Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
Una Mano per i Bambini

Agricoltori in attivo con l'Aberdeen Angus

Integrare il reddito con l'allevamento in linea vacca-vitello di questo pregiato bovino da carne può dare soddisfazioni. Ce ne parlano Gigi e Veronica Martinelli, allevatori di cavalli in Lunigiana

Alessandro Amadei di Alessandro Amadei

bovini-aberdeen-angus-2017.jpg

L’allevamento “La Virgola” di Cavezzana Gordana (MS) dispone di capi in purezza certificati dalla “The Aberdeen Angus Cattle Society”
Fonte foto: Allevatori Top

"Sono come la capre, rustiche e ottime pascolatrici. Sono loro che ci hanno permesso di recuperare questo territorio, che versava in uno stato di completo abbandono, letteralmente invaso dai rovi".
Siamo nel cuore verde della Lunigiana, e per la precisione a Cavezzana Gordana, minuscola borgata alle porte di Pontremoli (Ms). Cinque case, un campanile e "La Virgola", l’azienda zootecnica dei coniugi Martinelli. E sono proprio loro, Gigi e Veronica, che ci spiegano perché hanno scelto di affiancare alla produzione di miele e all’allevamento di cavalli da sella anche le nere bovine Aberdeen Angus, razza apprezzata in tutto il mondo per le sue carni gustose.

"La nostra azienda – premette Gigi – dispone di una superficie complessiva di 30 ettari, tra pascolo e bosco. Ecco perché su consiglio della nostra veterinaria, Giovanna Spreafico, alcuni anni fa abbiamo pensato alla possibilità di allevare allo stato brado anche l’Aberdeen Angus. È quello che abbiamo fatto: siamo andati nel Regno Unito e abbiamo acquistato in loco un gruppo di 10 manze e un torello iscritti al libro genealogico dell’associazione di razza britannica, l’Aberdeen Angus Cattle Society".

Le Angus si sono adattate senza difficoltà all’ambiente selvaggio della Lunigiana, cominciando a riprodursi per via naturale, con regolarità ed efficienza (un vitello per vacca all’anno).
"Offriamo loro – sottolinea Gigi – soltanto l’acqua del fiume Gordana ed erba in estate o fieno in inverno, più un po’ di cereali in farina dopo il parto. Le madri avrebbero latte a sufficienza per il proprio vitello, ma di fatto tutte allattano tutti. E in questo modo i vitelli si svezzano al pascolo, in modo naturale, a 4-5 mesi di età".

Allevata a queste condizioni, l’Aberdeen Angus mette in mostra i suoi lati migliori: docilità e robustezza, ma anche facilità di parto, ottimizzata da una selezione ad hoc. Con costi gestionali ridotti al lumicino.

"È vero anche – osserva Gigi – che con questo regime alimentare i vitelli crescono lentamente. Ma la domanda tira, e i prezzi sono interessanti. Noi vendiamo animali da vita, di razza pura certificata dall’Aberdeen Angus Cattle Society, a circa un triplo del valore riscosso dai vitelli di altre razze da carne. È una fonte di integrazione al reddito agricolo che, nella nostra azienda, comincia ad avere un certo peso".

L'allevamento è la tua vita?

L'indirizzo giusto è questo: www.agronotizie.it/allevatoritop
Scarica un estratto, ricevi i primi tre numeri gratis
e contatta lo staff della nuova rivista Allevatori Top

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: Allevatori Top

Autore:

Tag: carne bovini sostenibilità zootecnia

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner

Syngenta Italia
Kuhn Italia
Adama Italia
Bayer
ILSA
KWS Italia S.p.A.
Gowan Italia
Valagro
Rotam Agrochemical Europe
BASF Italia
Arysta Lifescience
EuroChem Agro
Sapec Agro Italia
Argo Tractors :: Landini
Italpollina
Biolchim
Chimiberg
Compo Expert Italia
Cheminova Agro Italia
Sumitomo Chemical Italia
Cifo
Adriatica
Kollant
CBC (Europe) :: Divisione Biogard

Newsletter

L'ultimo numero di AgroNotizie è stato spedito il 21 settembre a 132.247 lettori iscritti: leggilo ora »

* acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità indicate nell'informativa sulla privacy