mario A. Rosato di Mario A. Rosato

Continuiamo la trattazione della tematica affrontata nella Prima parte, partendo dalle riflessioni suggerite nelle sue conclusioni: "Perché la glicerina grezza è classificata come 'rifiuto' e allo stesso tempo è autorizzata come componente dei mangimi? ...


Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner