Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
30 anni di Image Line
Una Mano per i Bambini

Forum

Home   Supporto

Iscriviti alla community per partecipare al forum e vedere gli autori dei messaggi

Varietà vegetali: Paulownia truffa o non truffa??
Discussione avviata domenica 7 maggio 2017 - 08:47 • viste: 10719 • risposte: 17

Paulownia truffa o non truffa?

Scritto domenica 7 maggio 2017 - 10:47

Salve a tutti,
sono nuova del forum. Mio padre ha piantato in un ettaro della paulownia ormai 3 anni fa con un investimento iniziale di 5000 euro/ettaro dal quale si riuscirebbe ad avere un ritorno di 30000 al terzo anno, altri 30000 il sesto e altri 30000 il nono. Risulta che si facciano più tagli in diversi momenti… Sono molto incuriosita ma anche molto poco fiduciosa, a me sembra una truffa bella e buona… Qualcuno di voi ha avuto esperienza con questo tipo di pianta?
Viene utilizzata anche contro il franamento di terreni grazie alle sue radici e la cosa mi preoccupa dato che, sarà anche un problema toglierla via dal terreno se decidessi di non continuare la coltivazione. Sto valutando infatti quanto convenga continuare a mantenerla o se sia meglio toglierla e fare una piantagione di qualcos'altro.

Grazie mille per le risposte!

Purtroppo ho cercato anche sul web ma si trovano solo link che pubblicizzano la cosa.

rispondi

RE: Paulownia truffa o non truffa?

Scritto martedì 25 luglio 2017 - 23:11

Anch'io cerco informazioni al riguardo.

rispondi

RE: Paulownia truffa o non truffa?

Scritto martedì 1 agosto 2017 - 16:27

Ciao,
sono stata contattata da una società per impiantare una coltivazione di Paulownia da vendere con contratto decennale come legno pregiato, ritirato e a quanto dicono ben pagato da loro ogni tre anni. Dovrei iniziare la coltivazione il prossimo anno ma sono molto scettica. Qualcuno ha notizie fresche al riguardo?

rispondi

RE: Paulownia truffa o non truffa?

Scritto sabato 6 gennaio 2018 - 19:14

Ciao,
anch'io vorrei iniziare a fare la coltivazione. E come tanti di voi sono scettico... Come impianto che costi ci sono? Ho visto 5.000,00 € completo di tutto? E le piante che costo hanno (nel sito dice 4,00 €)?

rispondi

RE: Paulownia truffa o non truffa?

Scritto sabato 6 gennaio 2018 - 19:26

Come pagamenti?

rispondi

RE: Paulownia truffa o non truffa?

Scritto mercoledì 10 gennaio 2018 - 19:24

mg_299 wrote:

Salve a tutti,
sono nuova del forum. Mio padre ha piantato in un ettaro della paulownia ormai 3 anni fa con un investimento iniziale di 5000 euro/ettaro dal quale si riuscirebbe ad avere un ritorno di 30000 al terzo anno, altri 30000 il sesto e altri 30000 il nono. Risulta che si facciano più tagli in diversi momenti… Sono molto incuriosita ma anche molto poco fiduciosa, a me sembra una truffa bella e buona… Qualcuno di voi ha avuto esperienza con questo tipo di pianta?
Viene utilizzata anche contro il franamento di terreni grazie alle sue radici e la cosa mi preoccupa dato che, sarà anche un problema toglierla via dal terreno se decidessi di non continuare la coltivazione. Sto valutando infatti quanto convenga continuare a mantenerla o se sia meglio toglierla e fare una piantagione di qualcos'altro.

Grazie mille per le risposte!

Purtroppo ho cercato anche sul web ma si trovano solo link che pubblicizzano la cosa.

Ciao
io mi sono avvicinato alla paulownia per puro caso, perché stanca dei profitti astronomici di grano, girasole, ecc...
ho conosciuto il prodotto 3 anni fa e dopo sei mesi di ricerche, mi sono deciso a piantumare due ettari, anche perché chi me l'ha proposta ne aveva già sei ettari; è chiaro che non lo ordina il dottore di fare questa cultura e quindi bisogna crederci già di suo... Nessuno ti garantisce cosa accadrà domani, anche se ho un contratto con tanto di cifre da corrispondere al ritiro del legno... E' una coltura molto bella e mi ritrovo con sette ettari piantumati. Ho capito che per vincere i dubbi bisognava vedere il problema da un altro punto di vista: che prodotto mi ritrovo sul terreno nel caso al momento del taglio la ditta non si presenti al ritiro? Quindi le mie ricerche mi hanno portato a controllare quanti più dati possibili sulla qualità delle piante messe a dimora: ho trovato dati che mi hanno confortato e mi sono deciso ad andare avanti.
Adesso qui perderò tanta della mia credibilità perché sono diventato anche agente di regione della ditta che mi ha fornito le piante, ma è stato anche un modo per capire da dentro il progetto; alla fine del discorso, se è truffa (come nel titolo), lo sarà solo se il prodotto che andiamo a piantare non sarà di qualità. Le ditte possono anche andare e venire negli anni, pur essendo stabili e ben intenzionate (e speriamo per il bene di tutti che durino 100 anni); non potevo stare per almeno 4 anni col dubbio ed allora mi sono tranquillizzato in questa maniera: so già a chi vendere se del caso, l'importante è avere un buon prodotto certificato.
Per adesso un saluto a tutti.

rispondi

RE: Paulownia truffa.

Scritto giovedì 11 gennaio 2018 - 21:33

salve a tutti,
io ero un referente di zona del Friuli. La paulownia è una pianta a rapido accrescimento che necessita di alcune cure, specialmente i primi anni, altrimenti il tronco viene deprezzato (nei punti di emissione delle foglie se queste non vengono tolte, al momento della lavorazione si avranno tavole con buchi).
Comunque, a parte tutto, non si ricavano quei soldi come promesso...
Cordiali saluti
Stocco

rispondi

RE: Paulownia truffa.

Scritto venerdì 12 gennaio 2018 - 09:06

Buongiorno Gianni,
la paulownia come tutte le colture ha bisogno di essere curata nei tempi e nei modi giusti: questo comunque non certamente più di altre colture; è chiaro che se uno pensa di piantare e poi aspettare che faccia tutto la terra ed il cielo, ha sbagliato metodo; quello che lei riferisce rispetto alle foglie, si deve fare un'anno ogni tre e non è togliere la foglia (di cui la pianta ha estremamente bisogno) ma la gemma ascellare che spunta nel tronco subito sopra la foglia e che se non tolta costituirebbe il ramo della pianta.
Per quanto riguarda il guadagno, la cosa è sempre relativa al discorso di cui sopra: se la pianta viene lavorata (tolte le gemme ascellari) si produce un legno di classe A valutato sopra i 1000,00 Euro/mq (valutazioni sul mercato tedesco),mentre se il legno non è lavorato e si formano quei buchi che diceva lei, il legno viene declassato ed il suo valore scende a 300,00 Euro/mq ; quindi capisce che discorsi "generici" su questa materia (come su tutte le materie" non è giusto farli).
Ci risentiamo

rispondi

RE: Paulownia truffa.

Scritto venerdì 12 gennaio 2018 - 19:17

Salve,
la paulowinia per crescere bene ha bisogno di un terreno drenante e con falda profonda al contrario del pioppo per il quale è sufficiente un terreno con falda da 1 a 1,5 metri; io consiglierei di piantare pioppi che, con la giusta umidità costante, in 8-10 anni saranno pronti per il taglio.

rispondi

RE: Paulownia truffa.

Scritto venerdì 12 gennaio 2018 - 19:25

Non mi dire che in Italia ci sono tutte paludi e non riesco a capire quanto rende il pioppo così vantaggioso in 8-10 anni...
Puoi spiegarti meglio? Quali esperienze così negative hai avuto? Magari può essere utile anche a me...
Un saluto!

rispondi

RE: Paulownia truffa o non truffa?

Scritto giovedì 1 febbraio 2018 - 16:09

Ciao,
visto che sei un responsabile di zona, potrei avere un tuo contatto?
Grazie

rispondi

RE: Paulownia truffa o non truffa?

Scritto giovedì 1 febbraio 2018 - 16:26

Cerca su Facebook Paulownia Marche.
Ciao

rispondi

RE: Paulownia truffa o non truffa?

Scritto mercoledì 7 febbraio 2018 - 11:52

E' possibile avere qualche contatto di riferimento del responsabile zona Puglia?

rispondi

RE: Paulownia truffa o non truffa?

Scritto domenica 4 marzo 2018 - 20:54

MANGIOCA wrote:

Cerca su Facebook Paulownia Marche.
Ciao


Salve,
Volevo avere un'informazione aggiuntiva sul clone da usare:
quale ha il miglior accrescimento e la miglior qualità del legno, la 1113 o la Cotevisa 2?
Saluti

rispondi

RE: Paulownia truffa o non truffa?

Scritto martedì 6 marzo 2018 - 18:02

delucanicola wrote:

MANGIOCA wrote:
Cerca su Facebook Paulownia Marche.
Ciao

Salve,
Volevo avere un'informazione aggiuntiva sul clone da usare:
quale ha il miglior accrescimento e la miglior qualità del legno, la 1113 o la Cotevisa 2?
Saluti


Ciao,
io conosco bene la Cotevisa 2 (la mia azienda è esclusivista per l'Italia) e non conosco la paulemia 1113 (solo per nome)... Comunque so per certo che il legno della Cotevisa 2 è ottimo per tutti i tipi di lavorazione ed è molto apprezzato.. Degli altri ho solo notizie per sentito dire e non mi esprimo.
Ciao

rispondi

RE: Paulownia truffa o non truffa?

Scritto venerdì 16 marzo 2018 - 10:37

manuelefantozzi wrote:

ciao,
visto che sei un responsabile di zona, potrei avere un tuo contatto? Grazie

Da alcuni anni si è creata anche una organizzazione italiana che produce Cloni (Bio 125).
Si parte dal clone Italiano, si passa alla consulenza continua per giungere al ritiro delle piante.
Organizzata come rete (un consorzio leggero) ha referenti in tutte le regioni, varie università seguono il progetto insieme all'Assolegno, Confindustria ed altri utilizzatori.
Considerando che solo il 5% del legno utilizzato dalle industrie Italiane è prodotto in Italia, il mercato è enorme.
Se gradisci informazioni puoi vedere su FB rete paulownia Marche

rispondi

RE: Paulownia truffa o non truffa?

Scritto venerdì 6 aprile 2018 - 09:35

difesapersonalekm1 wrote:

manuelefantozzi wrote:
ciao,
visto che sei un responsabile di zona, potrei avere un tuo contatto? Grazie

Da alcuni anni si è creata anche una organizzazione italiana che produce Cloni (Bio 125).
Si parte dal clone Italiano, si passa alla consulenza continua per giungere al ritiro delle piante.
Organizzata come rete (un consorzio leggero) ha referenti in tutte le regioni, varie università seguono il progetto insieme all'Assolegno, Confindustria ed altri utilizzatori.
Considerando che solo il 5% del legno utilizzato dalle industrie Italiane è prodotto in Italia, il mercato è enorme.
Se gradisci informazioni puoi vedere su FB rete paulownia Marche


Non voglio entrare nelle dinamiche e nelle valutazioni del prodotto e dell'azienda; anche l'affermazione "italiano è bello" in questo settore mi sembra a dir poco azzardato; vantarsi di avere varie università che seguono il progetto senza citare quali sono...; ci mancherebbe che Assolegno e Confindustria non seguissero i progetti dei propri associati; però se è già da alcuni anni che si è creata questa organizzazione, non sono ancora riuscito a vedere un filmato in cui si tagliano le piante che hanno raggiunto la maturità: il taglio vuol dire molto, vuol dire che il clone produce come promesso, vuol dire che ho pagato il coltivatore (altrimenti non mi farebbe tagliare) vuol dire che il mio legno è qualitativamente buono (classe A) e sono riuscito a venderlo non solo per biomassa (non ripagherebbe tutto l'investimento). Quindi ogni azienda si vanta di pubblicare i video (vostri) del taglio... Il resto...

rispondi

RE: Paulownia truffa o non truffa?

Scritto venerdì 13 luglio 2018 - 18:51

mg_299 wrote:

Salve a tutti,
sono nuova del forum. Mio padre ha piantato in un ettaro della paulownia ormai 3 anni fa con un investimento iniziale di 5000 euro/ettaro dal quale si riuscirebbe ad avere un ritorno di 30000 al terzo anno, altri 30000 il sesto e altri 30000 il nono. Risulta che si facciano più tagli in diversi momenti… Sono molto incuriosita ma anche molto poco fiduciosa, a me sembra una truffa bella e buona… Qualcuno di voi ha avuto esperienza con questo tipo di pianta?
Viene utilizzata anche contro il franamento di terreni grazie alle sue radici e la cosa mi preoccupa dato che, sarà anche un problema toglierla via dal terreno se decidessi di non continuare la coltivazione. Sto valutando infatti quanto convenga continuare a mantenerla o se sia meglio toglierla e fare una piantagione di qualcos'altro.

Grazie mille per le risposte!

Purtroppo ho cercato anche sul web ma si trovano solo link che pubblicizzano la cosa.


Salve,
ho letto nel sito Paulownia-it la voce 'coltiviamo noi per voi', ossia che mettono dei terreni a disposizione per chi vuole investire in Paulownia ma non possiede terreni idonei. Ora vorrei sapere da qualcuno di voi esperti: come funziona? qual’è l’investimento richiesto? E quale il profitto? Insomma, tutte le informazioni che necessitano per investire.

rispondi

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner