Forum

Home   Supporto

Iscriviti alla community per partecipare al forum e vedere gli autori dei messaggi

Fruttiferi
Clorosi ferrica

Discussione avviata sabato 13 settembre 2008 - 19:49 • viste: 3736 • risposte: 4

Clorosi ferrica

Scritto sabato 13 settembre 2008 - 22:08

Salve a tutti, ho delle piante di castagno affette da clorosi. Vorrei sapere che trattamenti devo effettuare alle piante.
Grazie e a presto.

rispondi

RE: Clorosi ferrica

Scritto venerdì 12 febbraio 2010 - 22:19

piotre wrote:

Salve a tutti, ho delle piante di castagno affette da clorosi. Vorrei sapere che trattamenti devo effettuare alle piante.
Grazie e a presto.

Buonasera sono Daniele,
sò cheil solfato di ferro in polvere (diluibile o verniciabile sul fusto miscelato con calce idrata), e il ferro liquido chelato prevengono e curano la clorosi ferrica.
Informati alla Cifo o alla Compo!
A PrestoOcchiolino

rispondi

RE: Clorosi ferrica

Scritto domenica 7 marzo 2010 - 14:13

piotre wrote:

Salve a tutti, ho delle piante di castagno affette da clorosi. Vorrei sapere che trattamenti devo effettuare alle piante.
Grazie e a presto.

Devi innanzi tutto evitare i ristgni idrici poi, non sò di che zona sei, ma normalmente le acque irrigue sono piene di cloro, che ha un peso molecolare consistente e alla pianta non serve minimamente, ecco perchè gli eccessi idrici danno problemi di clorosi.
In ogni caso, apporta al terreno ferro chelato con agente chelante EDDHSA: contiene come agente chelante lo zolfo ed è uno dei migliori (non sto qui a spiegarti la sua reazione). Poi abbina al ferro solfato di magnesio, che previene gli ingiallimenti delle foglie. Caso mai prima al ferro abbina il nitrato di magnesio poi passa al solfato.
Sul terreno spargi della calce ma non abusare tanto, in ogni caso fai fare un'analisi del terreno accurata, vedi quali sono i nutrienti in carenza e in eccesso, controlla la EC e il pH.
Ti saluto
Per info s.peppe@email.it

rispondi

RE: Clorosi ferrica

Scritto domenica 14 marzo 2010 - 21:45

s.peppe wrote:

piotre wrote:
Salve a tutti, ho delle piante di castagno affette da clorosi. Vorrei sapere che trattamenti devo effettuare alle piante.
Grazie e a presto.

Devi innanzi tuto evitare i ristagni idrici poi, non sò di che zona sei, ma normalmente le acque irrigue sono piene di cloro, che ha un peso molecolare consistente e alla pianta non serve minimamente, ecco perchè gli eccessi idrici danno problemi di clorosi.
In ogni caso, apporta al terreno ferro chelato con agente chelante EDDHSA: contiene come agente chelante lo zolfo ed è uno dei migliori (non sto qui a spiegarti la sua reazione). Poi abbina al ferro solfato di magnesio, che previene gli ingiallimenti delle foglie. Caso mai prima al ferro abbina il nitrato di magnesio poi passa al solfato.
Sul terreno spargi della calce ma non abusare tanto, in ogni caso fai fare un'analisi del terreno accurata, vedi quali sono i nutrienti in carenza e in eccesso, controlla la EC e il pH.
Ti saluto
Per info s.peppe@email.it
Graczie per la risposta.Molto dettagliata.

rispondi

RE: Clorosi ferrica

Scritto domenica 14 marzo 2010 - 21:45

s.peppe wrote:

piotre wrote:
Salve a tutti, ho delle piante di castagno affette da clorosi. Vorrei sapere che trattamenti devo effettuare alle piante.
Grazie e a presto.

Devi innanzi tuto evitare i ristagni idrici poi, non sò di che zona sei, ma normalmente le acque irrigue sono piene di cloro, che ha un peso molecolare consistente e alla pianta non serve minimamente, ecco perchè gli eccessi idrici danno problemi di clorosi.
In ogni caso, apporta al terreno ferro chelato con agente chelante EDDHSA: contiene come agente chelante lo zolfo ed è uno dei migliori (non sto qui a spiegarti la sua reazione). Poi abbina al ferro solfato di magnesio, che previene gli ingiallimenti delle foglie. Caso mai prima al ferro abbina il nitrato di magnesio poi passa al solfato.
Sul terreno spargi della calce ma non abusare tanto, in ogni caso fai fare un'analisi del terreno accurata, vedi quali sono i nutrienti in carenza e in eccesso, controlla la EC e il pH.
Ti saluto
Per info s.peppe@email.it

Grazie per la risposta. Molto dettagliata.

rispondi

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner