Forum

Home   Supporto

Iscriviti alla community per partecipare al forum e vedere gli autori dei messaggi

Difesa da funghi e batteri
Gommosi pesco

Discussione avviata domenica 27 dicembre 2009 - 20:14 • viste: 25585 • risposte: 2

gommosi pesco

Scritto domenica 27 dicembre 2009 - 20:14

Da una settimana, a seguito di piogge abbondanti, è comparsa la gomma sui rami di alcuni alberi di pesco. Non si tratta di alberi vecchi (5 anni) e nè malandati (ci sono molti rami nuovi). A quanto neso la gommosi dovrebbe essere il sintomo di un'altra sofferenza, più difficilmente è causata da un fungo. Come devo comportarmi? Ossicloruro di rame? Oppure ziram? Insomma, che tipo di trattamento mi consigliate?

rispondi

RE: gommosi pesco

Scritto domenica 14 febbraio 2010 - 23:08

lupatso wrote:

Da una settimana, a seguito di piogge abbondanti, è comparsa la gomma sui rami di alcuni alberi di pesco. Non si tratta di alberi vecchi (5 anni) e nè malandati (ci sono molti rami nuvi). A quanto ne so la gommosi dovrebbe essere il sintomo di un'altra sofferenza, più difficilmente è causata da un fungo. Come devo comportarmi? Ossicloruro di rame? Oppure ziram? Insomma, che tipo di trattamento mi consigliate?

Buonasera sono Daniele,
on line ho trovato una cura simile alla mia ma più efficente mi sembra (nn l'ho mai provata)Per curarlo c'è un prodotto specifico contro la gommosi, che ha come principio attivo lo Ziram: quindi compra quello e compra anche del rame in polvere.
Il prodotto contro la gommosi va usato tutto l'anno (una volta al mese) diluendolo in acqua secondo le istruzioni ad esso allegate (a seconda del periodo devi applicare percentuali di prodotto diverse) e spruzzandolo dappertutto (tronco, rami, foglie).
Due volte l'anno farai anche la ramatura (una verso i primi di novembre, ed una verso i primi di gennaio) insieme al prodotto contro la gommosi devi aggiungere 2 cucchiai da minestra di rame in polvere per ogni litro di prodotto preparato, così gli dai tutto insieme.
Per quanto riguarda i punti dove sta buttando fuori "il miele", devi pulire ed asciugare con carta ed andarci ad applicare con un pennello un po' del solito prodotto (in questi punti, puro, non diluito).
Un'altra cosa cui stare attenti è la potatura: falla esclusivamente all'interno del mese di luglio e fai sempre recisioni perpendicolari al terreno (così limitiamo il più possibile i danni annessi all'umidità).
Fammi sapere se questa cura ha funzionato!
Buon Lavoro e Cordiali Saluti

rispondi

RE: gommosi pesco

Scritto venerdì 19 febbraio 2010 - 22:39

lupatso wrote:

Da una settimana, a seguito di piogge abbondanti, è comparsa la gomma sui rami di alcuni alberi di pesco. Non si tratta di alberi vecchi (5 anni) e nè malandati (ci sono molti rami nuvi). A quanto ne so la gommosi dovrebbe essere il sintomo di un'altra sofferenza, più difficilmente è causata da un fungo. Come devo comportarmi? Ossicloruro di rame? Oppure ziram? Insomma, che tipo di trattamento mi consigliate?

Salve a tutti,
mi presento sono uno studente della facoltà di agraria... E'un'infezione batterica, si può trattare o di Pseudomonas syringae/Xantomonas campestris/Fusicoccum spp., che causa cancri ai rami su drupacee e di conseguenza la pianta rilascia essodati gommosi. I rameici sono un buon metodo di lotta, se fai questo trattamento hai un buon risultato sia per la bolla che per l'agente di cancro (non sottovalutarlo, può causare moria della pianta): il primo trattamento si doveva fare in autunno a fine caduta delle foglie con rame mettallico (ossicloruro di rame o poltiglia) associato ad un triazolico (p.a. bitertanolo, flusilazolo, propiconazolo) se non trovi quest'ultimi allora puoi rimediare con penconazolo... Questo trattamento, lo puoi ancora fare tutt'ora (fai coincidere il primo col secondo) se le gemme sono chiuse, perchè il rame è tossico per la giovane vegetazione ed ostacola anche l'impollinazione dei fiori. Fai questo trattamento subito, e dopo 15 giorni da questo ne fai un ultimo con ziram.

rispondi

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner