Forum

Home   Supporto

Iscriviti alla community per partecipare al forum e vedere gli autori dei messaggi

Difesa da funghi e batteri
peronospora.settembre

Discussione avviata lunedì 17 ottobre 2011 - 09:33 • viste: 2181 • risposte: 1

peronospora.settembre

Scritto lunedì 17 ottobre 2011 - 11:33

Ho appena ricevuto in restituzione un vigneto concesso in fitto a terzi.
Sono in Puglia e il settembre caldo, unitamente ad eccessi di irrigazione e concimazione, hanno provocato una prosecuzione della fase vegetativa anche oltre la vendemmia o comunque contestualmente alla fase di maturazione.
Naturalmente l'affittuario non si è fatto alcun carico di eseguire trattamenti di protezione della pianta, pensando solo all'abbondanza del prodotto (ovviamente di scarsa di qualità, ma purtroppo, il mercato, in queste zone, rende più proficue queste scelte).
Ora mi ritrovo la parte superiore del vigneto a tendone, con foglie chiazzate di parti secche e con i rametti della ridetta recente vegetazione, che sono rimasti completamente spogli, inquanto hanno perso le ultime foglioline.
Secondo Voi: oltre alla peronospora, c'è rischio oidio o escoriosi?
Posso aver ricevuto danni, che si manifesteranno anche l'anno prossimo?
Posso intervenire in qualche modo e con quali prodotti?
Ringrazio chi mi vorrà rispondere.

rispondi

RE: peronospora.settembre

Scritto martedì 18 ottobre 2011 - 10:13

stef.s wrote:

Ho appena ricevuto in restituzione un vigneto concesso in fitto a terzi.
Sono in Puglia e il settembre caldo, unitamente ad eccessi di irrigazione e concimazione, hanno provocato una prosecuzione della fase vegetativa anche oltre la vendemmia o comunque contestualmente alla fase di maturazione.
Naturalmente l'affittuario non si è fatto alcun carico di eseguire trattamenti di protezione della pianta, pensando solo all'abbondanza del prodotto (ovviamente di scarsa di qualità, ma purtroppo, il mercato, in queste zone, rende più proficue queste scelte).
Ora mi ritrovo la parte superiore del vigneto a tendone, con foglie chiazzate di parti secche e con i rametti della ridetta recente vegetazione, che sono rimasti completamente spogli, inquanto hanno perso le ultime foglioline.
Secondo Voi: oltre alla peronospora, c'è rischio oidio o escoriosi?
Posso aver ricevuto danni, che si manifesteranno anche l'anno prossimo?
Posso intervenire in qualche modo e con quali prodotti?
Ringrazio chi mi vorrà rispondere.

... La peronospora sui tralci può essere un problema per l'anno prossimo in quanto, siccome le oospore del patogeno svernano nelle foglie cadute a terra, avrai un potenziale di inoculo molto elevato, per cui presta molta attenzione alla difesa, ovviamente se le condizioni climatiche del prossimo anno saranno predisponenti... Per questo periodo puoi fare a meno di impostare la difesa, oramai i giochi sono fatti; per l'oidio, se hai presenza di sintomi nelle foglie, non lo hai specificato, il rischio può essere ancora più elevato poichè l'oidio sverna come micelio sui tralci, per cui la ripartenza, in caso di attacco l'anno precede, sarà molto più anticipata, per cui è consigliabile iniziare la difesa molto presto, con un prodotto che abbia anche un'azione eradicante...escoriosi, nelle mie zone non c'è per cui non saprei cosa dirti... Buon lavoro

rispondi

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner