Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
Registrati gratuitamente la tua agricoltura è online!
Una Mano per i Bambini

Avvistato e abbattuto

Radar Combi Flow è il fungicida antioidico in sospensione concentrata proposto da Chimiberg su vite, pesco, orticole e ornamentali
Info aziende
chimiberg-radar-combi-flow-confezioni.jpg

Radar Combi Flow di Chimiberg

Dalla sua invenzione il radar ha permesso diverse applicazioni di uso civile, ma anche militare. Dalla sua osservazione è infatti possibile avvistare per tempo un nemico in volo e abbatterlo prima che arrivi sul bersaglio. Qualcosa del genere accade nei campi coltivati, ove le patologie fungine prima volano tramite le spore e poi giungono a bersaglio, ovvero foglie e frutti. Una di queste è l'oidio, malattia che causa danni ingenti su vite, colture frutticole, orticole e ornamentali.

In tal senso, per avvistare e abbattere tempestivamente tale "nemico", Chimiberg propone Radar Combi Flow, novità antioidica di titolarità Diachem S.p.A. a base di penconazolo e zolfo in ragione rispettivamente di 15 e 400 g/L.

Il prodotto è formulato in sospensione concentrata con particelle finemente micronizzate, grazie alle quali presenta un’ottimale ripartizione granulometrica e un’elevata sospendibilità. Caratteristiche formulative di elevata qualità che favoriscono una copertura uniforme della vegetazione trattata, elevata adesività, resistenza al dilavamento ed adeguata persistenza.

Radar Combi Flow è un fungicida caratterizzato da azione preventiva, curativa ed eradicante. Le sostanze attive presenti, dotate di differente e complementare meccanismo d’azione, agiscono per via sistemica (rapido assorbimento entro poche ore) e di copertura, caratteristiche importanti per un’accurata gestione delle resistenze.

Radar Combi Flow è registrato su numerose colture: vite, pesco (comprese nettarine e ibridi simili), melone, zucca, zucchino, cetriolo (in campo e in serra), carciofo (solo in campo), floreali ed ornamentali.
 

Campi di impiego

  • Vite: per la difesa da oidio ed erinosi (azione collaterale) intervenire ogni 12-14 giorni alla dose di 1,5-2 l/ha, oppure ogni 7-10 giorni alla dose di 1-1,5 l/ha.
  • Pesco (comprese nettarine e ibridi simili): per la difesa da oidio e monilia effettuare trattamenti preventivi alla dose di 2,5-3,4 l/ha da caduta petali (dosaggio più elevato in presenza dei primi sintomi), mentre per la difesa da malattie da conservazione effettuare 2 interventi in pre-raccolta alla dose di 3,4 l/ha a cadenza settimanale.
  • Melone, zucchino, zucca, cetriolo (in campo e in serra) - carciofo (solo in campo): per la difesa dall’oidio eseguire trattamenti preventivi o alla comparsa dei primissimi sintomi (1,35-2 l/ha), con intervalli di 10-14 giorni a seconda della coltura e del rischio d’infezione.
  • Colture floreali ed ornamentali: impiegare Radar Combi Flow alla dose di 240-340 ml/hl (1,9-2 l/ha) ogni 10-14 giorni a seconda della coltura e dell’incidenza della malattia per il contenimento dell’oidio e delle ruggini.

Radar Combi Flow è disponibile nelle taglie da 1 litro (cartone 10 pz) e da 5 litri (cartone 4 pz).

*s.a. originale Syngenta

Newsletter

L'ultimo numero di AgroNotizie è stato spedito il 23 marzo a 131.265 lettori iscritti: leggilo ora »

* acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità indicate nell'informativa sulla privacy