Forum

Home   Supporto

Iscriviti alla community per partecipare al forum e vedere gli autori dei messaggi

Attualità
Agricoltura di precisione

Discussione avviata giovedì 16 maggio 2013 - 14:22 • viste: 2202 • risposte: 2

Agricoltura di precisione

Scritto giovedì 16 maggio 2013 - 16:22

Salve a tutti,
da tempo seguo con interesse l'evoluzione degli strumenti di "precision farming" come i satellitari GPS, computer di bordo dei mezzi agricoli e software specifici per la gestione dell'azienda agricola.
Mi piacerebbe conoscere il parere di chi utilizza queste tecnologie e se riesce a sfruttarle al meglio.
Nella zona in cui abito vedo spesso che gli strumenti magari sono stati acquistati, ma per vari motivi vengono poco utilizzati...
Non pensate che siano necessarie nuove figure professionali specializzate in grado di insegnare e seguire gli agricoltori nell'utilizzo delle nuove tecnologie a disposizione? Per specializzate intendo oltre che competenti (ovvio) anche il fatto che siano esperti del mondo agricolo e dei suoi tempi, delle colture e degli obbiettivi degli agricoltori.

Saluti
Davide

rispondi

RE: Agricoltura di precisione

Scritto lunedì 27 maggio 2013 - 19:08

Ciao Davide, sono un tecnico di azienda che da qualche anno sta adoperando/sperimentando la "viticoltura di precisione" (VP). Ad oggi siamo operativi in campo sulle concimatrici "organico pellettato/NPK" e stiamo valutando i risultati 2012 in merito all'uso di vendemmiatrici a rateo variabile. In tutti i casi il risultato è incredibile paragonato al modus operandi pre pc. Ovviamente per approcciarsi a questa tecnologia ci vuole una certa propensione verso l'uso di pc sia da parte dell'utilizzatore finale ma specialmente ritengo importante relazionarsi con professionisti che sappiano l'argomento. Abbiamo incontrato diversi "ciarlatani" che si spacciavano per operatori del settore ma che possedevano conoscenze molto frammentarie e poco operative... Tipo le mie che posso crearmi navigando in internet; molte aziende di servizi ancora poco pronte a fornirti un risultato chiavi in mano mentre ne ho conosciute alcune iper tecniche che di VP ne "mangiano" quotidianamente. La conoscenza e l'uso delle diverse tecnologie ti porta ad operare in campo con sicurezza. La cosa che ho capito di fondamentale importanza è la non sottovalutazione della fase di pre-processo che è molto complessa e articolata se fatta bene.
Questa fase coinvolge l'iter dalla lettura puntuale del dato grezzo fino alla elaborazione geo-statistica per approdare alla creazione di mappe derivate che poi si utilizzeranno in campo annualmente. Affidarsi a tecnici non bravi vanifica l'investimento e ti costringe a fare un ulteriore sforzo.
Ciao
Davide

rispondi

RE: Agricoltura di precisione

Scritto martedì 28 maggio 2013 - 09:44

Grazie mille per la tua risposta.
Anche io credo che se si vogliono sfruttare queste tecnologie bisogna essere preparati o almeno essere seguiti in modo preciso e concreto sulla lettura dei dati in campo.
L'agricoltore deve essere il primo ad essere coinvolto e a credere nei vantaggi della tecnologia, deve poter vedere i vantaggi dell'investimento, altrimenti anche la sola fase di raccolta dati è tempo perso.
Io sono un ingegnere informatico con una grande passione per l'agricoltura e da anni sto pensando a programmi improntati sulle esigenze delle aziende agricole tanto da avere già sviluppato un progetto per una semplice ed intuitiva raccolta dati delle lavorazioni e successiva valutazione dei costi per aiutare l'agricoltore nella stesura dei successivi piani colturali. Un progetto ovviamente da ampliare e completare sotto tanti punti di vista. Peccato che nella mia zona non ci sia ancora spazio per la tecnologia: piccoli appezzamenti, colture prevalentemente cerealicole, pomodori e barbabietole oltre che età media dei proprietari delle aziende ancora alta.

Saluti
Davide

rispondi

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner