Forum

Home   Supporto

Iscriviti alla community per partecipare al forum e vedere gli autori dei messaggi

Difesa da parassiti animali
Punteruolo

Discussione avviata sabato 15 novembre 2008 - 10:45 • viste: 2419 • risposte: 5

punteruolo

Scritto sabato 15 novembre 2008 - 10:45

Ringrazio per la risposta, ma se è possibile sapreste consigliarmi un rimedio efficace per combattere questi fitogafi? Quali sono attualmente gli agrofarmaci che hanno avuto una certa efficacia, ciò pr evitare cure inutili..
Grazie
fulriTristeTriste

rispondi

RE: punteruolo

Scritto domenica 16 novembre 2008 - 17:44

Curare una palma attaccata è, dal mio punto di vista, quasi impossibile. Ciò che è possibile fare è attuare le strategie di prevenzione dell'attacco e cioè:
1) eliminare e smaltire in maniera opportua tutte le palme già attaccate che, come ripeto, non sono curabili;
2) effettuare la "potatura" delle sole foglie secche in quanto, tagliando foglie verdi, si attrae l'insetto;
3) sembrerebbe che la naftalina abbia un potere repellente nei confronti del punteruolo, quindi si potrebbe pensare di appendere dei sacchetti di naftalina sotto la chioma (bisogna poi proteggerli dall'acqua in quanto le palline di naftalina si scioglierebbero subito);
4) le trappole a feromone mi lasciano un dubbio: non è che adottandole ottiene soltanto di attirare più adulti in direzione delle nostre palme?
Mi spiace non darti troppe speranze, ma questo è quello che penso e vedo svolgendo la mia attività sul territorio nazionale e non solo.
Se la tua palma è bassa, e quindi riesci ad arrivare bene sull'apice, quello che devi fare è usare prodotti quali il Vertimec o il Lannate 25 WP (Methomyl), ma in associazione con prodotti larvicidi quali il Cascade 50 DC, o l'Applaud 40 SC (Buprofezin). Ovviamente devi rispettare i dosaggi prescritti e devi cercare di raggiungere il cuore dell'apice impiegando molta acqua e, possibilmente, sparandola a pressione sull'apice stesso. Devi inoltre ripetere i trattamenti a distanza di 10-15 giorni per 4 o 5 volte; infatti il ciclo biologico di quest'insetto gli permette di essere presente sotto forma di tutti gli stadi (dall'uovo agli adulti) in centinaia di esemplari.
Saluti.

rispondi

RE: punteruolo

Scritto sabato 28 gennaio 2012 - 08:05

fulri wrote:

Ringrazio per la risposta, ma se è possibile sapreste consigliarmi un rimedio efficace per combattere questi fitogafi? Quali sono attualmente gli agrofarmaci che hanno avuto una certa efficacia, ciò pr evitare cure inutili..
Grazie
fulriTristeTriste


Prova ad utilizzare clorpirifos e cipermetrina, diluendoli in acqua, e irrorando direttamente la chioma della palma.

Io ho provato ed ho avuto ottimi risultati su diverse palme.

rispondi

RE: punteruolo

Scritto mercoledì 18 aprile 2012 - 07:44

fulri wrote:

Ringrazio per la risposta, ma se è possibile sapreste consigliarmi un rimedio efficace per combattere questi fitogafi? Quali sono attualmente gli agrofarmaci che hanno avuto una certa efficacia, ciò pr evitare cure inutili..
Grazie
fulriTristeTriste?

prodotti a base di clorpirifos...vanno bene

rispondi

RE: punteruolo

Scritto mercoledì 18 aprile 2012 - 08:18

agrofertilsas wrote:

fulri wrote:
Ringrazio per la risposta, ma se è possibile sapreste consigliarmi un rimedio efficace per combattere questi fitogafi? Quali sono attualmente gli agrofarmaci che hanno avuto una certa efficacia, ciò pr evitare cure inutili..
Grazie
fulriTristeTriste?

prodotti a base di clorpirifos...vanno bene

si, puoi usare "metidane 22" non diluirlo molto, cerca di creare una soluzione abbastanza forte, usa guanti in lattice, e mascherina protettiva... su facebook, puoi cercare la pagina di maya progetto agricoltura, li ci sono tutte le foto per quanto riguarda le fasi di salvataggio. ti metto il link qua di seguito
https://www.facebook.com/pages/Maya-Progetto-Agricoltura/117571288309194

rispondi

RE: punteruolo

Scritto venerdì 20 aprile 2012 - 10:31

Buongiorno,

da ormai due anni seguo il problema del punteruolo delle palme (Rhynchophorus ferrugineus).
Come difesa consiglio l'utilizzo di nematodi (Heterhorabditis megidis), da irrorare sulla chioma delle palme, unitamente all'applicazione di un insetticida citotropico, ma ben assorbito per via radicale (Neemazal, ottenuto dalle piante di Neem).
Il grosso problema è riuscire a colpire le larve, presenti nel legno in prossimità della chioma. A tal fine i nematodi sono l'arma migliore, poichè se ne nutrono, abbattendo la pressione del punteruolo fin dalle prime applicazioni.
Insetticidi a base di fosforganici (es. clorpirifos) non hanno efficacia poichè hanno poca persistenza e non è facile riuscire a raggiungere direttamente le larve più in profondità.

Saluti e buona giornata

rispondi

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner