Benessere animale, un corso a Capua

Formazione rivolta agli allevatori il 14 e 15 dicembre 2011 dalle ore 9 presso la sede del CeSA di Capua

Questo articolo è stato pubblicato oltre 7 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

bufale2.jpg

I consumatori richiedono sempre più insistentemente che gli animali destinati al consumo alimentare siano trattati bene, sia per motivi etici che come presupposto per la salubrità dei prodotti derivati, oltre che per la trasparenza e la qualità delle catene alimentari.

Per dare risposta a queste esigenze, l’Arac, Associazione regionale allevatori della Campania di Caserta in collaborazione con il servizio sanitario veterinario dell’Asl di Caserta, nonché con l’assessorato all’Agricoltura della Ragione Campania – STAPA-CePICA di Caserta ed il Cremopar, ha organizzato uno specifico corso per gli allevatori che si terrà nei giorni 14 e 15 dicembre p.v., alle 9,00, presso la sede del CeSA di Capua, in  Via Mezza Appia, 49 (Palazzo Caputo).

Il benessere animale non è più solo una problematica tecnica ma rappresenta oggi un elemento di credibilità per tutta la filiera e in prospettiva diventerà un reale valore aggiunto.

L’obiettivo delle due giornate di formazione è quello, pertanto, di puntualizzare la stretta correlazione tra sanità e benessere animale con la sicurezza alimentare, sottolineando l’importanza della formazione degli allevatori quali attori principali della filiera. 

In considerazione dell’importanza della formazione per la  corretta gestione degli animali e il rispetto delle norme minime di benessere animale, attraverso la loro adeguata conoscenza, si ritiene che gli allevamenti condotti da allevatori che hanno seguito e superato il corso di formazione, acquisendo lo specifico attestato, siano da considerare a minor rischio per il benessere degli animali allevati.

La questione del benessere animale, in definitiva, è e dovrà sempre di più essere considerata quale componente essenziale di un “sistema integrato di qualità di produzione degli alimenti di origine animale”, che garantisca al consumatore prodotti provenienti da allevamenti non inquinanti per l’ambiente e dove gli animali vengono allevati secondo criteri che ne rispettino le esigenze fondamentali.

 

Fonte: Arac, Associazione regionale allevatori della Campania

Tag: allevamento benessere animale filiera formazione

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 207.197 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner