Forum

Home   Supporto

Iscriviti alla community per partecipare al forum e vedere gli autori dei messaggi

Ausiliari entomopredatori ed entomoparassiti
Selettività Azadiractina

Discussione avviata giovedì 28 giugno 2012 - 16:28 • viste: 5636 • risposte: 5

Selettività azadiractina

Scritto giovedì 28 giugno 2012 - 18:28

Salve!
Sono nuovo nel forum e colgo l'occasione per salutarvi e fare i complimenti per questo forum... La domanda che vorrei fare è abbastanza tecnica... Ho un giardino con una grande siepe di alloro (Laurus nobilis) e un piccolo orto e cerco di crescere il tutto con metodi biologici. Quest'anno la siepe ha avuto una pesante invasione di psilla e causa studi ho deciso di intervenire piuttosto tardi. Allo stesso tempo ho notato una grossa presenza di coccinelle, vespe che mangiano larve e melata (gli adulti, non saprei) e soprattutto molti Anthocoris nemoralis, insetto che si compra anche per limitare la presenza di psille. Detto questo vorrei intervenire ma senza eliminare questi utili alleati, quindi la maggior parte dei prodotti non sono adatti, anche un prodotto biologico come il piretro non è affatto selettivo. Ad un garden center mi è stato suggerito di usare Neemazal TS (azadiractina), che dicono essere assolutamente innocuo per questi insetti, addizionato a poco sapone molle, poco perchè potrebbe uccidere gli antocoridi. Detto questo qualche esperto del forum può smentire o confermare? Forse conviene dare solo azadiractina?Grazie a tutti in anticipo!!!

rispondi

RE: Selettività azadiractina

Scritto venerdì 29 giugno 2012 - 16:54

Perchè non immetti altri Anthocoris nemoralis e lasci che sistemino loro il problema?

rispondi

RE: Psilla azadiractina selettività

Scritto sabato 30 giugno 2012 - 15:33

Non saprei proprio dove comprarli, ne soprattutto il prezzo. Io sono uno studente universitario con l'hobby dell'orto e del giardino, non credo che i prezzi siano molto bassi. Ma se la cosa fosse ragionevole lo farei volentieri. Comunque quelli presenti sono arrivati da soli non li ho lanciati io... Certo riuscire a creare una bella popolazione che magari duri anche nei prossimi anni non sarebbe male...

rispondi

RE: Selettività azadiractina

Scritto sabato 30 giugno 2012 - 15:56

Ho trovato questo articolo che sembra fare proprio al caso mio. Nella mia ignoranza da quello che leggo sembra che sia sapone molle che azadiractina non diano problemi a questo insetto utile. Addirittura da come la mette sarebbe innocuo anche il principio attivo imidacloprid (Confidor)che so però essere nocivo per le api. Non so se puoi leggerlo così:
/home/nevad84/Scaricati/46071.pdf

altrimenti ecco col copia-incolla le conclusioni:

"Dai risultati ottenuti nelle tre prove svolte nel 1996 (1a, 2a e 3a prova) si può notare (tabella 3) per il principio attivo
abamectina una mortalità verso Anthocoris nemoralis (tutte le forme mobili)rispettivamente del 20,8%, 20,9% e 35,7%. Una modesta mortalità è presente anche per chlorfenapyr (22%) e flufenoxuron (16,1%) limitatamente alla 3 a prova. Tebufenozide non pare interferire sulla popolazione del predatore.
In tabella 3 (4a prova) sono riportati
Olio min. narrow range
Abamectina
Azinphos-methyl
Tebufenozide
(1) Estratto da Azadirachta indica. I dati relativi alla mortalità verso Anthocoris nemoralis di due aficidi sistemici, il cui impiego non è però previsto su pero nel periodo di prova (metà giugno), e due oli minerali, di cui uno con un basso valore di idrocarburi aromatici (narrow range), che, al contrario, possono trovare impiego nella difesa da Cacopsylla pyri. Nella 5a prova (tabella 3) è stata valutata la selettività di alcuni principi attivi utilizzati per controllare la psilla del pero. Quelli relativi ad abamectina sono risultati i più elevati, con una percentuale di mortalità su neanidi, adulti e totale di Anthocoris nemoralis, del 15,5%, 20,3% e 18,8% rispettivamente. Per quanto riguarda i risultati della prova di selettività a breve termine di alcuni prodotti utilizzati nella fase successiva alla fioritura del pero per la lotta alle larve svernanti di Pandemis cerasa-
na Hb. (6a prova) (tabella 3), i principi attivi flufenoxuron (inibitore della sintesi della chitina), tebufenozide e methoxyfenozide (acceleratori della muta) non hanno mostrato fenomeni di tossicità per i diversi stadi di Anthocoris
nemoralis, così come azinphos methyl e azadiractina.
Nel 1998 è stata condotta una ulteriore prova con principi attivi utilizzati per la difesa da Cacopsylla pyri (7a
prova) (tabella 3). I risultati mostrano una considerevole mortalità per abamectina nei confronti di Anthocoris
nemoralis. Il sale potassico di acidi grassi non ha mostrato nessun effetto di tossicità, così come l’olio minerale
narrow range e l’amitraz. I risultati dell’8a prova (tabella 3) mostrano, rispetto alla intera popolazione di Anthocoris nemoralis, che azinphos-methyl e chlorpyrifos-methyl si
collocano nella fascia dei prodotti poco tossici. Chlorpyrifos microincapsulato è caratterizzato da una minore tossicità
rispetto a quella osservata per le altre formulazioni a confronto. Nei grafici 1 e 2 vengono riportati i dati aggregati delle varie prove espressi come media dei risultati delle diverse prove relative a differenti stadi di Anthocoris nemoralis.
Conclusioni
Dalle numerose prove effettuate nel corso del triennio 1996-98, inerenti alle indagini sulla selettività nel breve
periodo (due giorni dopo il trattamento) di numerosi principi attivi appartenenti a diversi gruppi chimici e biologici, è emerso che il principio attivo abamectina è caratterizzato da maggiore tossicità rispetto agli altri principi attivi a confronto.
Altri prodotti specifici per il contenimento di Cacopsylla pyri, quali amitraz, olio minerale narrow range, sale
potassico di acidi grassi, non hanno evidenziato effetti particolari sulle popolazioni del predatore. La stessa conclusione si può trarre per i regolatori
della crescita indagati, sia IGR che MAC; per questi principi attivi, in genere dotati di un lungo periodo di attività, il solo dato relativo alla tossicità nel breve periodo non è però sufficiente a formulare un giudizio tossicologi-
co completo; indagini specifiche sono comunque in corso.
Per quanto riguarda gli aficidi, imidacloprid, acetamiprid e neem (o azadiractina) (estratto da Azadirachta
indica), distribuiti in questa indagine in momenti «non canonici», i valori di mortalità, che superano di poco il 10%
per le neanidi di Anthocoris nemoralis (valori inferiori per gli stadi adulti), sono risultati entro limiti accettabili.
Indoxacarb e la formulazione microincapsulata (ME) di chlorpyrifos sono risultati non tossici, mentre legger-
mente più elevata è la tossicità riscontrata per azinphos-methyl e chlorpyrifos-methyl nella generalità dei casi.
Anche chlorfenapyr è risultato mediamente non tossico.
La conoscenza del grado di selettività di un determinato principio attivo è certamente un dato di notevole importanza per la scelta dei prodotti da raccomandare. Essa è in genere la risultante di specifiche indagini condotte in laboratorio (necessarie anche per meglio orientare eventuali indagini
successive) e di un notevole numero di prove di campo..."

rispondi

RE: Selettività azadiractina

Scritto lunedì 21 ottobre 2013 - 17:43

Buongiorno,
non ho esperienze di psilla su ornamentali ma in passato ho avuto seri problemi di psilla sui peri. Non riuscivo a debellarla finchè non ho letto su un giornale specializzato quanto per me è stata la soluzione del problema. Non è un rimedio biologico perchè richiede l'uso di deltametrina ( es DECIS JET ), ma il trattamento però lo si effettua una sola volta l'anno in pieno inverno per debellare le fondatrici della psilla che svernano negli anfratti della corteccia. Per quanto ne so gli antocoridi intervengono quando le fondatrici hanno ripreso gli accoppiamenti e se non sono numerosi, come avviene in natura a primavera, difficilmente riescono a contenere la proliferazione della psilla se nell'anno precedente era numerosa.Il trattamento insetticida elimina la più parte delle fondatrici. Quelle che non vengono eliminate verranno efficacemente controllate dai primi antocoridi.
Sono circa dieci anni che non ho più avuto problem di psilla sui miei peri.

rispondi

RE: Selettività azadiractina

Scritto martedì 3 dicembre 2013 - 22:03

Ciao sono Luca,
ho letto il tuo problema e voglio darti una bella notizia: ho la soluzione.
Io mi occupo di consulenza e vendita di un prodotto organico per fare il lavaggi della melata causata dalla psilla.
Ho clienti e amici agricoltori contentissimi.
Ciao a presto

rispondi

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner