Forum

Home   Supporto

Iscriviti alla community per partecipare al forum e vedere gli autori dei messaggi

Difesa da funghi e batteri
Seccume e moria della rosa

Discussione avviata giovedì 16 agosto 2012 - 14:07 • viste: 2627 • risposte: 2

Seccume e moria della rosa

Scritto giovedì 16 agosto 2012 - 16:07

Vorrei sapere se qualcuno ha avuto recentemente fortissime morie di rose dovute a malattie radicali del fusto e su cosa potrebbe essere, eventualmente se c'è una soluzione compresa la rotazione della coltura e il tempo di interdizione al reimpianto. Grazie molte ma ultimamente si vedono sempre più problemi fitosanitari.DomandaDomandaDomanda

rispondi

RE: Seccume e moria della rosa

Scritto mercoledì 5 settembre 2012 - 17:29

ejdebe@tin.it wrote:

Vorrei sapere se qualcuno ha avuto recentemente fortissime morie di rose dovute a malattie radicali del fusto e su cosa potrebbe essere, eventualmente se c'è una soluzione compresa la rotazione della coltura e il tempo di interdizione al reimpianto. Grazie molte ma ultimamente si vedono sempre più problemi fitosanitari.DomandaDomandaDomanda

Risposta:
Probabilmente è un attacco di Armillaria (basidiomiceti).
La lotta e' di tipo preventivo, estirpazione e distruzione delle piante che manifestano i primi sintomi della malattia, nell'impiego di portinnesti resistenti, nell'accurato dreneggio del terreno etc.
Nel caso di reimpianto in un terreno in cui sia presente la malattia, intervenire con dazomet o metam-sodio.
Altri agenti di malattia possono attaccare la rosa e manifestare sintomi di moria come la Phytophthora e Gnomonia.
Contro la prima possiamo intervenire o con fosetil alluminio o dimetomorf, contro la seconda possiamo intervenire con procloraz.

rispondi

RE: Seccume e moria della rosa

Scritto mercoledì 5 settembre 2012 - 19:09

Armillaria è da escludere, sembra tipo cilyndrocarpon insieme al seccume dei rami classico ma non ho mai avuto morie da sterminio anche perchè hanno avuto lotta biologica con Trichoderma harzianum, certamente peronospora e ticchiolatura incidono ma non sono mortali. So che sono emerse nuove problematiche di questo tipo ma non so come difendermi, nella classica maniera no di certo.

rispondi

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner