Forum

Home   Supporto

Iscriviti alla community per partecipare al forum e vedere gli autori dei messaggi

Difesa da funghi e batteri
fusario

Discussione avviata martedì 24 gennaio 2012 - 18:41 • viste: 4500 • risposte: 8

fusario

Scritto martedì 24 gennaio 2012 - 19:41

Salve a tutti... Vorrei sapere se qualcuno sa consigliarmi un fungicida contro il fusario del pomodoro in serra... Vi ringrazio tutti anticipatamente...

rispondi

RE: fusario

Scritto venerdì 27 gennaio 2012 - 10:15

new.holland wrote:

Salve a tutti... Vorrei sapere se qualcuno sa consigliarmi un fungicida contro il fusario del pomodoro in serra... Vi ringrazio tutti anticipatamente...

Da quello che so si fa lotta chimica preventiva, con fumiganti come Bromuro di metile, Dazomet, Metilsotiocianato + Dicloropropene, non ho esperienza né di dosi né di metodologia di utilizzo precisa però, so che vengono usati nelle serre perché molto costosi. Se c'è qualcuno più esperto che può consigliarti meglio lascio campo a lui.

rispondi

RE: fusario

Scritto lunedì 30 gennaio 2012 - 10:45

Grazie... Sapevo anche io di queste sostanze usate in prevenzione... Questa estate devo fare la solarizzazione ma non so se basti per il fusario...

rispondi

RE: fusario

Scritto martedì 7 febbraio 2012 - 08:10

new.holland wrote:

Grazie... Sapevo anche io di queste sostanze usate in prevenzione... Questa estate devo fare la solarizzazione ma non so se basti per il fusario...

Se non vuoi disinfettare con prodotti chimici fumiganti (alta tossicità, spesa elevata, massima tossicità per ambiente ed operatore) ti consiglio (senza fare nomi commerciali) la fumigazione naturale con i nuovi prodotti a base di senape, non necessitano copertura, totalmente BIO e apportano azoto/carbonio organico, in floricoltura si stanno rivelando molto utili anche su Fusarium.

Altro consiglio che ti posso dare, fatto il trattamento di solarizzazione, distribuisci subito micorrize + tricoderma nel terreno, avrai un beneficio diretto sulla coltura oltre che un controllo sui patogeni funginei.

- Rimango a disposizione -

rispondi

RE: fusario

Scritto mercoledì 8 febbraio 2012 - 11:27

lcampioni wrote:

new.holland wrote:
Grazie... Sapevo anche io di queste sostanze usate in prevenzione... Questa estate devo fare la solarizzazione ma non so se basti per il fusario...


Se non vuoi disinfettare con prodotti chimici fumiganti (alta tossicità,spesa elevata, massima tossicità per ambiente ed operatore) ti consiglio (senza fare nomi commerciali) la fumigazione naturale con i nuovi prodotti a base di senape, non necessitano copertura, totalmente BIO e apportano azoto/carbonio organico, in floricoltura si stanno rivelando molto utili anche su Fusarium.

Altro consiglio che ti posso dare, fatto il trattamento di solarizzazione, distribuisci subito micorrize + tricoderma nel terreno, avrai un beneficio diretto sulla coltura oltre che un controllo sui patogeni funginei.
Ti ringrazio....sono prodotti ke posso dare in feltriirrigazione?????
-Rimango a disposizione-

rispondi

RE: fusario

Scritto mercoledì 8 febbraio 2012 - 11:40

new.holland wrote:

lcampioni wrote:
new.holland wrote:
Grazie... Sapevo anche io di queste sostanze usate in prevenzione... Questa estate devo fare la solarizzazione ma non so se basti per il fusario...

SSe non vuoi disinfettare con prodotti chimici fumiganti (alta tossicità, spesa elevata, massima tossicità per ambiente ed operatore) ti consiglio (senza fare nomi commerciali) la fumigazione naturale con i nuovi prodotti a base di senape, non necessitano copertura, totalmente BIO e apportano azoto/carbonio organico, in floricoltura si stanno rivelando molto utili anche su Fusarium.

Altro consiglio che ti posso dare, fatto il trattamento di solarizzazione, distribuisci subito micorrize + tricoderma nel terreno, avrai un beneficio diretto sulla coltura oltre che un controllo sui patogeni funginei.

- Rimango a disposizione -

Le micorrize le puoi somministrare in fertirrigazione, mentre il fumigante è in polvere e lo devi distribuire e poi interrare, dopo bagnare.

rispondi

RE: fusario

Scritto venerdì 10 febbraio 2012 - 12:54

new.holland wrote:

Salve a tutti... Vorrei sapere se qualcuno sa consigliarmi un fungicida contro il fusario del pomodoro in serra... Vi ringrazio tutti anticipatamente...

Al genere Fusarium appartengono molte specie fungine, ognuna delle quali con una specializzazione su diversi ospiti. I sintomi dell'apparato aereo sono atipici: si manifestano clorosi, appassimenti fogliari seguiti da necrosi ma i sintomi più specifici sono la comparsa di imbrunimenti nella zona vascolare e la formazione di marciumi all'apparato radicale; l'esito finale di questa malattia è sempre una degenerazione dei tessuti vascolari, con progressivo ed irreversibile deperimento e disseccamento della pianta. Le piante possono essere colpite sia in coltura protetta che in pieno campo, in qualsiasi stato vegetativo ed in ogni fase fenologica.La lotta contro il Fusarium del pomodoro è solo di tipo preventivo e si basa sull’utilizzo di interventi agronomici e di miglioramento genetico o l’utilizzo di trattamenti chimici.
La lotta agronomica consiste essenzialmente nella scelta di cultivar resistenti alle differenti razze del patogeno e l’utilizzo di pratiche quali le rotazioni di almeno 4-5 anni, la raccolta e distruzione dei residui vegetali infetti e il riposo del terreno dopo interventi di sterilizzazione per consentire alla biocenosi di ricostituirsi.
La lotta chimica anch’essa a scopo preventivo è caratterizzata dalla disinfezione del terreno con fumiganti quali Bromuro di metile, Dazomet, Metilsotiocianato + Dicloropropene. Tali prodotti tuttavia sono molto costosi e pertanto questo tipo di trattamento è limitato alla coltivazione del pomodoro in serra. Molto efficace è anche la concia dei semi non certificati con fungicidi benzimidazolici.
In questi ultimi anni, inoltre, si stanno sperimementando delle tecniche di lotta biologica basate sull’antagonismo naturale presente tra il patogeno e alcuni altri ceppi di Fusarium non dannosi per le piante. Si poterebbe controllare la virulenza del fungo con terreni "repressivi" specifici o substrati trasformati in terreni repressivi attraverso l’inoculo di ceppi antagonisti allevati in vitro. Ed è ancora in fase di studio la possibilità di utilizzare altri funghi tra cui il Gliocladium virens ed alcuni ceppi batterici del gen. Pseudomonas o adirittura alcune colture ortive che sembrerebbero mostrare un’azione antagonista a livello della rizosfera come la lattuga e il Tarassaco che producono numerosi metaboliti che inibiscono la germinazione dei microconidi di Fusarium.
Puoi utilizzare il Previcur Energy che possiede una leggera attività preventiva.

rispondi

RE: fusario

Scritto lunedì 13 febbraio 2012 - 15:27

pentaplus03 wrote:

new.holland wrote:
Salve a tutti... Vorrei sapere se qualcuno sa consigliarmi un fungicida contro il fusario del pomodoro in serra... Vi ringrazio tutti anticipatamente...

Al genere Fusarium appartengono molte specie fungine, ognuna delle quali con una specializzazione su diversi ospiti. I sintomi dell'apparato aereo sono atipici: si manifestano clorosi, appassimenti fogliari seguiti da necrosi ma i sintomi più specifici sono la comparsa di imbrunimenti nella zona vascolare e la formazione di marciumi all'apparato radicale; l'esito finale di questa malattia è sempre una degenerazione dei tessuti vascolari, con progressivo ed irreversibile deperimento e disseccamento della pianta. Le piante possono essere colpite sia in coltura protetta che in pieno campo, in qualsiasi stato vegetativo ed in ogni fase fenologica.La lotta contro il Fusarium del pomodoro è solo di tipo preventivo e si basa sull’utilizzo di interventi agronomici e di miglioramento genetico o l’utilizzo di trattamenti chimici.
La lotta agronomica consiste essenzialmente nella scelta di cultivar resistenti alle differenti razze del patogeno e l’utilizzo di pratiche quali le rotazioni di almeno 4-5 anni, la raccolta e distruzione dei residui vegetali infetti e il riposo del terreno dopo interventi di sterilizzazione per consentire alla biocenosi di ricostituirsi.
La lotta chimica anch’essa a scopo preventivo è caratterizzata dalla disinfezione del terreno con fumiganti quali Bromuro di metile, Dazomet, Metilsotiocianato + Dicloropropene. Tali prodotti tuttavia sono molto costosi e pertanto questo tipo di trattamento è limitato alla coltivazione del pomodoro in serra. Molto efficace è anche la concia dei semi non certificati con fungicidi benzimidazolici.
In questi ultimi anni, inoltre, si stanno sperimementando delle tecniche di lotta biologica basate sull’antagonismo naturale presente tra il patogeno e alcuni altri ceppi di Fusarium non dannosi per le piante. Si poterebbe controllare la virulenza del fungo con terreni "repressivi" specifici o substrati trasformati in terreni repressivi attraverso l’inoculo di ceppi antagonisti allevati in vitro. Ed è ancora in fase di studio la possibilità di utilizzare altri funghi tra cui il Gliocladium virens ed alcuni ceppi batterici del gen. Pseudomonas o adirittura alcune colture ortive che sembrerebbero mostrare un’azione antagonista a livello della rizosfera come la lattuga e il Tarassaco che producono numerosi metaboliti che inibiscono la germinazione dei microconidi di Fusarium.
Puoi utilizzare il Previcur Energy che possiede una leggera attività preventiva.

Grazie per il consiglioOcchiolino la rotazione la stò già facendo però stranamente quest'anno si è presentato... Ora vedo con la solarizzazione e poi devo piantare zucchina e solarizzare nuovamente... Spero di risolverla...

rispondi

RE: fusario

Scritto sabato 7 aprile 2012 - 09:59

new.holland wrote:

pentaplus03 wrote:
new.holland wrote:
Salve a tutti... Vorrei sapere se qualcuno sa consigliarmi un fungicida contro il fusario del pomodoro in serra... Vi ringrazio tutti anticipatamente...

Al genere Fusarium appartengono molte specie fungine, ognuna delle quali con una specializzazione su diversi ospiti. I sintomi dell'apparato aereo sono atipici: si manifestano clorosi, appassimenti fogliari seguiti da necrosi ma i sintomi più specifici sono la comparsa di imbrunimenti nella zona vascolare e la formazione di marciumi all'apparato radicale; l'esito finale di questa malattia è sempre una degenerazione dei tessuti vascolari, con progressivo ed irreversibile deperimento e disseccamento della pianta. Le piante possono essere colpite sia in coltura protetta che in pieno campo, in qualsiasi stato vegetativo ed in ogni fase fenologica.La lotta contro il Fusarium del pomodoro è solo di tipo preventivo e si basa sull’utilizzo di interventi agronomici e di miglioramento genetico o l’utilizzo di trattamenti chimici.
La lotta agronomica consiste essenzialmente nella scelta di cultivar resistenti alle differenti razze del patogeno e l’utilizzo di pratiche quali le rotazioni di almeno 4-5 anni, la raccolta e distruzione dei residui vegetali infetti e il riposo del terreno dopo interventi di sterilizzazione per consentire alla biocenosi di ricostituirsi.
La lotta chimica anch’essa a scopo preventivo è caratterizzata dalla disinfezione del terreno con fumiganti quali Bromuro di metile, Dazomet, Metilsotiocianato + Dicloropropene. Tali prodotti tuttavia sono molto costosi e pertanto questo tipo di trattamento è limitato alla coltivazione del pomodoro in serra. Molto efficace è anche la concia dei semi non certificati con fungicidi benzimidazolici.
In questi ultimi anni, inoltre, si stanno sperimementando delle tecniche di lotta biologica basate sull’antagonismo naturale presente tra il patogeno e alcuni altri ceppi di Fusarium non dannosi per le piante. Si poterebbe controllare la virulenza del fungo con terreni "repressivi" specifici o substrati trasformati in terreni repressivi attraverso l’inoculo di ceppi antagonisti allevati in vitro. Ed è ancora in fase di studio la possibilità di utilizzare altri funghi tra cui il Gliocladium virens ed alcuni ceppi batterici del gen. Pseudomonas o adirittura alcune colture ortive che sembrerebbero mostrare un’azione antagonista a livello della rizosfera come la lattuga e il Tarassaco che producono numerosi metaboliti che inibiscono la germinazione dei microconidi di Fusarium.
Puoi utilizzare il Previcur Energy che possiede una leggera attività preventiva.

Grazie per il consiglioOcchiolino la rotazione la stò già facendo però stranamente quest'anno si è presentato... Ora vedo con la solarizzazione e poi devo piantare zucchina e solarizzare nuovamente... Spero di risolverla...

Hai mai provato a disinfettare il terreno con acido paracetico (non è tossico per la pianta, è solo un disinfettante) e poi usare dei fungicidi sistemici a base di metalaxil o thiofanate-metil sono trattamenti curativi e preventivi.

rispondi

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner