Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
Una Mano per i Bambini

Da "Folli" produrre 20 ton/Ha di mais da granella?

Filiere e rintracciabilità - "No. È la sfida dell’azienda Folli che nei prossimi anni mira a produrre mais di qualità in quantità"

Info aziende
vigo-mais-the-good-growth-plan-syngenta.jpg

Grazie a “The Good Growth PlanSyngenta è parte attiva in progetti che hanno come obiettivo migliorare la produzione agricole attraverso la condivisione di esperienze che mirano a raggiungere la sostenibilità economica, ambientale e sociale delle produzioni agricole.
Nel settore maidicolo Syngenta collabora con l’Azienda Agricola Società “Folli”, un’azienda cerealicola lombarda posta nelle prime campagne dell’hinterland milanese dove, adottando opportune tecniche produttive, si cercherà di raggiungere la produzione di 20 tonnellate ad ettaro di mais da granella.
Ne abbiamo parlato con Mario Vigo, proprietario dell’azienda “Folli”, e Francesco Scrano, Head of Customer Marketing di Syngenta Italia, per capire meglio su cosa verte questa collaborazione che vede coinvolto anche il centro studi “Innovagri”, Netafim e Unimer.
In particolare nelle interviste scopriremo gli sforzi profusi per:

  • creare il progetto “Combi Mais Idrotechnologies” assieme ad Innovagri;
  • mettere in atto la collaborazione tra i partner Syngenta, Netafim, Unimer;
  • esaltare il potenziale di SY BRABUS, innovativo ibrido di Syngenta;
  • affinare uno specifico protocollo di coltivazione;
  • creare i presupposti per la fertirrigazione localizzata con ali gocciolanti;
  • ridurre i problemi legati alle micotossine e le aflatossine;
  • assicurare la rintracciabilità e la valorizzazione delle produzioni nei confronti del consumatore.

In particolare per quest’ultimo aspetto  impiega il sistema “QdC® - Quaderno di Campagna” di Image Line, una piattaforma su web che permette di dimostrare in modo molto trasparente ciò che viene fatto dagli agricoltori in campagna e produrre tutta la documentazione necessaria all’azienda agricola per essere in piena regola con la normativa vigente.
Questo impegno ha permesso di ottenere, nei primi 8 ettari impegnati  in questo progetto, un incremento del 14% della produzione rispetto gli ultimi 5 anni (17,5 t/ha al 24% di umidità); un bel primo passo verso l’obiettivo che gli organizzatori contano di raggiungere nel 2015 quando l’azienda “Folli”, prima azienda agricola ad avere avuto il patrocinio da parte di Expo, sarà meta di molti visitatori di questa importante manifestazione.

Guarda l'intervista registrata il 29 luglio 2014. Tutti gli approfondimenti aggiornati sono su CombiMais.com.


 


On line, maggiori informazioni su The Good Growth Plan
e gli approfondimenti su "
Filiere e Rintracciabilità"
 

6 pilastri di The Good Growth Plan

Fonte: Speciale Filiere e Rintracciabilità - da una collaborazione Syngenta - Image Line

Tag: cerealicoltura interviste video sostenibilità rintracciabilità The Good Growth Plan

Newsletter

L'ultimo numero di AgroNotizie è stato spedito il 23 novembre a 133.765 lettori iscritti: leggilo ora »

* acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità indicate nell'informativa sulla privacy