Forum

Home   Supporto

Iscriviti alla community per partecipare al forum e vedere gli autori dei messaggi

Difesa da funghi e batteri
La poliglia bordolese è nociva?

Discussione avviata lunedì 4 agosto 2008 - 19:49 • viste: 12026 • risposte: 4

La poltiglia bordolese è nociva?

Scritto lunedì 4 agosto 2008 - 17:21

Ho questo cruccio, in quanto si dice che, per combattere la peronospera del pomodoro, si deve irrorare le piante con la poltiglia, ma sulle confezioni c'è scritto di sospendere i trattamenti 20 giorniprima della raccolta. Questo significa che dalla comparsa dei primi frutti adulti non si dovrebbe più trattare le piante? Però vedo nei negozi anche pomodori con tracce di solfato di rame.
Qual è la verità?
Saluti.

rispondi

RE: La poltiglia bordolese è nociva?

Scritto lunedì 4 agosto 2008 - 20:30

Ciao Claudio,
per quanto riguarda la poltiglia, ci sono in commercio poltiglie tipo "Poltiglia disperss" reg. 12096 della Cerexagri che ha appena 3 giorni di carenza su ortaggi: va benissimo per il tattamento intorno alla raccolta.
Saluti.

rispondi

RE: La poltiglia bordolese è nociva?

Scritto lunedì 25 agosto 2008 - 09:47

Da appassionato, rispondo che la Poltiglia Bordolese è sicuramente tossica, per cui la frutta va ben lavata. Ma si deve tener conto che senza l'apporto di fitofarmaci in generale, molte sarebbero le mrti per fame, anche in Occidente. Bisogna far buon uso dei mezzi che la scienza mette a nostra disposizione e conoscere, quindi, nel caso specifico, dosaggi e tempi di carenza.
Saluti.

rispondi

RE: La poltiglia bordolese è nociva?

Scritto martedì 18 novembre 2008 - 15:36

Mi unisco ad Antonio nel ribadire che, grazie all'attuale standard di sicurezza raggiunto nella messa a punto degli agrofarmaci, è sufficiente seguire pedessiquamente le indicazioni di etichetta per pter ottenere, anche dal nostro orticello domestico, frutta e verdura sana e di buona qualità.

E' fondamentale a mio avviso (ve lo dice qualcuno che per anni ha cercato di far passare il concetto ad un paio di agricoltori di una certa età, alla vecchia maniera per così dire...) tenere conto che al livello di complessità normativo e tecnico cui siamo giunti, è meglio leggere e aggiornarsi costantemente, piuttosto che impiegare i mezzi tecnici "per sentito dire".

Scusate il piccolo sfogo ma proprio non ho potuto farne a meno!

Saluti e buona navigazione.Occhiolino

rispondi

RE: La poltiglia bordolese è nociva?

Scritto martedì 9 dicembre 2008 - 20:53

Caro lettore-navigatore, mi permetto di consigliarTi un prodotto a base di Rame e Ferro chelati, con funzione anticrittogamica e catalizzatrice (in quanto il rame rientra nei processi ox-red della piata) senza tempi di sicurezza perchè il rame viene assorbito in toto dalla pianta; inoltre non risulta essere tossico per l'uomo in quanto trovasi in basse concentrazioni nel prodotto.
N.B.: anche se in basse concentrazioni è efficacissimo perchè il rame endoterapico non va dato in alte percentuali per essere attivo (vedi SACCOMANNO F., 2007). In commercio il primo prodotto che mi viene in mente è il MICRAP RAME della Hydro Fert (ottima azienda emergente).

Cordialità
dott. Gianluca Chieppa

rispondi

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner