Forum

Home   Supporto

Iscriviti alla community per partecipare al forum e vedere gli autori dei messaggi

Difesa da funghi e batteri
Occhio di pavone

Discussione avviata martedì 4 dicembre 2018 - 16:56 • viste: 1487 • risposte: 1

Occhio di pavone

Scritto martedì 4 dicembre 2018 - 17:56

Salve a tutti,
vorrei sapere se è possibile fare un trattamento con Tebuconazolo e Dodina insieme contro questa malattia, dato che è presente una forte infezione e i trattamenti a base di rame non sono stati sufficienti per il contenimento del Cicloconio. Inoltre vorrei sapere se è possibile usare la Dodina o Dodina + Tebuconazolo a fine settembre quando sono presenti i frutti, anticipando il periodo più umido per evitare che si arrivi a novembre/dicembre con una elevata incidenza della malattia.

rispondi

RE: Occhio di pavone

Scritto giovedì 13 dicembre 2018 - 10:44

vmariaida wrote:

Salve a tutti,
vorrei sapere se è possibile fare un trattamento con Tebuconazolo e Dodina insieme contro questa malattia, dato che è presente una forte infezione e i trattamenti a base di rame non sono stati sufficienti per il contenimento del Cicloconio. Inoltre vorrei sapere se è possibile usare la Dodina o Dodina + Tebuconazolo a fine settembre quando sono presenti i frutti, anticipando il periodo più umido per evitare che si arrivi a novembre/dicembre con una elevata incidenza della malattia.

Salve,
è possibile utilizzare la Dodina anche nel periodo autunnale in pre-raccolta (l'intervallo di sicurezza è di 7 giorni) oltre che nel periodo primaverile. La Dodina infatti possiede un potere curativo nei confronti dell'Occhio di pavone, bloccando le infezioni già avvenute e risulta inoltre attiva anche contro la Lebbra.
Per quanto riguarda i dosaggi, nel caso lei usi Syllit 544, la dose di utilizzo va da 1,25 a 1,65 l/Ha mentre se utilizza Syllit 65 WG il dosaggio massimo è di 1,2 kg/Ha.
Per quanto riguarda le miscele con altri principi attivi, non è compatibile solo con Zolfo, Captano, Dinocap, Fenoxicarb, Zinco, rameici o calce. Si raccomanda tuttavia sempre l'utilizzo di prodotti registrati sulla coltura.

Cordiali Saluti

Giuseppe Depinto
Arysta Lifescience

rispondi

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner