Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
Una Mano per i Bambini

Gelo inatteso, campi bruciati in Campania

Lo denuncia Coldiretti. La zona più colpita è a cavallo tra le province di Napoli e Caserta

Mimmo Pelagalli di Mimmo Pelagalli

gelata-erba-brina-by-matteo-giusti-agronotizie.jpg

Gelate inattese, si segnalano danni su ortive e frutteti in Campania
Fonte foto: © Matteo Giusti - AgroNotizie

L’agricoltura meridionale torna a fare i conti con le bizze del clima e le gelate fuori stagione. Nella notte tra il 19 ed il 20 aprile 2017, nonostante la primavera inoltrata, un’ondata di freddo ha colpito anche la Campania. La colonnina del termometro è scesa anche due gradi sotto lo zero.

Lo segnala la Coldiretti Campania, che in queste ore continua a monitorare la situazione su tutto il territorio regionale. Si segnalano, in particolare, forti gelate tra Napoli e Caserta, nell’agro aversano, nel giuglianese, nella fascia pedemontana di Caserta. Danni anche ai vigneti in alcune zone della valle telesina nel beneventano.
 
Colpiti in particolare gli ortaggi, patate e pomodori soprattutto, con una previsione di circa il 40% di danni. Danni ingenti anche alle mele annurche nel casertano, che si trovano nella delicata fase di formazione del frutto. Nell’agro aversano gli agricoltori stanno già fresando i terreni per ricominciare a piantare e tornare in produzione. Si teme per gli uliveti.
 
Le temperature in Campania permangono rigide e fortunatamente la gelata non ha concesso il bis la scorsa notte.
 
Purtroppo ci ritroviamo ogni anno –  afferma Salvatore Loffreda, direttore di Coldiretti Campania – a fare i conti con condizioni profondamente mutate del clima. Ai problemi oggettivi che la nostra agricoltura si trova a combattere come la concorrenza sleale e le truffe, si aggiunge un avversario imprevedibile con cui ormai convivere".

"Per questo è importante investire sulle assicurazioni, che devono essere parte integrante della spesa pubblica e privata - aggiunge Loffreda - A supporto del sistema assicurativo può tornare utile ampliare il sistema di monitoraggio meteo, sia in forma preventiva che per l’accertamento del danno. Esiste una rete di centraline pubblica molto ramificata, per esempio dei Consorzi di bonifica, che potrebbe essere messa a sistema e utilizzata per la raccolta dei dati prima e dopo”.

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: Coldiretti Campania

Autore:

Tag: ortofrutta azienda agricola maltempo Gelo fuori stagione

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner

Syngenta Italia
Kuhn Italia
Adama Italia
Bayer
ILSA
KWS Italia S.p.A.
Gowan Italia
Valagro
Rotam Agrochemical Europe
BASF Italia
Arysta Lifescience
EuroChem Agro
Sapec Agro Italia
Argo Tractors :: Landini
Italpollina
Biolchim
Chimiberg
Compo Expert Italia
Cheminova Agro Italia
Sumitomo Chemical Italia
Cifo
Adriatica
Kollant
CBC (Europe) :: Divisione Biogard

Newsletter

L'ultimo numero di AgroNotizie è stato spedito il 3 agosto a 131.904 lettori iscritti: leggilo ora »

* acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità indicate nell'informativa sulla privacy