Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
Registrati gratuitamente la tua agricoltura è online!
Una Mano per i Bambini
AgroInnovAzione

AgroInnovAzione
L'innovazione scende in campo: un filo diretto tra ricercatori e agricoltori. Per produrre di più con meno, puntando sulla qualità.

Solforosa nel vino, dai germogli di vite una alternativa

Ricercatori spagnoli stanno studiando la possibilità di sostituire l'anidride solforosa usata nella produzione del vino con dei composti estratti dai germogli della vite stessa
vendemmia-uva-vino-by-francis-bonami-fotolia-750

Tommaso Cinquemani di Tommaso Cinquemani

Sostituire l'anidride solforosa nella produzione del vino è possibile? Ricercatori dell'Ifapa (un istituto di ricerca pubblico spagnolo) hanno vinto il premio The vine science award per la loro ricerca sull'utilizzo di alcuni composti, chiamati stilbeni, estratti dai germogli di vite e usati per controllare la diffusione di microrganismi patogeni nel mosto e nel vino. Il premio, che viene dato durante la World bulk wine exhibition, la fiera che si t ...

AgTech, la Silicon Valley europea è in Danimarca

Nella cittadina di Aarhus è nato un polo di ricerca nel campo agricolo e agroalimentare che vuole rivoluzionare il modo in cui produciamo e consumiamo il cibo
ago-food-park-danimarca

Tommaso Cinquemani di Tommaso Cinquemani

Alle porte della piccola città di Aarhus, nel centro della Danimarca, esiste un polo di ricerca dedicato all'agricoltura e all'alimentazione. Si chiama Agro food park e ha uno scopo ben preciso: rivoluzionare il modo in cui coltiviamo la terra e consumiamo il cibo per rendere il pianeta in grado accogliere una popolazione di 9 miliardi di persone entro il 2050. La sfida è di quelle da far tremare i polsi e già ad Expo2015 l'Italia si è messa a ...

14 feb Agrimeccanica

Iot, dal trattore alla serra. Se le attrezzature ci parlano

L'Università di Wageningen, in Olanda, è a capo di un progetto che ha come obiettivo quello di portare la rivoluzione Iot (Internet of things) nelle aziende agricole. Sensori e intelligenza artificiale, l'Internet of farm promette di rivoluzionare il modo con cui coltiviamo la terra
agricoltura-di-precisione-iof-fonte-istock

Tommaso Cinquemani di Tommaso Cinquemani

La tecnologia è ormai entrata negli oggetti di uso quotidiano. Dall'orologio che tiene sotto controllo il nostro battito cardiaco mentre facciamo sport ai sensori di parcheggio in auto, fino alle app che ci informano sullo stato del t ...

Oidio e peronospora, anche la Glera verso la resistenza

Ricercatori del Crea di Conegliano (Tv) stanno lavorando per trasmettere i geni di resistenza a peronospora e oidio alle piante di Glera da cui si ottiene il famoso Prosecco. Leggi l'intervista
uva-glera-fonte-universita-pisa

Tommaso Cinquemani di Tommaso Cinquemani

A Conegliano (Tv) si è tenuto a fine anno un importante convegno incentrato sulla Glera. Questo vitigno è al centro del boom del vino Prosecco, re delle esportazioni di Veneto e Friuli verso i mercati del Nord Europa  ...

Fragolicoltura, così si risparmiano acqua e fertilizzanti

Uno studio del Crea ha dimostrato come attraverso l'uso di sonde e di software sia possibile diminuire l'utilizzo di acqua e di fertilizzanti, rispettivamente fino al 23% e al 18%. Senza rinunciare a quantità e qualità
fragole-idroponica-crea2

Tommaso Cinquemani di Tommaso Cinquemani

E' possibile ridurre significativamente l'utilizzo di acqua e di fertilizzanti in fragolicoltura? Sì, secondo uno studio condotto dal Crea frutticoltura di Forlì e finanziato dalla Regione Veneto. I ricercatori hanno dimos ...

Cereali, ecco la seminatrice che evita il diserbo

Ricercatori del Crea hanno messo a punto una seminatrice che dispone i semi in maniera non lineare mettendo il cereale nelle condizioni di avere la meglio sulle infestanti. Una manna per chi fa biologico, un'opportunità per le aziende tradizionali
seminbio-crea

Tommaso Cinquemani di Tommaso Cinquemani

Un controllo efficace delle erbe infestanti è un elemento chiave per una cerealicoltura redditizia. Se nell'agricoltura tradizionale il diserbo chimico è la soluzione scelta dalla maggior parte degli operatori, quando ...

Viti Piwi, oidio e peronospora ko

Si chiamano viti Piwi, abbreviazione di Pilzwiderstandfähig, e sono vitigni resistenti alla peronospora e all'oidio. Di origine tedesca, si stanno diffondendo anche in Italia
vigna-vigneto-uva-bianca-grappolo-by-hykoe-fotolia-750

Tommaso Cinquemani di Tommaso Cinquemani

Il loro nome corretto è Pilzwiderstandfähig, ma per tutti si chiamano semplicemente viti Piwi. Un nome che indica i vitigni naturalmente resistenti alle patologie fungine più temute dai viticoltori: oidio e peronospora. Di vi ...

Alghe, un'opportunità per i florovivaisti

Il settore del florovivaismo è in recessione e molte serre sono rimaste vuote. "Un'opportunità per chi vuole passare alla coltivazione di alghe". Leggi l'intervista a Katia Parati dell'Istituto Spallanzani
serre-serra-by-studiogriffon-fotolia-750x500

Tommaso Cinquemani di Tommaso Cinquemani

La coltivazione di alghe potrebbe dare nuovo ossigeno alle tante aziende agricole attive nel florovivaismo che stanno subendo la crisi. La concorrenza estera e il calo dei consumi hanno costretto mole imprese a chiudere i battenti. Nella sola Lombard ...

Flavescenza dorata, viti al sicuro grazie alle vibrazioni

Ricercatori di Cbc e della Fondazione Edmund Mach hanno messo a punto uno strumento per la lotta alla cicalina della vite, vettore della flavescenza dorata, tramite la confusione sessuale. Nessun feromone in campo, solo vibrazioni
tremos-fondazione-mach

Tommaso Cinquemani di Tommaso Cinquemani

Uno degli incubi dei viticoltori è la flavescenza dorata, una malattia che colpisce le piante debilitandole e rendendole improduttive. A causarla è un fitoplasma contro il quale non esiste cura, tanto è vero c ...

Freddo e siccità non fanno più paura grazie ad un'erba

La Festuca arundinacea è una pianta erbacea con incredibili capacità di resistenza al freddo e agli stress idrici: una risorsa per migliorare le colture agrarie. Leggi l'intervista a Lorenzo Guglielminetti dell'Università di Pisa
festucaarundinaceauniversita-pisa

Tommaso Cinquemani di Tommaso Cinquemani

I cambiamenti climatici stanno mettendo a dura prova l'agricoltura mondiale. Piogge abbondanti seguite da periodi siccitosi e temperature ballerine rischiano di ridurre la produttività dei nostri campi. Per questo i ricercatori stanno lavo ...

16 gen Agrimeccanica

Viticoltura di precisione, l'esperienza di Haart nella Mosella

Monitorare costantemente la vigna è fondamentale, soprattutto quando le condizioni ambientali cambiano velocemente. L'esperienza della famiglia Haart nella Mosella, una regione della Germania Sud-Occidentale
tracovino-myomega

Tommaso Cinquemani di Tommaso Cinquemani

La gestione di un vigneto è tanto più complessa quanto più le variabili in gioco sono imprevedibili. Le precipitazioni, l'irraggiamento solare, l'umidità del suolo e la presenza di parassiti sono alcune delle ...

Migliorare la fotosintesi per avere raccolti più abbondanti

Ricercatori statunitensi hanno modificato geneticamente alcune piante di tabacco per metterle nelle condizioni di sfruttare al meglio la luce solare. E i risultati sono stati sorprendenti
fotosintesi-universita-illinois

Tommaso Cinquemani di Tommaso Cinquemani

E' possibile potenziare il processo di fotosintesi delle piante in modo da avere raccolti più abbondanti? La risposta sembra essere affermativa visto che un gruppo di ricercatori dell'Università di Berkeley e dell'Universit& ...

Agrofarmaci, residui misurati a colpo d'occhio

Nel mondo si moltiplicano le aziende che mettono a punto dispositivi portatili per determinare i livelli di residui di agrofarmaci su frutta e verdura. Eccone alcune
sensori-agrofarmaci

Tommaso Cinquemani di Tommaso Cinquemani

Gli standard europei e italiani sui residui di agrofarmaci negli alimenti sono i più stringenti del mondo. Nelle classifiche stilate dall'Unione europea sulla sicurezza dei prodotti, il nostro paese si posiziona sempre ai primi posti, prov ...

La qualità del vino? Dipende dai microrganismi nel terreno

Biome makers è una startup spagnola che analizza la composizione microbiotica del terreno, uno dei fattori che determina la qualità del vino. Conoscendola si può intervenire per avere bottiglie migliori
wineseq

Tommaso Cinquemani di Tommaso Cinquemani

Chi pensa che per fare un buon vino basti solo una vite in salute si sbaglia di grosso. I microrganismi che vivono nel terreno e sulla pianta fanno la differenza tra una bottiglia scadente e una da premio. Per capire l'importanza dei microrganis ...

Leggi tutti gli articoli della rubrica

Newsletter

L'ultimo numero di AgroNotizie è stato spedito il 23 marzo a 131.265 lettori iscritti: leggilo ora »

* acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità indicate nell'informativa sulla privacy

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner