Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
Una Mano per i Bambini

Forum

Home   Supporto

Iscriviti alla community per partecipare al forum e vedere gli autori dei messaggi

Gestione della pianta: Cancro rameale del pesco e albicocco
Discussione avviata giovedì 13 novembre 2008 - 18:22 • viste: 7401 • risposte: 14

cancro rameale del pesco e albicocco

Scritto giovedì 13 novembre 2008 - 18:22

Ho un piccolo frutteto e vorrei un consiglio da chi è più esperto di me perchè non riesco a liberare le piante dal cancro rameale faccio presente che eseguo trattamenti a base di rame invernali-primavrili poi proseguo ogni venti giorni con Proclaim Combi della Bayer nonostante tutto a novembre e in aprile compare sempre della mucillagine che col tempo asciutto si solidifica.

Grazie a tutti coloro che volessero consigliarmi.

rispondi

RE: cancro rameale del pesco e albicocco

Scritto venerdì 14 novembre 2008 - 09:47

Il primo consiglio è quello di cambiare prodotto; prova l'Ossicloruro di rame, una diversa poltiglia bordolese, oppure un prodotto rameico. Inoltre, bisognerebbe sapere le condizioni climatiche (ad es se piove, se hai un clima costantemente umido, freddo, ha temperature invernali frequentemente sotto 0°), quali varietà colturali hai (in quanto potrebbero essere più o meno sensibili a determinate malattie fungine), ecc.
Queste sono tutte valutazioni che potrebbero dare una motivazione e una soluzione al tuo problema.
Saluti,
Gioacchino

rispondi

RE: cancro rameale del pesco e albicocco

Scritto venerdì 14 novembre 2008 - 17:08

Grazie per aver risposto. Dove abito io il clima è normalmente molto umido e la malattia, come tutti i funghi, si sviluppa intensamente quando piove; da parecchi giorni ho adoperato diversi prodotti rmeici con scarso risultato: mi dispiace dover arrendermi.
Oltre che avere varietà di springtime e michelini, ho anche una varietà, molto vecchia e introvabile, a pasta bianca grossissima, con un gusto tutto particolare, che mi sto trascinando dopo vari innesti da decenni e mi spiacerebbe perderla. Come albicocco, ho la reale d'imola, anch'essa presenta la stessa malattia e mi piacerebbe trovare un prodotto
veramente efficace, anche se mi sa che in questa zona (provincia di Cremona), mi dovrò rassegnare a non trovare la giusta soluzione.
Cordialmente,
Osvaldo Merlo

rispondi

RE: cancro rameale del pesco e albicocco

Scritto venerdì 14 novembre 2008 - 18:21

In risposta alle problematiche descritte, posso aggiungerne altre, alla luce di quanto detto nella sua risposta:
1. Le varietà a pasta bianca sono particolarmente sensibili a cancri rameali ed altro Monilia, batteriosi, virosi, ecc..)
2. Per quanto riguarda l'albicocco potrebbe essere anche dovuto alla Scharka: ne ha sentito parlare?
3. Purtroppo le varietà da lei descritte non esistono più e so benissimo che sono gustose e saporite, ma purtroppo hanno difetti di sensibilità a diverse malattie fungine.
Ad ogni modo non si arrenda: sono cultivar di ottimo pregio personale, purtroppo non commerciale.
La saluto cordialmente,
Gioacchino Maione

rispondi

RE: cancro rameale del pesco e albicocco

Scritto mercoledì 4 marzo 2009 - 20:24

Ciao Osvaldo,
ho letto il tuo messaggio e siccome sono un appassionato di varietà di pesca mi ha incuriosito questa qualità speciale di pasta bianca. Potresti dirmi il nome? Potremmo scambiarci qualce buon innesto...

Ciao Luigi

rispondi

RE: cancro rameale del pesco e albicocco

Scritto giovedì 5 marzo 2009 - 17:50

[quote="lupatso"]Ciao Osvaldo,
ho letto il tuo messaggio e siccome sono un appassionato di varietà di pesca mi ha incuriosito questa qualità speciale di pasta bianca. Potresti dirmi il nome? Potremmoscambiarci qualche buon innesto

Caro Luigi,
purtroppo non so il nome della varietà; so solo che la sto perdendo perchè l'anno scorso invece di svilupparsi man mano si seccavano i frutti ha portato a maturazione solo sei pesche. Lo stesso fenomeno si era verificato l'anno prima in quantita' molto minore. Ho già fatto due trattamenti invernali a base di ossicloruro tretaminico (Cupravit Blu WG della Bayer) poi proseguiro' con mancozeb e Proclaim Combi
non vorrei dire una stupidaggine ma mi sembra che abbia come un rigetto della varietà. Il problema è che non esistono altre varieta' come questa.
Cordialmente
OSVALDO

rispondi

RE: cancro rameale del pesco e albicocco

Scritto venerdì 6 marzo 2009 - 20:19

Non sei riuscito a salvare la qualità innestandola in altre piante? Io nel mio frutteto ho conservato le vecchie varietà piantate da mio nonno innestandole su mandorlo amaro e pochi giorni fa reinnestndole su GF.
Sulla malattia non sono molto ferrato perché ho la fortuna di avere un ambiente particolarmente sano per le drupacee dove l'unico fastidio è creato dalla cocciniglia e dalla mosca.

rispondi

RE: cancro rameale del pesco e albicocco

Scritto venerdì 6 marzo 2009 - 20:55

osvaldo.merlo wrote:

Ho un piccolo frutteto e vorrei un consiglio da chi è più esperto di me perchè non riesco a liberare le piante dal cancro rameale faccio presente che faccio trattamenti a base i rame invernali primaverili poi proseguo ogni venti giorni con Proclaim Combi della Bayer nonostante tutto a novembre e in aprile compare sempre della mucillagine che col tempo asciutto si solidifica
grazie a tutti coloro che volessero consigliarmi

è capitato anche a me e credo che possa migliorare la situazione una buona illuminazione della chioma con 2 potature verdi. A me capita in una zona in ombra lato ovest causa case e alberature.
Ciao

rispondi

RE: cancro rameale del pesco e albicocco

Scritto sabato 7 marzo 2009 - 22:05

mavrizio wrote:

osvaldo.merlo wrote:
Ho un piccolo frutteto e vorrei un consiglio da chi è più esperto di me perchè non riesco a liberare le piante dal cancro rameale. Faccio presente che eseguo tattamenti a base di rame invernali-primaverili poi proseguo ogni venti giorni con Proclaim Combi della Bayer nonostante tutto a novembre e in aprile compare sempre della mucillagine che col tempo asciutto si solidifica.
Grazie a tutti coloro che volessero consigliarmi

E' capitato anche a me e credo che possa migliorare la situazione una buona illuminazione della chioma con 2 potature verdi.
A me capita in una zona in ombra lato ovest causa case e alberature.
ciao


Ti posso segnalare la profilassi tratta da la difesa delle piante da frutto di Aldo pollini. Intervenire alla caduta delle foglie effettuando 1-2 interventi con benomil, carbendazim, tiofanato metile, tiram, bitertanolo + tiram. Spero di esserti stato d'aiuto.

rispondi

RE: cancro rameale del pesco e albicocco

Scritto domenica 8 marzo 2009 - 12:53

[piotre="mavrizio"]Ti posso segnalare la profilassi tratta da la difesa delle piante da frutto di Aldo pollini. Intervenire alla caduta delle foglie effettuando 1-2 interventi con benomil, carbendazim tiofanato metile, tiram, bitertanolo + tiram. Spero di esserti stato d'aiuto.[/quote]
DomandaDomandaDomandaPenso , non vorrei sbagliarmi, che i primi 3 prodotti citati siano oggi vietati su pesco!!
Ma scusa la curiosità vorrei sapere l'età di questi peschiScioccato

rispondi

RE: cancro rameale del pesco e albicocco

Scritto lunedì 9 marzo 2009 - 13:01

Salve a tutti,
la sostanza attiva Benomil è revocata. Il Carbendazim è attualmente autorizzato a livello di sostanza attiva ma tutti i preparati commerciali risultano essere revocati; Tiofanato-metil, Tiram e Bitertanolo risultano attualmente utilizzabili per l'impiego su pesco-nettarine-percoche.

I preparati commerciali a base di Tiofanato-metile autorizzati su pesco-nettarine-percoche sono:
- ARNOS reg. n. 7775
- ENOVIT METIL DF reg. n. 8945
- ENOVIT METIL FL reg. n. 7611
- FARO reg. n. 12901

A base di Tiram:
- POMARSOL 80 WG reg. n. 13167
- SILFUR GD 50 reg. n. 229
- SILFUR WG reg. n. 13409
- TETRASOL 50 reg. n. 4190
- TETRASOL LIQUIDO reg. n. 7370
- TMTD 40 L reg. n. 10089
- TMTD 50 SC reg. n. 7845

A base di Bitertanol:
- ARGILETUM reg. n. 10468
- BRIONFLO SC reg. n. 11323
- PROCLAIM reg. n. 5973
- PROCLAIM COMBI reg. n. 5401
- ZEUS reg. n. 12061

Le informazioni sopra riportate, relative agli agrofarmaci attualmente a catalogo delle aziende del settore, sono disponibili attraverso la funzionalità "Ricerca per impiego" messa a disposizione dal servizio FitoGest PRO. Per maggiori informazioni vedi la pagina prodotto su Agroware.com.
A presto

Igor Fitogest

rispondi

RE: cancro rameale del pesco e albicocco

Scritto lunedì 9 marzo 2009 - 14:11

Riporto in questa sede il post di osvaldo.merlo per dare continuità logica alla discussione.

osvaldo.merlo ha scritto:

Il pesco in discussione ha la bella eta' di venti anni (previo due innesti gni 10 anni).
A risentirci.

Grazie

rispondi

RE: cancro rameale del pesco e albicocco

Scritto giovedì 22 ottobre 2009 - 10:47

ARNOS reg. n. 7775
- ENOVIT METIL DF reg. n. 8945
- ENOVIT METIL FL reg. n. 7611
- FARO reg. n. 12901

A base di Tiram:
- POMARSOL 80 WG reg. n. 13167
- SILFUR GD 50 reg. n. 229
- SILFUR WG re. n. 13409
- TETRASOL 50 reg. n. 4190
- TETRASOL LIQUIDO reg. n. 7370
- TMTD 40 L reg. n. 10089
- TMTD 50 SC reg. n. 7845

A base di Bitertanol:
- ARGILETUM reg. n. 10468
- BRIONFLO SC reg. n. 11323
- PROCLAIM reg. n. 5973
- PROCLAIM COMBI reg. n. 5401
- ZEUS reg. n. 12061.....

alla faccia dell'agricoltura biologica!!!Triste Felice Molto felice .....

rispondi

RE: cancro rameale del pesco e albicocco

Scritto giovedì 22 ottobre 2009 - 16:40

Caro Alvarop,
è bello parlare di agricoltura biologica, riduzione dei fitofarmaci, dei concimi etc. poi quando scopri che la tua esperienza nell'uso corretto e riduttivo di taluni prodotti non viene ompensata dal rimborso cosiddetto AGROAMBIENTALE che dovrebbe essere erogato a coloro che ne fanno domanda per compensare la perdita di prodotto dovuto alla diminuizione degli anticrittogamici e concimi, mandi tutto alla malora e prosegui come sempre hai fatto.
Io purtroppo vivo nella regione campana dove non ricevo questo genere di aiuto da circa 3 anni. Sapete perchè:
ho un debito inscritto a ruolo presso la GEST LINE e questo impedisce il pagamento di quanto mi spetta. Attenzione io mi sono attenuto scrupolosamente a tutte le direttive su corsi e disposizioni che il mio Stapa-cepica mi ha indicato.
Mi dici allora come si fa a parlare e a fare la cosiddetta agricoltura biologica? Sò che più o meno si ha la stessa situazione anche nelle altre regioni italianePazzo.
Grazie e a risentirci

alvarop wrote:

ARNOS reg. n. 7775
- ENOVIT METIL DF reg. n. 8945
- ENOVIT METIL FL reg. n. 7611
- FARO reg. n. 12901

A base di Tiram:
- POMARSOL 80 WG reg. n. 13167
- SILFUR GD 50 reg. n. 229
- SILFUR WG reg. n. 13409
- TETRASOL 50 reg. n. 4190
- TETRASOL LIQUIDO reg. n. 7370
- TMTD 40 L reg. n. 10089
- TMTD 50 SC reg. n. 7845

A base di Bitertanol:
- ARGILETUM reg. n. 10468
- BRIONFLO SC reg. n. 11323
- PROCLAIM reg. n. 5973
- PROCLAIM COMBI reg. n. 5401
- ZEUS reg. n. 12061.....

alla faccia dell'agricoltura biologica!!!Triste Felice Molto felice .....

rispondi

RE: cancro rameale del pesco e albicocco

Scritto venerdì 5 marzo 2010 - 21:19

osvaldo.merlo wrote:

Ho un piccolo frutteto e vorrei un consiglio da chi è più esperto di me perchè non riesco a liberare le piante dal cancro rameale. Faccio presente che eseguo trattamenti a base i rame invernali-primaverili poi proseguo ogni venti giorni con Proclaim Combi della Bayer. Nonostante tutto a novembre e in aprile compare sempre della mucillagine che col tempo asciutto si solidifica.

Grazie a tutti coloro che volessero consigliarmi.

Ciao io ti consiglio ti rimuovere innanzi tutto le zone infette; finchè puoi rimuoverle. Questa pratica è fondamentalissima e poi esegui trattamenti a base di captano (Cap WG) o Forum MZ e poi all'ossicloruro di rame abbina anche il mancozeb. Avrai ottimi risultati.
Ciao

rispondi

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner

Syngenta Italia
Kuhn Italia
Adama Italia
Bayer
ILSA
KWS Italia S.p.A.
Gowan Italia
Valagro
Rotam Agrochemical Europe
BASF Italia
Arysta Lifescience
EuroChem Agro
Sapec Agro Italia
Argo Tractors :: Landini
Italpollina
Biolchim
Chimiberg
Compo Expert Italia
Cheminova Agro Italia
Sumitomo Chemical Italia
Cifo
Adriatica
Kollant
CBC (Europe) :: Divisione Biogard
Belchim Crop Protection Italia