Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
Una Mano per i Bambini

La redazione di AgroNotizie

Alessio Pisanò

Alessio Pisanò

Corrispondente da Bruxelles

Nato nel 1982 a Lecce, cresciuto a Verona, dal 2008 vivo a Bruxelles dove lavoro come giornalista freelance e mi occupo di digital communication per singoli e associazioni. Scrivere di Europa non vuol dire scrivere di “Esteri”, è solo una parte di “Interni”, chi lo deve ancora capire se ne accorgerà di colpo un giorno. Parlare “di Ue” seriamente e senza luoghi comuni in Italia non è facile, ma noi ci proviamo.

Come ogni freelancer che si rispetti, le collaborazioni vanno e vengono. Attualmente scrivo per IlFattoQuotidiano.it, Italpress, e saltuariamente per Lettera43, L'Arena di Verona, Il Giornale di Vicenza, Left Avvenimenti, Il Salvagente. Lavoro come videomaker per EurActiv.it e, saltuariamente per Eunews.it. Da fine gennaio 2014 ho iniziato a collaborare con AgroNotizie. In questi anni ho scritto anche per Helpconsumatori, L'Indro e fino al dicembre 2012 ho curato una rubrica di attualità europea per la televisione online BobineTV.

Scrivo in inglese di Ecoinnovazione per il sito EcoAp della Commissione europea e per il The New Federalist, il magazine online dei giovani federalisti europei, le cui idee mi intrigano parecchio.

Gestisco tre blog: www.alessiopisano.com, uno su IlFattoQuotidiano.it e l'altro in inglese su BlogActiv.eu dove, ovviamente, scrivo sempre di Europa.

Cosa penso dell'Europa (o dell'Ue)? Che potrebbe essere la soluzione a tutti i mali... o quasi...

Sfoglia gli articoli di Alessio Pisanò

Contatta l'autore

Brexit: opportunità e rischi per l'agroalimentare

Se da un lato l'uscita del Regno Unito dall'Ue potrebbe essere positiva per carni rosse e bestiame in Francia e per il grano in Spagna, dall'altro si avrà un impatto negativo su Pac e scambi nell'agroalimentare Ue-Uk. La videointervista a Paolo De Castro
brexit-europa-gran-bretagna-scacchi-by-pixelbliss-fotolia-750

Alessio Pisanò di Alessio Pisanò

Quale impatto avrà la Brexit, l'uscita del Regno Unito dall'Ue, sul settore agroalimentare dell'Unione europea e sulla Pac, la Politica agricola comune? Al Parlamento europeo è stato organizzato un workshop per provare a dare delle risposte. Si prevedono una riduzione degli scambi tra Ue e Uk del 62% e il 56% in meno per le esportazioni italiane verso il Regno Unito. Per il primo vicepresidente della Commissione Agricoltura e sviluppo rurale del Parlamento europeo Paolo De Castro i rischi per la politica agricola connessi alla Brexit sono da valutare, capitoli di spesa principali dell'Ue sono la Pac e le politiche regionali.   Riduzione scambi nell'agroalimentare Ue-Uk del 62% Il Regno Unito rappresenta la seconda destinazione delle esportazioni dei paesi che costituiscono l'Europa "a 27" (l'Unione europea dopo l'uscita del Regno Unito). Secondo i dati presentati da Cecilia Bellora e Jean Fouré del ...

Pacchetto Omnibus, la svolta della parte agricola

Al termine delle fasi procedurali di routine, diventerà un regolamento autonomo ed entrerà in vigore dal primo gennaio 2018
agricoltura-campi-campo-arato-lavoro-agricolo-by-mykola-mazuryk-fotolia-750x750

Alessio Pisanò di Alessio Pisanò

Diventerà un regolamento autonomo la parte agricola del Pacchetto Omnibus. Il comitato dei rappresentanti permanenti degli Stati membri e i presidenti dei gruppi politici del Parlamento europeo hanno dato il via libera allo scorporo delle disposizioni agricole dal resto del Regolamento ...

Sviluppo rurale, cosa va e cosa non va

Per la Corte dei conti europea il quadro strategico presentato dalla Commissione Ue ha delle carenze che incidono negativamente sulla performance e sui risultati. Necessario migliorare il prossimo processo di programmazione
campo-arato-by-sondem-fotolia-750

Alessio Pisanò di Alessio Pisanò

Il nuovo processo presentato dalla Commissione europea per la pianificazione dello sviluppo rurale nel periodo 2014-2020 è troppo lungo e complesso. Lo ha stabilito la Corte dei conti europea che nella sua relazione - curata, tra gli altri, anche da due italiani - ha ravvisato "carenze ...

13 nov Zootecnia

Carni bovine, il piano d'azione del Copa e Cogeca

Garantire un futuro vitale ai produttori europei attraverso programmi di esportazione e promozione, sostegno e strumenti per gestire il rischio. Attenzione anche all'accordo commerciale Mercosur
carne-manzo-bovini-bistecca-by-lsantilli-fotolia-750

Alessio Pisanò di Alessio Pisanò

Un nuovo piano d'azione europeo per garantire un futuro vitale ai produttori di carni bovine. A chiederlo all'Ue è il Copa e Cogeca, l'associazione che rappresenta i produttori europei. Per il commissario europeo all'Agricoltura Phil Hogan il settore delle carni bovine ...

Agrofarmaci, accordi e gestione sostenibile del suolo, la parola al Consiglio Ue

Strategie per proteggere i suoli agricoli, velocizzare l'attuazione della difesa integrata e progressi dei negoziati con il Messico e il Mercosur. Intervenuto anche il ministro Martina che ha chiesto pari opportunità per i produttori
campo-agricoltura-by-jcfmorata-fotolia-750x497

Alessio Pisanò di Alessio Pisanò

La gestione sostenibile del suolo, l'uso degli agrofarmaci e la regolamentazione degli accordi di commercio internazionale. Questi i temi dell'ultima riunione del Consiglio dei ministri europei dell'Agricoltura. Il ministro italiano Maurizio Martina ha invocato "pari ...

Enjoy is from Europe, solo tre i progetti italiani finanziati

Distretto Valtellina, formaggio Piave Dop e Mortadella di Bologna otterranno i fondi europei per promuovere l'agroalimentare. Francia e Spagna invece hanno incassato l'approvazione per ventisei programmi
ortofrutta-agroalimentare-frutta-verdura-by-comugnero-silvana-fotolia-750

Alessio Pisanò di Alessio Pisanò

Si chiama Enjoy is from Europe ed è il programma dell'Ue volto a promuovere i prodotti agroalimentari europei al suo interno e nei mercati terzi. Per il prossimo periodo la Commissione ha selezionato 52 programmi, 32 dei quali rivolti verso mercati di paesi terzi e dieci mirati in modo ...

30 ott Fertilizzanti

Fertilizzanti, le novità del regolamento Ue

Approvato dal Parlamento europeo, agevola l'accesso al mercato di fertilizzanti innovativi organici, promuove l'uso di materiali riciclati per produrli e pone limiti ai contaminanti per proteggere la salute e l'ambiente. Ora si passa al Consiglio dell'Unione. L'insoddisfazione di Assofertilizzanti
bandiera-europea-europa-by-andrey-kuzmin-fotolia-750

Alessio Pisanò di Alessio Pisanò

Il Parlamento europeo ha approvato il nuovo regolamento Ue sui fertilizzanti. Tre i principi cardine: aumentare l'utilizzo di materiali riciclati per produrre fertilizzanti e ridurre i rifiuti, porre limiti ai contaminanti per proteggere salute e ambiente, dare una scelta più ampia agli ...

Glifosate: è scontro tra Europarlamento e Commissione Ue

L'assemblea elettiva si è opposta alla proposta dell'organo esecutivo di rinnovare per dieci anni la licenza dell'erbicida, chiedendo invece il divieto totale di utilizzo entro il 15 dicembre 2022. Ora tocca agli Stati membri dire la loro
distribuzione-agrofarmaci-glifosate-terreno-senza-colture-by-orestligetka-fotolia-750

Alessio Pisanò di Alessio Pisanò

Il Parlamento europeo chiede il divieto totale dell'utilizzo del glifosate entro il 15 dicembre 2022. Con una risoluzione non vincolante i deputati dell'Europarlamento hanno formulato tre richieste: eliminare fin da ora l'uso domestico del glifosate ed entro la fine del 2022 ...

Import ed export, le ultime dall'Ue

Negli ultimi dodici mesi le esportazioni agroalimentari sono aumentate del 5%. Bene anche le importazioni che registrano un 4% in più rispetto allo stesso periodo di un anno prima. E i rapporti commerciali con la Russia migliorano
import-export-cartelli-by-kikkerdirk-fotolia-750

Alessio Pisanò di Alessio Pisanò

Le esportazioni di vino, vermut, polveri di latte e alimenti per neonati trainano l'export Ue. E' stato pubblicato dalla Commissione europea l'ultimo rapporto mensile sul commercio. Il valore delle esportazioni agroalimentari europee negli ultimi dodici mesi è aumentato del 5%, ...

Glifosate, le valutazioni dell'Ue

Continua il dibattito sulla procedura di autorizzazione e sui possibili rischi per la salute. Ultima puntata, un'audizione pubblica organizzata dal Parlamento europeo
agrofarmaci-fitosanitari-distribuzione-by-federico-rostagno-fotolia-750

Alessio Pisanò di Alessio Pisanò

Scade il prossimo 15 dicembre la licenza per l'utilizzo del glifosate nell'Ue e la Commissione europea ha proposto di rinnovare la licenza per altri dieci anni. Politici, scienziati, coltivatori e consumatori discutono sul rischio che tale sostanza sia cancerogena. Il Parlamento europeo ...

Newsletter

L'ultimo numero di AgroNotizie è stato spedito il 16 novembre a 133.856 lettori iscritti: leggilo ora »

* acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità indicate nell'informativa sulla privacy

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner

Syngenta Italia
Kuhn Italia
Adama Italia
Bayer
ILSA
KWS Italia S.p.A.
Gowan Italia
Valagro
Rotam Agrochemical Europe
BASF Italia
Arysta Lifescience
EuroChem Agro
Sapec Agro Italia
Argo Tractors :: Landini
Italpollina
Biolchim
Chimiberg
Compo Expert Italia
Cheminova Agro Italia
Sumitomo Chemical Italia
Cifo
Adriatica
Kollant
CBC (Europe) :: Divisione Biogard
Belchim Crop Protection Italia