Forum

Home   Supporto

Iscriviti alla community per partecipare al forum e vedere gli autori dei messaggi

Difesa da funghi e batteri
Consiglio su zolfo normale o liquido

Discussione avviata lunedì 9 maggio 2011 - 08:55 • viste: 40960 • risposte: 4

Consiglio su zolfo normale o liquido

Scritto lunedì 9 maggio 2011 - 10:55

Salve ragazzi sono nuovo di nome e di fatto Felice, ho un vigneto di uva da vino e ogni anno distribuisco dello zolfo in polvere, come da prassi, però lo distribuisco a mano (oltre ad essere un'operazione fastidiosa, è anche abbastanza noiosa...). Ora, guardandomi in giro vedo che esiste una pompa chiamata solforatrice e vorrei sapere se conviene adottarla oppure no; vedo inoltre che alcuni usano lo zolfo liquido. Vorrei sapere 2 cose:
1) E' come usare lo zolfo in polvere? Cioè, contengono cioè gli stessi ingredienti?
2) C'e pericolo che si ammali la vigna? Cioè, è come usare lo zolfo in polvere?
Con quello liquido con una quantità di 15 litri ce la dovrei fare Felice
La vigna produce circa 500 litri di vinoFelice.


P.S.: vorrei sapere inoltre, se è convieniente usare zolfo liquido al posto di quello in polvere?
Grazie

rispondi

RE: Consiglio su zolfo normale o liquido

Scritto martedì 10 maggio 2011 - 15:28

Nuovo1 wrote:

Salve ragazzi sono nuovo di nome e di fatto Felice, ho un vigneto di uva da vino e ogni anno distribuisco dello zolfo in polvere, come da prassi, però lo distribuisco a mano (oltre ad essere un'operazione fastidiosa, è anche abbastanza noiosa...). Ora, guardandomi in giro vedo che esiste una pompa chiamata solforatrice e vorrei sapere se conviene adottarla oppure no; vedo inoltre che alcuni usano lo zolfo liquido. Vorrei sapere 2 cose:
1) E' come usare lo zolfo in polvere? Cioè, contengono cioè gli stessi ingredienti?
2) C'e pericolo che si ammali la vigna? Cioè, è come usare lo zolfo in polvere?
Con quello liquido con una quantità di 15 litri ce la dovrei fare Felice
La vigna produce circa 500 litri di vinoFelice.


P.S.: vorrei sapere inoltre, se è convieniente usare zolfo liquido al posto di quello in polvere?
Grazie

Buongiorno
vediamo di fare un pò di ordine!
Dare lo zolfo in polvere a mano?Triste e la salute dove la mettiamo? maschera, guanti e tuta non sono un optional, non ci mettiamo il casco se andiamo in moto? o ci allacciamo la cintura (o quanto meno dovremmo farlo) quando saliamo in auto
Quindi prima di tutto abbandoniamo ogni pensiero che un prodotto naturale come lo zolfo sia innocuo...
Poi veniamo al prodotto e al mezzo con cui applicarlo
Da quello che posso capire si tratta di un vigneto amatoriale.. pertanto in commercio ci sono degli atomizzatori a zaino a scoppio (un pò rumorosi) ed elettrici (più leggeri silenziosissimi ma un pò cari) con i quali comodamente si può trattare
Gli zolfi liquidi come Thiopron (Cerexagri) è facile da misurare e fortemente adesivo quindi non si dilava dalla pioggia, quelli granulari come Tiovit Jet e Microthiol Disperss non fanno polvere e si sciolgono bene
Pertanto consiglieri quello liquido all'inzio della stagione per poi finire con quelli granulari, sempre in miscela con un prodotto rameico (Poltiglia Disperss Cerexagri) per la peronospora
Mi scusi se ho fatto pubblicità ai prodotti di cui seguo lo sviluppo, ma l'importante è prima di tutto la sua salute, quindi la prima cosa si procuri una maschera, se tratta con rame e zolfo e sufficiente il mezzo facciale, un paio di occhiali, un tuta in cotone spalmata (leggermente plastificata), un paio di guanti e scarponcini con punta rinfrozata e buon lavoro
Cordiali saluti
Andrea Bergamaschi
Cerexagri Italia s.r.l.

rispondi

RE: Consiglio su zolfo normale o liquido

Scritto martedì 10 maggio 2011 - 15:28

Nuovo1 wrote:

Salve ragazzi sono nuovo di nome e di fatto Felice, ho un vigneto di uva da vino e ogni anno distribuisco dello zolfo in polvere, come da prassi, però lo distribuisco a mano (oltre ad essere un'operazione fastidiosa, è anche abbastanza noiosa...). Ora, guardandomi in giro vedo che esiste una pompa chiamata solforatrice e vorrei sapere se conviene adottarla oppure no; vedo inoltre che alcuni usano lo zolfo liquido. Vorrei sapere 2 cose:
1) E' come usare lo zolfo in polvere? Cioè, contengono cioè gli stessi ingredienti?
2) C'e pericolo che si ammali la vigna? Cioè, è come usare lo zolfo in polvere?
Con quello liquido con una quantità di 15 litri ce la dovrei fare Felice
La vigna produce circa 500 litri di vinoFelice.


P.S.: vorrei sapere inoltre, se è convieniente usare zolfo liquido al posto di quello in polvere?
Grazie

Buongiorno
vediamo di fare un pò di ordine!
Dare lo zolfo in polvere a mano?Triste E la salute dove la mettiamo? Maschera, guanti e tuta non sono un optional, non ci mettiamo il casco se andiamo in moto? O ci allacciamo la cintura (o quanto meno dovremmo farlo) quando saliamo in auto.
Quindi prima di tutto abbandoniamo ogni pensiero che un prodotto naturale come lo zolfo sia innocuo...
Poi veniamo al prodotto e al mezzo con cui applicarlo.
Da quello che posso capire si tratta di un vigneto amatoriale... Pertanto, in commercio ci sono degli atomizzatori a zaino a scoppio (un pò rumorosi) ed elettrici (più leggeri silenziosissimi ma un pò cari) con i quali comodamente si può trattare.
Gli zolfi liquidi come Thiopron (Cerexagri) sono facile da misurare e fortemente adesivi quindi non si dilavano con la pioggia, quelli granulari come Tiovit Jet e Microthiol Disperss non fanno polvere e si sciolgono bene.
Pertanto consiglieri quello liquido all'inzio della stagione per poi finire con quelli granulari, sempre in miscela con un prodotto rameico (Poltiglia Disperss Cerexagri) per la peronospora.
Mi scusi se ho fatto pubblicità ai prodotti di cui seguo lo sviluppo, ma l'importante è prima di tutto la sua salute, quindi per prima cosa si procuri una maschera, se tratta con rame e zolfo è sufficiente il mezzo facciale, un paio di occhiali, un tuta in cotone spalmata (leggermente plastificata), un paio di guanti e scarponcini con punta rinforzata... E buon lavoro!
Cordiali saluti
Andrea Bergamaschi
Cerexagri Italia s.r.l.

rispondi

RE: Consiglio su zolfo normale o liquido

Scritto martedì 10 maggio 2011 - 19:59

bergamaschi wrote:

Nuovo1 wrote:
Salve ragazzi sono nuovo di nome e di fatto Felice, ho un vigneto di uva da vino e ogni anno distribuisco dello zolfo in polvere, come da prassi, però lo distribuisco a mano (oltre ad essere un'operazione fastidiosa, è anche abbastanza noiosa...). Ora, guardandomi in giro vedo che esiste una pompa chiamata solforatrice e vorrei sapere se conviene adottarla oppure no; vedo inoltre che alcuni usano lo zolfo liquido. Vorrei sapere 2 cose:
1) E' come usare lo zolfo in polvere? Cioè, contengono cioè gli stessi ingredienti?
2) C'e pericolo che si ammali la vigna? Cioè, è come usare lo zolfo in polvere?
Con quello liquido con una quantità di 15 litri ce la dovrei fare Felice
La vigna produce circa 500 litri di vinoFelice.


P.S.: vorrei sapere inoltre, se è convieniente usare zolfo liquido al posto di quello in polvere?
Grazie

Buongiorno
vediamo di fare un pò di ordine!
Dare lo zolfo in polvere a mano?Triste E la salute dove la mettiamo? Maschera, guanti e tuta non sono un optional, non ci mettiamo il casco se andiamo in moto? O ci allacciamo la cintura (o quanto meno dovremmo farlo) quando saliamo in auto.
Quindi prima di tutto abbandoniamo ogni pensiero che un prodotto naturale come lo zolfo sia innocuo...
Poi veniamo al prodotto e al mezzo con cui applicarlo.
Da quello che posso capire si tratta di un vigneto amatoriale... Pertanto, in commercio ci sono degli atomizzatori a zaino a scoppio (un pò rumorosi) ed elettrici (più leggeri silenziosissimi ma un pò cari) con i quali comodamente si può trattare.
Gli zolfi liquidi come Thiopron (Cerexagri) sono facile da misurare e fortemente adesivi quindi non si dilavano con la pioggia, quelli granulari come Tiovit Jet e Microthiol Disperss non fanno polvere e si sciolgono bene.
Pertanto consiglieri quello liquido all'inzio della stagione per poi finire con quelli granulari, sempre in miscela con un prodotto rameico (Poltiglia Disperss Cerexagri) per la peronospora.
Mi scusi se ho fatto pubblicità ai prodotti di cui seguo lo sviluppo, ma l'importante è prima di tutto la sua salute, quindi per prima cosa si procuri una maschera, se tratta con rame e zolfo è sufficiente il mezzo facciale, un paio di occhiali, un tuta in cotone spalmata (leggermente plastificata), un paio di guanti e scarponcini con punta rinforzata... E buon lavoro!
Cordiali saluti
Andrea Bergamaschi
Cerexagri Italia s.r.l.

Grazie per avermi risposto Felice, e si, certo, la sicurezza prima di tutto Felice. All'inizio non mettevo niente ed avevo gli occhi come il pepe Molto pazzoMolto pazzo irritavano un sacco ma poi mi sono messo all'avanguardia Felice.
Però vedo che come zolfo c'e solo il 60% nel primo prodotto che mi ha elencato, in polvere diciamo "originale" quanta percentuale c'èdi zolfo?

rispondi

RE: Consiglio su zolfo normale o liquido

Scritto martedì 10 maggio 2011 - 20:38

Dunque, Thiopron contiene 825 g/l e Microthiol Disperss 80% di zolfo, se ritiene poco, inoltre 3 l/ha di Thiopron corrispondono in termini di efficacia a 5 kg/ha, inoltre può aumentare la dose senza problemi di fitotossicità alle piante rispettivamente a 8 l/ha e a 8 kg/ha
Da considerare un'ultima cosa... Se usa lo zolfo in polvere e poi deve "ramare" deve avere due apparecchi, e quindi doppia spesa, invece con uno solo... Lascio a lei la scelta, ma mi raccomando, si protegga!

Cordiali saluti
Andrea Bergamaschi
Cerexagri Italia

rispondi

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner