Forum

Home   Supporto

Iscriviti alla community per partecipare al forum e vedere gli autori dei messaggi

Fruttiferi
chelati di ferro

Discussione avviata sabato 8 novembre 2008 - 18:50 • viste: 2583 • risposte: 2

chelati di ferro

Scritto sabato 8 novembre 2008 - 10:10

ciao a tutti! vorrei sapere se è possibile la differenza tra i chelati di ferro di EDDHA e quelli di EDDHSA. quali sono i migliori da utilizzare e come mai? grazie

rispondi

RE: chelati di ferro

Scritto martedì 11 novembre 2008 - 23:23

[Differenze minime
uno vale l'altro se il pH del terreno è inferiore a 8,3
compra quello con prezzo più basso

rispondi

RE: chelati di ferro

Scritto mercoledì 12 novembre 2008 - 08:03

La molecola EDDHA è la più tollerante agli sbalzi di pH nel terreno o nel substrato. Per contro è la più costosa in quanto uno dei componenti preso a se (il gruppo ossidrile) è una delle sostanze più ancerogenetiche esistenti (per questo motivo per la manipolazione sono necessarie attrezzature particolari che fanno lievitare il prezzo finale del prodotto) ma una volta che è inserita nella molecola finale diventa innocuo.
L'EDDHSA fa parte della stessa famiglia (la sua forma isomerica è uguale) ma al posto del gruppo ossidrile contiene il gruppo solfonico. Tale gruppo "appesantendo" la molecola la rende meno stabile alla variazione di pH. Il gruppo solfonico non è però pericoloso quano il gruppo ossidrile e quindi il prezzo di questa molecola è inferiore all'EDDHA

rispondi

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner