Forum

Home   Supporto

Iscriviti alla community per partecipare al forum e vedere gli autori dei messaggi

Difesa da funghi e batteri
I fungicidi contano ?

Discussione avviata sabato 21 luglio 2012 - 13:16 • viste: 3476 • risposte: 4

I fungicidi contano ?

Scritto sabato 21 luglio 2012 - 15:16

Salve volevo aprire una discussione su un argomento piuttosto piccante e che ho introdotto su una risposta del forum, ma i fungicidi che diamo per la difesa delle viti e piante in generale funzionano???
Io sono della provincia, quasi ex, di Belluno e faccio trattamenti da circa 15 anni, ma di vedere belle piante sane non mi è mai capitato. Ultimamente è sempre peggio, sono tartassato dalla bestia più nera anche se bianca che si chiama 'OIDIO', e un pò di Peronospora sopportabile.
Ma il bello viene quest'anno, un mio vicino sempre contrario ai trattamenti con due filari di uva Merlot (circa 30 m per uno) su cui proprio quet'anno non ne ha eseguito neanche uno, ha le viti uguali alle mie sulle quali ho eseguito 7 trattamenti.
Ma dico scherziamo? Dopo trattamenti fin dalle prime fasi con zolfo e ossicloruro di rame, prima e dopo la fioritura, zolfo sistemico e rame sistemico con cimoxanil e ultimamente un sistemico antioidico specifico, mi ritrovo con un attacco di Peronospora larvata sul grappolo e adesso con l'Oidio che sta colonizzando tantissimi grappoli, come non avessi dato niente.
Questa primavera mi ero recato in un Consorzio del Trentino per l'acquisto di alcuni prodotti, e mi dicevano che anche loro ormai usano solo rame e zolfo perché anche i prodotti più costosi non risolvono il problema.
Ma allora che ci vendono??? Io penso dell'acqua fresca molto cara... Capisco l'inquinamento ambientale e il veleno per i consumatori ma almeno lo dicano che non contano niente e risparmiamo soldi e non mi innervosisco.
I biologici non so fino a che punto sono validi: io ho provato AQ 10, fungo antagonista dell'oidio, e mi è sembrato valido l'anno scorso... Ora lo riprovo quest'anno la prox settimana e poi vi dico, ma il problema è il loro costo che ne vale la pena solo se sei produttore.
Se siete della mia idea fatemi sapere che almeno diamo un segnale ai produttori di fitofarmaci.

Maurizio

rispondi

RE: I fungicidi contano ?

Scritto sabato 25 agosto 2012 - 17:16

Per la peronospora serve molta precisione nel trattamento (2 giorni in ritardo e la stagione se ne va), l'odio ha un picco a fine giugno in cui deve essere controllato attentamente.

Può essere che il tuo vicino sia fonte di inoculo sulle tue viti, anzi, è molto probabile.

rispondi

RE: I fungicidi contano ?

Scritto mercoledì 29 agosto 2012 - 14:02

Molti trattamenti, e in particolare come nel tuo caso su oidio, sono preventivi. Ma non è detto che se non si fanno i trattamenti le piante si ammalino automaticamente.

rispondi

RE: I fungicidi contano ?

Scritto lunedì 3 settembre 2012 - 21:24

Io vi farei provare, così vi renderete conto del problema che esiste nella mia zona, perfino l'uva fragola (ibrido) da noi chiamata 'uva americana' prende la peronospora da un pò d'anni, che mi ricordo fin da bambino anche senza trattamenti non si ammalava di niente, qui si testano i prodotti e poi si tirano le conclusioni.
A maggio e giugno per molti giorni (anche un mese e mezzo) piove tutti i giorni, altro che calendario dei trattamenti, bisognerebbe trattare tutti i giorni...

rispondi

RE: I fungicidi contano ?

Scritto martedì 25 settembre 2012 - 16:05

vineok wrote:

Io vi farei provare, così vi renderete conto del problema che esiste nella mia zona, perfino l'uva fragola (ibrido) da noi chiamata 'uva americana' prende la peronospora da un pò d'anni, che mi ricordo fin da bambino anche senza trattamenti non si ammalava di niente, qui si testano i prodotti e poi si tirano le conclusioni.
A maggio e giugno per molti giorni (anche un mese e mezzo) piove tutti i giorni, altro che calendario dei trattamenti, bisognerebbe trattare tutti i giorni...

Le tue osservazioni sono giuste: negli ultimi anni anche l'uva fragola è stata attaccata ! ma questo dipende dalle annate.
I trattamenti servono. Puoi usare anche solo zolfo e rame (ma in certe annate non sono sufficienti) ma l'importante è "centrare" bene i trattamenti, ossia il momento. Se vuoi usare rame e zolfo dovrai intervenire sempre prima di una pioggia (che quasi sempre corrisponde ad una infezione di peronospora e oidio) e poi dovrai considerare che essendo prodotti di contatto vengono dilavati.

rispondi

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner