Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
Una Mano per i Bambini

Eima 2016, tanta innovazione per KUHN

KUHN porta ad Eima molte nuove attrezzature tra le quali spicca la macchina per fasciare le balle a guida laser. Novità anche nel segmento dei carri miscelatori, nelle irroratrici e nelle coltivatrici-seminatrici per la minima lavorazione

Tommaso Cinquemani di Tommaso Cinquemani

Info aziende
kuhn-sw-4014-ape.jpg

La nuova KUHN SW4014 è in grado di fasciare balle rettangolari e rotonde senza che l'operatore si fermi
Fonte foto: Kuhn Italia

Ventisei prodotti e sedici novità. Sono questi i numeri che KUHN ha portato ad Eima 2016.
Dalla fienagione all'irrorazione, passando dalla stalla alle seminatrici, la casa francese ha proposto ai visitatori della fiera bolognese un concentrato di tecnologia.
"Siamo in una fase negativa per il mercato, ma non smettiamo di investire in innovazione", spiega Giovanni Donatacci, direttore generale di KUHN Italia. "I prezzi dei prodotti agricoli sono bassi e questo ha portato ad una diminuzione della domanda di nuove attrezzature in alcuni segmenti, come quello delle seminatrici pneumatiche di precisione. In crescita invece il settore del precision farming, la minima lavorazione e l'irrorazione".

Se il 2016 si chiuderà con un calo del fatturato (nei primi tre mesi dell'anno è stato del 14%), per il 2017 c'è un cauto ottimismo. La tendenza generale vede i piccoli imprenditori agricoli sempre meno propensi all'acquisto, mentre tengono i contoterzisti e i grandi farmers.
"La chiave del successo si chiama innovazione e offerte full liner".

Fasciatrici
L'attrezzatura esposta più sorprendente è sicuramente la SW4014, una macchina per la fasciatura delle balle completamente automatizzata che funziona senza bisogno di bloccare il trattore.
Il mezzo, autocaricante, individua grazie ad un laser la presenza e le dimensioni delle balle, rettangolari o tonde, le carica e le avvolge.



La funzione Autoload non necessita dell'intervento dell'operatore, che così può continuare ad avanzare sul campo. La macchina può avvolgere balle rettangolari grandi e medie, nonché balle tonde, fino a 1.500 chili di peso e della lunghezza massima di 200 cm.
E' possibile la fasciatura di balle tonde fino a 140 cm di diametro senza alcuna attrezzatura opzionale o regolazione meccanica. Il modello SW4014 ha una larghezza operativa di 4 metri che scendono a 2,5 durante il trasporto.

La fasciatrice Kuhn SW4014

Dalla cabina l'operatore può anche selezionare il numero di strati di pellicola da applicare. Grazie all'esclusivo sistema IntelliWrap gli strati di pellicola vengono applicati con una sovrapposizione regolabile, assicurando balle ben formate e strettamente sigillate, per un insilato di qualità superiore.
Quali trattori possono montare il modello SW4014? Tutte le macchine che assicurano una portata d'olio di 45, massimo 60 litri.

Carri miscelatori
KUHN ha pensato agli allevatori italiani sviluppando Profile 17.1 CL, un carro miscelatore trainato, dotato di una coclea da 17 metri cubi con scarico tramite tappeto bilaterale.
"Profile 17.1 CL è stata studiata per l'area del Parmigiano reggiano, dove la richiesta dell'agricoltore è di avere un carro miscelatore in grado di gestire grandi quantità di materia secca", spiega ad AgroNotizie Paolo Cera, marketing manager KUHN Italia.

La gamma Profile conta ben 18 modelli sviluppati con l'obiettivo di ottenere il miglior rapporto tra altezza e volumi. E' disponibile con capacità da 9 a 15 metri cubi per alimentare da 45 a 110 capi. Gli otto coltelli all'interno della coclea possono essere regolati per scegliere il livello ottimale di aggressività sulla fibra.

Il carro miscelatore di Kuhn Profile 17.1 CL

La feritoia asimmetrica brevettata KUHN garantisce un flusso omogeneo di paglia, mentre la turbina di largo diametro è in grado di lanciare il preparato fino a 18 metri di distanza.
Il sistema di pesatura KUHN Kdw 341 permette all'operatore di programmare la razione per capo o suddivisa per gruppi di alimentazione (200 schede memorizzabili, per esempio 25 razioni da 8 ingredienti).

Irroratrici
Lanciata per il mercato italiano ad Eima anche l'irroratrice Lexis 3000, una entry level dall'estrema facilità d'uso.
Con un serbatoio da 3.000 litri e il pannello di controllo Manuset con due sole valvole principali, Lexis 3000 ha un utilizzo intuitivo e un numero limitato di manovre rispetto alle concorrenti.

L'irroratrice Kuhn Lexis 3000

La garanzia KUHN è anche nelle barre di alluminio Mea2 e Mta2 da 18 e 24 metri, con ripiegamento compatto e sospensione Trapezia o Equilibra, per garantire leggerezza e stabilità sul campo e compattezza nel trasporto. Trasporto più semplice viste le dimensioni compatte: solo 4,05 metri tra l'occhione e l'assale.

Coltivatori
Tra le soluzioni proposte da KUHN per la lavorazione del terreno e la semina, spicca l'accoppiata Performer4000 e SH600, coltivatore e seminatrice per piccole sementi, ideale per le cover crops.

I coltivatori a dischi-denti Performer sono stati studiati da KUHN per il settore della minima lavorazione, sempre più diffusa grazie anche alle disposizioni nei Psr. Questa coltivatrice è stata pensata per garantire in una sola passata dopo il raccolto la lavorazione del suolo, da superficiale a profonda.
L'utensile assicura il massimo taglio ed incorporazione di paglie e residui anche sulle colture come il mais da granella.

Il coltivatore di Kuhn Performer 4000

I coltivatori Performer sono disponibili nelle larghezze di 4 e 5 metri, per trattori fino a 500 cavalli. Dotate di un timone articolato, due file di dischi indipendenti (10 cm di profondità di lavoro), quattro file di denti (35 cm di profondità di lavoro), una fila di dischi di livellamento e il nuovo rullo HD-Liner 700. Questo nuovo rullo è stato concepito per gli impieghi più estremi, dai terreni collosi fino alla gestione dei residui colturali. Tutte le regolazioni sono idrauliche.

Seminatrici
Alla Performer4000, esposta ad Eima, è stata abbinata una seminatrice SH600. L'obiettivo è quello di lavorare il terreno e allo stesso tempo seminare le cosiddette 'cover crops', piante che hanno lo scopo di proteggere il terreno durante l'inverno e che fungono da sovescio prima della semina della coltura principale.



Il valore agronomico del sovescio è dimostrato. Le cover crops servono ad arricchire di azoto il terreno, mantengono la porosità del suolo attraverso l'apparato radicale, limitano l'erosione e l'emergenza di erbe infestanti.

La seminatrice Kuhn SH600

La SH600 può seminare su una larghezza massima di nove metri e grazie alla tramoggia da 600 litri riduce al minimo i tempi morti dovuti al rifornimento.
SH600 è dotata di un dosatore volumetrico Venta (da 1 a 430 kg/ha), facilmente regolabile, che consente di seminare qualsiasi tipo di seme.

La distanza di semina varia da 25 a 35 centimetri a seconda della larghezza del coltivatore. La distribuzione pneumatica è gestita da una testata di distribuzione (16, 20 o 24 uscite).
Le bocchette di semina garantiscono una distribuzione uniforme del seme tra i dischi di livellamento e il rullo, indipendentemente dalla larghezza di lavoro.

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: Agronotizie

Autore:

Tag: eima innovazione difesa bovini mangimi fienagione semina Eima International 2016

Newsletter

L'ultimo numero di AgroNotizie è stato spedito il 19 ottobre a 132.663 lettori iscritti: leggilo ora »

* acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità indicate nell'informativa sulla privacy