Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
Una Mano per i Bambini

Agroalimentare, il Parlamento europeo approva l'accordo Ue-Canada

Il Ceta elimina i dazi di molti beni e servizi e protegge oltre 140 Indicazioni geografiche europee. Per diventare definitivo dovrà essere ratificato dagli Stati Ue, ma dal 1° aprile sarà applicato in via provvisoria. Guarda l'intervista all'eurodeputato Giovanni La Via

Alessio Pisanò di Alessio Pisanò

agroalimentare-made-in-italy-ortaggi-carne-olio-by-exclusive-design-fotolia-750.jpeg

Nell'accordo sono previste delle eccezioni per i prodotti lattiero-caseari, il pollame e le uova
Fonte foto: © exclusive desing Fotolia

Mercato canadese si apre
L'accordo Ceta, testo completo disponibile a questo link, eliminerà i dazi sulla maggior parte dei beni e dei servizi e prevede il mutuo riconoscimento della certificazione per una vasta gamma di prodotti.
Il Canada aprirà il mercato degli appalti pubblici federali e municipali alle imprese europee (per il Canada il mercato europeo è già accessibile). I fornitori europei di servizi quali il trasporto marittimo, le telecomunicazioni, l'ingegneria, i servizi ambientali e la contabilità avranno accesso al mercato canadese.

Proteggere i prodotti agricoli e gli standard sociali
Durante i negoziati, la Commissione europea ha garantito la protezione di oltre 140 Indicazioni geografiche europee per cibo e bevande vendute sul mercato canadese.
Sono state inoltre incluse clausole per uno sviluppo sostenibile, per salvaguardare gli standard ambientali e sociali e garantire che il commercio e gli investimenti le incrementino.

Eccezione per i prodotti lattiero-caseari
L'accordo Ceta non rimuoverà le barriere doganali per i servizi pubblici, i servizi audiovisivi e di trasporto e per alcuni prodotti agricoli, come ad esempio i prodotti lattiero-caseari, il pollame e le uova. L'accordo prevede che solo i prodotti senza ormoni prodotti in Canada potranno entrare nel mercato europeo. 

Agricoltori europei soddisfatti. Coldiretti No
Il Copa-Cogeca ha accolto positivamente l'accordo con il Canada. Il segretario generale dell'associazione Pekka Pesonen parla di "importanza di rimanere aperti all'economia mondiale per il mercato europeo" e si dice soddisfatto per "il riconoscimento delle Indicazioni geografiche europee e standard come la tracciabilità delle carni e il bando sugli ormoni".
Inoltre l'associazione guarda con favore al futuro "accesso agevolato dei prodotti europei lattiero caseari e del vino nel mercato canadese" e promette di "rimanere vigilante sulle carni bovine e di maiale in arrivo in Europa".

Diverso il parere della Coldiretti italiana, il cui presidente Roberto Moncalvo parla di "grande regalo alle grandi lobby industriali che nell'alimentare puntano all'omologazione e al livellamento verso il basso della qualità"

Trasparenza degli investimenti
Il meccanismo di risoluzione delle controversie investitore-Stato è stato sostituito dall'Investment court system (Ics) in modo da garantire il controllo del Governo sulla scelta degli arbitri e migliorarne la trasparenza.

Accordo strategico di partenariato Ue-Canada
Oltre all'accordo Ceta, il Parlamento europeo ha anche approvato un accordo strategico di partenariato Ue-Canada (Spa) con lo scopo di intensificare la cooperazione bilaterale Ue-Canada per una vasta gamma di questioni non commerciali, quali la politica estera e di sicurezza, la lotta al terrorismo, la lotta alla criminalità organizzata, lo sviluppo sostenibile, la ricerca e la cultura.

Prossimi passi
L'accordo Ceta potrebbe applicarsi provvisoriamente dal 1° aprile 2017. Poiché è stato definito 'un accordo misto' dalla Commissione europea, dovrà ora essere anche ratificato dai Parlamenti nazionali e regionali.

Giovanni La Via, eurodeputato Commissione Envi - Parlamento europeo

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: Agronotizie

Autore:

Tag: agroalimentare unione europea accordo denominazioni di origine Accordo Ceta

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner

Syngenta Italia
Kuhn Italia
Adama Italia
Bayer
ILSA
KWS Italia S.p.A.
Gowan Italia
Valagro
Rotam Agrochemical Europe
BASF Italia
Arysta Lifescience
EuroChem Agro
Sapec Agro Italia
Argo Tractors :: Landini
Italpollina
Biolchim
Chimiberg
Compo Expert Italia
Cheminova Agro Italia
Sumitomo Chemical Italia
Cifo
Adriatica
Kollant
CBC (Europe) :: Divisione Biogard
Belchim Crop Protection Italia

Newsletter

L'ultimo numero di AgroNotizie è stato spedito il 19 ottobre a 132.663 lettori iscritti: leggilo ora »

* acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità indicate nell'informativa sulla privacy