Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
Una Mano per i Bambini

La Pezzata Rossa in mostra

La razza rustica e nobile da carne e latte, a forte incremento nel Piemonte zootecnico, sarà in esposizione a Caselette (To) la prossima domenica 9 aprile

pezzata-rossa-a-caselette-fonte-arap-20170404.jpg

Caselette (To) domenica 9 aprile 2017

Sabato 8 e domenica 9 aprile prossimi la Pezzata Rossa sarà protagonista della mostra in programma alla Fiera di San Giorgio di Caselette (To).
La zootecnia in queste zone è viva e qualificata: nel solo territorio di Caselette sono 600 gli ettari coltivati a foraggio e mais, destinati all’alimentazione del bestiame. Qui la Pezza Rossa italiana ha trovato un habitat favorevole allo sviluppo.

Oggi la Pezzata Rossa, razza rustica e nobile a duplice attitudine da carne e latte – spiega Tiziano Valperga direttore Arap, l’associazione regionale allevatori – è una realtà a forte incremento in Piemonte, con circa 300 allevamenti iscritti e 6.500 capi controllati iscritti al Libro genealogico”.

L’assessore comunale Roberto Rigoletti racconta: “In passato l’azienda agricola Accastello ha introdotto in paese i primi bovini di Pezzata Rossa, muovendo una scena dominata dalla Piemontese e dalla Frisona. L’esperimento ha preso piede e così siamo diventati la piccola capitale di questa razza nel Torinese. Tant’è che una quindicina di anni fa abbiamo dato vita alle prime mostre. Oggi l’amministrazione di Caselette ha deciso di qualificare conferendo alla stessa l’ufficialità del libro genealogico, con l’appoggio dell’Arap, riscontrando successo da parte di operatori professionali e visitatori”.

Il programma dell’edizione 2017 della Mostra-mercato di zootecnia, macchine ed attrezzature per l’attività agricola, prevede per sabato 8 aprile l’arrivo e la sistemazione degli animali (provenienti da cinque allevamenti del Torinese e uno dalla provincia di Cuneo) nei capannoni accanto a piazza degli Alpini, dove domenica dalle 9.30 si aprirà il ring per le passerelle. L’esposizione durerà fino alle 16.30.

Responsabile della manifestazione è Maurizio Pagge, esperto di razza. A mezzogiorno ci sarà la disamina dei capi in fiera, a opera del giudice inviato dall’Anapri, l’associazione nazionale della Pezzata Rossa con sede a Udine.
Accanto alle pagelle ufficiali, verranno resi noti i giudizi degli studenti dell’Istituto agrario “Dalmasso” di Pianezza, coinvolti nella giornata con una lezione didattico-divulgativa sulla morfologia della Pezzata Rossa. Gastronomia, musica e sano folklore country faranno da contorno alla mostra.

Protagonista della festa di Caselette è ovviamente la grande famiglia degli Accastello, dal patron Gianni al nipote Andrea Magliana, membro della commissione tecnica Anapri, impegnato nella conduzione dell’azienda di cascina Grangetta (ex Ordine Mauriziano). “Siamo orgogliosi di vedere sfilare nel nostro paese questa razza in cui abbiamo creduto e investito. Se oggi il Piemonte è la terza regione italiana nella classifica della Pezzata Rossa, dietro Friuli e Trentino e davanti al Veneto, lo dobbiamo a un sistema allevatoriale che sa trovare del valore aggiunto nella diversità delle proposte. Noi siamo soci della cooperativa Compral Latte sottolinea Andrea - e come tali facciamo parte integrante della filiera del latte piemontese lavorato all’Inalpi di Moretta e destinato alla Ferrero di Alba. La Pezzata Rossa vuol dire un apporto nutrizionale di qualità superiore a tutto vantaggio dei consumatori”.

Leggi i dettagli della mostra della Pezzata Rossa

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner

Syngenta Italia
Kuhn Italia
Adama Italia
Bayer
ILSA
KWS Italia S.p.A.
Gowan Italia
Valagro
Rotam Agrochemical Europe
BASF Italia
Arysta Lifescience
EuroChem Agro
Sapec Agro Italia
Argo Tractors :: Landini
Italpollina
Biolchim
Chimiberg
Compo Expert Italia
Cheminova Agro Italia
Sumitomo Chemical Italia
Cifo
Adriatica
Kollant
CBC (Europe) :: Divisione Biogard
Belchim Crop Protection Italia
Irritec

Newsletter

L'ultimo numero di AgroNotizie è stato spedito il 14 dicembre a 134.508 lettori iscritti: leggilo ora »

* acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità indicate nell'informativa sulla privacy