Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
Una Mano per i Bambini

Psr, ecco lo stato di avanzamento di spesa al Centro Nord

Al 31 agosto 2017 le due province del Trentino Alto Adige, il Veneto e l'Umbria registrano le migliori performance. Ancora in forte crisi l'avanzamento della spesa in Friuli Venezia Giulia e Liguria

banconote-soldi-euro-by-wolfilser-fotolia-750.jpeg

Cresce a due velocità l'avanzamento della spesa nelle regioni del Centro Nord
Fonte foto: © Wolfilser - Fotolia

Agea ha analizzato i dati dello stato di avanzamento di spesa dei Psr al 31 agosto 2017. AgroNotizie aveva già pubblicato un articolo relativamente alle regioni del Centro Sud, mentre in questo articolo vogliamo affrontare la situazione delle regioni del Centro Nord, dove da una prima osservazione si può vedere che la situazione non è sostanzialmente cambiata fra le regioni, ma a livello generale c'è certamente un'accelerazione della spesa.

Regina rimane ancora la provincia di Bolzano, con un avanzamento di spesa del 27,54%, equivalente a 100,8 milioni di euro, di cui 43,3 in quota Feasr. Segue a ruota il Veneto, con una percentuale del 25,38%, ovvero 300,6 milioni già liquidati, di cui 129,5 di quota Feasr. La grande sorpresa è l'Umbria, al terzo posto, con un avanzamento di spesa del 17,37%, pari a 152,3 milioni di euro, di cui 65,4 milioni relativi alla quota Feasr.

Segue poco dietro la provincia di Trento, con il 16,19% di avanzamento di spesa, il che equivale a 48,8 milioni di euro, di cui 20,9 di quota Feasr. Un po' più giù si trova al quinto posto la Toscana con 124 milioni già erogati, di cui 53,3 milioni, ovvero il 12,89% del totale della spesa. Poco sotto si trova l'Emilia Romagna, che ha già liquidato 140 milioni di euro ai propri agricoltori, di cui 60 circa di quota Feasr, ovvero l'11,78% sul totale del programma Psr. Leggermente sopra al 10% della spesa già effettuata si trova la Lombardia, con il 10,23%, equivalente a 118,4 milioni di euro, di cui 50,7 in quota Feasr.

Analizzando invece il gruppo sotto il 10%, la migliore è la Regione Marche, con l'8,15% di avanzamento della spesa, pari a 43,8 milioni di euro, di cui 18,8 Feasr, mentre segue a poca distanza il Lazio, con 61,8 milioni già spesi, di cui 26,5 in quota Feasr, ovvero il 7,93% sul totale del proprio Psr regionale. Vicino alla soglia del 7% anche il Piemonte, con il 6,97% di spesa effettuata, pari a 76,1 milioni, 32,7 dei quali riferibili al Feasr.

In situazione più critica si trovano la Valle d'Aosta e l'Abruzzo, con un avanzamento di spesa Psr rispettivamente del 5,65% e del 5,74%, equivalenti a 7,8 e 24,8 milioni di euro di spesa già contabilizzata. Ancora più giù troviamo la Liguria, con risorse erogate pari a 10,9 milioni, di cui 4,7 di quota Feasr, solo il 3,5% della propria spesa di Psr regionale, mentre il fanalino di coda rimane il Friuli Venezia Giulia, con solo l'1,49% del Programma di sviluppo rurale portato a termine, pari a soli 4,4 milioni di euro già contabilizzati, di cui 1,8 milioni di quota Feasr.

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner

Syngenta Italia
Kuhn Italia
Adama Italia
Bayer
ILSA
KWS Italia S.p.A.
Gowan Italia
Valagro
Rotam Agrochemical Europe
BASF Italia
Arysta Lifescience
EuroChem Agro
Sapec Agro Italia
Argo Tractors :: Landini
Italpollina
Biolchim
Chimiberg
Compo Expert Italia
Cheminova Agro Italia
Sumitomo Chemical Italia
Cifo
Adriatica
Kollant
CBC (Europe) :: Divisione Biogard
Belchim Crop Protection Italia

Newsletter

L'ultimo numero di AgroNotizie è stato spedito il 12 ottobre a 132.621 lettori iscritti: leggilo ora »

* acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità indicate nell'informativa sulla privacy