Frutteti ecoresponsabili, un modello agricolo vincente

Un marchio accolto positivamente dalla filiera che si è rivelato una vera e propria spinta per il consumo locale di frutta. L'esperienza francesce
pesche-frutteto-pescheto-by-diane-adobe-stock-750x500

Matteo Bernardelli di Matteo Bernardelli

Esiste una terza via tra la frutticoltura biologica e quella convenzionale? Un'alternativa che soddisfi allo stesso tempo l'esigenza dei produttori di ottenere una remunerazione adeguata in un segmento così delicato come l'ortofrutta, dove spesso i margini di guadagno sono molto ridotti e la concorrenza da altre aree europee e di altre aree del pianeta sono particolarmente agguerrite? E ancora: è possibile soddisfare le richieste dei consumatori di avere un prodotto buono e garantito e fidelizzarli? Le risposte, ovviamente positive, le ha fornite Raphael Martinez, direttore della Federazione dei produttori di frutta dell'Occitania, nel corso dell'Agricultural Outlook 2030 organizzato in videoconferenza dalla Commissione Agricoltura dell'Ue, con l'obiettivo di individuare prospettive e tendenze dell'agricoltura odierna, ma di tale valore da poter essere estese ad altri contesti europei e ad essere implementate.   Leggi ...

Kiwi, produzioni e vendite ancora in calo
L'Arsial, analizzando i dati del Cso di Ferrara, mostra come il calo di produzione, legato soprattutto ai fenomeni di moria, stia facendo calare anche le vendite, nonostante la richiesta dei consumatori sembra rimanere invariata
actinidia-kiwi-megastocker-fotolia-750x500

La produzione italiana di kiwi continua a calare. Il report periodico del Centro servizi ortofrutticoli  di Ferrara mostra infatti una ulteriore diminuzione delle giacenze del kiwi, accompagnato ad un calo delle vendite rispetto allo stesso periodo del 2019. A riportare i dati è una ...

Arachide, parte la filiera italiana. Un'opportunità per gli agricoltori?
Nell'anno appena trascorso si è strutturata una filiera tutta italiana per l'arachide che vede coinvolte Sis, Bonifiche Ferraresi, Coldiretti e Noberasco. Una filiera aperta agli agricoltori che vogliono mettersi in gioco con le noccioline. Ecco quello che c'è da sapere sulla coltivazione
arachidi-arachide-noccioline-americane-by-moving-moment-adobe-stock-750x500

Tommaso Cinquemani di Tommaso Cinquemani

Fino agli anni '70 l'Italia era un paese produttore di arachidi sia da guscio che da olio. Col tempo tuttavia gli agricoltori hanno abbandonato questa coltura e oggi il nostro paese importa i baccelli e l'olio da Nord Africa e Stati Uniti. Dall'anno appena ...

Potatura dell'olivo: i succhioni, come riconoscerli ed eliminarli
I succhioni sono rami non fruttiferi che crescono vigorosi togliendo nutrimento alle piante di olivo. Per questo devono essere individuati ed eliminati precocemente con la potatura
olivi-ulivi-olivo-ulivo-oliveti-uliveti-azienda-agricola-puglia-by-paolo-maria-airenti-adobe-stock-750x447

Tommaso Cinquemani di Tommaso Cinquemani

L'eliminazione dei succhioni e dei polloni è una delle attività che ogni olivicoltore deve eseguire per mantenere l'oliveto produttivo e in salute. Si tratta infatti di rami vegetativi (che quindi non producono olive) che crescono vigorosi sottraendo risorse alla pianta e ...

Campania, le banche del germoplasma aprono i forzieri
Sarà possibile richiedere materiale da moltiplicazione e da riproduzione di varietà in via di estinzione per specie sia legnose da frutto che erbacee, al fine di riprenderne la coltivazione
biodiversitapeperoni17dic2020regione-campania

Mimmo Pelagalli di Mimmo Pelagalli

Puntare su varietà antiche orticole o frutticole per soddisfare un mercato di nicchia: in Campania da oggi volendo si può fare richiesta per ottenerne il seme o il materiale di moltiplicazione. Sono centinaia le varietà antiche in via di estinzione custodite nei forzieri ...

Mele 2020-2021, l'aggiornamento del mercato
La produzione, inclusiva dei dati finali delle varietà più tardive, si assesta poco oltre 2,1 milioni di tonnellate: il punto nella riunione del Comitato marketing di Assomela
mele-mela-by-beatsfotolia-750

Lo scorso 9 dicembre si è svolta la consueta riunione del Comitato marketing di Assomela che ha avuto modo di esaminare i dati aggiornati, ormai definitivi, sulla situazione produttiva e valutato l'andamento del mercato nel mese di novembre. La produzione, inclusiva dei ...

Lazio, altre ventiquattro varietà nel Registro delle risorse genetiche a rischio erosione
L'iscrizione, realizzata dall'Arsial, riconosce come varietà autoctone da tutelare due cultivar antiche di ortive e ventidue di piante arboree da frutto
pera-cocuzzara-by-arsial-jpg

Continua l'attività di tutela e promozione della biodiversità agraria nel Lazio, portata avanti da vent'anni dall'Arsial, l'Agenzia regionale per lo sviluppo e l'innovazione in agricoltura del Lazio. Dopo l'inserimento di due vitigni autoctoni, ...

EVENTO ONLINE - Fondazione Edmund Mach: 13° Giornata tecnica della vite e del vino
Mercoledì 16 dicembre 2020 ore 15.00 si terrà in diretta streaming il tradizionale incontro viticolo enologico. Si farà il punto dell'annata viticola e della qualità dei vini in Trentino
fondazione-edmund-mach-2019-foto-marco-parisi

Appuntamento il prossimo mercoledì 16 dicembre, alle  15.00, in diretta streaming sul canale Youtube Fem, la 13° Giornata tecnica della vite e del vino promossa dalla Fondazione Edmund Mach. L'incontro, aperto dall'assessore provinciale all'Agricoltura, foreste, ...

Battistini Vivai, sempre pronti ai cambiamenti
Un'ampia gamma di prodotti per le diverse tipologie di ambiente e condizioni climatiche, facile da consultare anche online. Anche in un anno complesso come questo, l'azienda di Cesena cresce grazie a nuove idee e ad un atteggiamento positivo
dradi-giuliano-battistini-vivai-open-day

Isabella Sanchi di Isabella Sanchi

Anche da un anno come questo, pieno di sfide, si può imparare qualcosa restando il più possibile ottimisti. E' questo l'atteggiamento con cui Battistini Vivai ha affrontato il 2020 e che ha portato buoni frutti. "Siamo riusciti a lavorare ottenendo buoni risultati - ...

Ogm: circondati da mutanti sì, ma buoni
Niente paura, sono tutti sicuri. Bene però conoscere lo stato dell'arte circa le molteplici varietà coltivate che derivano da mutagenesi artificiale, cioè da tecniche precedenti alla transgenesi e al genome editing
dna-innovazione-genetica-elica-byktsimage-isotck-888398810-750x500

Donatello Sandroni di Donatello Sandroni

Presero il via come ricerca negli anni ’50, moltiplicandosi nel tempo fino a raggiungere, a oggi, 11 dicembre 2020, le 3.364 varietà censite, almeno stando al Database ufficiale. Una visita al sito è pertanto fortemente raccomandata, soprattutto a seguito della sentenza della ...

Colture da reddito, alla (ri)scoperta dell'olivello spinoso
Da arbusto spontaneo a pianta coltivata, l'olivello spinoso produce bacche di grande valore e la sua coltivazione può rappresentare una interessante fonte di reddito. Abbiamo incontrato Mattia Marangone, produttore di Mortegliano (Ud)
olispin-750

Tommaso Cinquemani di Tommaso Cinquemani

Per chi ha poco tempo: L'olivello spinoso è una pianta piuttosto rustica che cresce su terreni sciolti vicino ai corsi d'acqua. Produce delle banche ricche di vitamina C, carotenoidi, antiossidanti, vitamine, minerali e polifenoli. Nel Nord Europa viene coltivato da anni per ...

Rubrica: AgroInnovatori: le loro storie

Kiwi rosso, ciliegie e frutti delicati: un aiuto da Protecta® di Arrigoni
Uno schermo protettivo in tessuto che contribuisce ad aumentare la produttività dei frutteti e a prevenire i danni causati da agenti esterni. Prove in campo ne hanno dimostrato ottime performance. E per un sistema protettivo completo c'è Protecta® System
rete-protettiva-protecta-fonte-arrigoni

Non solo gli attacchi di insetti e volatili, i coltivatori di kiwi, ciliegie, e della frutta più delicata, devono stare attenti al rischio di batteriosi e di altre patologie che si possono diffondere specialmente a causa di alte precipitazioni e di un ...

Xylella, olivicoltura: quanto rende la Favolosa in intensivo
Secondo il Consorzio Oliveti d'Italia, che la sta sperimentando tra i suoi associati da 15 anni, la redditività è assicurata sin dal quarto anno se si vendono le olive. La cultivar italiana, certificata dal Cnr nel 1988, è una delle due resilienti al batterio
olivi-ulivi-by-enrico-rovelli-adobe-stock-667x500

Mimmo Pelagalli di Mimmo Pelagalli

Nell'olivicoltura italiana che si scopre indifesa contro il flagello della Xylella fastidiosa, tanto nella zona infetta, come in quelle che non lo sono ancora ma che potrebbero infettarsi ben presto, si pone un problema importante: quale strategia di convivenza conviene adottare, dato che per ...

Una "pianta jolly": Bulbine frutescens
Una specie da ambiente mediterraneo capace di risolvere problemi di carenza d'acqua. A cura di Riccardo Albericci, socio dell'Associazione Pubblici Giardini
bulbine-frutescens-piante-succulente-suffrutticosa-succulenta-by-sachi-adobe-stock-750x500

Nelle nostre città capita a volte di imbattersi in aiuole o fioriere dove le piante originariamente presenti sono sparite e al loro posto c'è il vuoto (o, peggio, erbe infestanti). I motivi di questi fallimenti possono essere diversi, ma in ambienti mediterranei uno dei motivi ...

Rubrica: Uno sguardo sul verde urbano

Sedano rapa, riscoperta della tradizione
Il sedano rapa oggi vive una nuova vita grazie alla cucina stellata ed ai food blogger. Una riscoperta della tradizione culinaria nell'Italia settentrionale. Ma come va coltivato? Come può essere usato? AgroNotizie vi dà qualche suggerimento
sedano-rapa-orticola-plantgest-bybreakingthewalls-istockphoto-750x500

Lorenzo Cricca di Lorenzo Cricca

Una intera ricetta realizzata solo con sedano rapa, in varie consistenze e preparazioni. E' quanto proposto dallo chef Antonino Cannavacciuolo all'interno del cooking show di Sky "Antonino chef academy": guarda sulla pagina facebook di Sky come preparare la deliziosa e ...

Erba medica, fissato il prezzo per la campagna 2020
Il Comitato interprofessionale, istituito nell'ambito dell'Accordo quadro nazionale per la moltiplicazione di sementi di foraggere, ha indicato in 1,93 €/kg per prodotto pulito
erba-medica-mag-2020-fonte-comitato-economico-per-la-moltiplicazione-delle-sementi-foraggere

1,93 euro al kg per prodotto pulito. E' questo il prezzo di riferimento del seme di erba medica in natura certificata per la campagna 2020. La decisione è stata presa dal Comitato interprofessionale istituito nell’ambito dell’Accordo quadro nazionale per la moltiplicazione ...

SEMINARIO ONLINE La coltivazione sostenibile delle aromatiche
Il seminario, organizzato anche per illustrare i risultati del progetto di ricerca Proarom, si terrà venerdì 4 dicembre 2020 sulla piattaforma Zoom. La partecipazione è gratuita e sono previsti Cfp per i dottori agronomi e forestali
rosmarino-fiori-by-matteo-giusti-agronotizie-jpg

Un seminario online, dal titolo "Ricerca, sviluppo e innovazione nel settore delle piante aromatiche e officinali. L'attività nella Regione Lazio", promosso dall'Arsial, dal Crea Agricoltura e ambiente e dall'Università di Perugia per parlare di ...

Geoplant, una triplice novità per il mercato fragola
Per la primavera 2021 l'azienda ravennate è pronta a lanciare sul mercato tre nuove varietà che coltivate in progressione potranno aumentare la produzione e allungare l'epoca di raccolta delle fragole da metà aprile fino a inizio giugno
francesca-fragola-fonte-geoplant-20201127

Francesca, Lauretta e Silvia: sono queste le ultimissime e inedite varietà di fragola che Geoplant Vivai si prepara a lanciare sul mercato a partire dalla primavera 2021. Una novità che è frutto della collaborazione, già in essere da diversi ...

Nocciolo, una concreta opportunità
Crescono i consumi e di conseguenza aumentano le superfici coltivate in Italia. Cosa serve per coltivarlo? Quali sono i suoi segreti? Plantgest e Agroteamconsulting vi spiegano come fare a cogliere questa possibilità di reddito
nocciolopiantanocciolabymyriams-fotospixabay15743671920750x500

A cura dello staff di Plantgest e di NocciolaRe Per il settore delle nocciole made in Italy sono in arrivo buone notizie. La produzione nazionale del 2020, in base ai dati Inc-International nut & dried fruit council, è stata di circa 140mila tonnellate, in crescita del 52% rispetto ...

Cardo da seme, i primi risultati del progetto GoCard
Conclusa la prima raccolta sperimentale abbiamo intervistato Giorgio Ragaglini della Scuola superiore Sant'Anna di Pisa per farci spiegare di cosa si occupa il progetto e quali sono le caratteristiche e le potenzialità di questa nuova coltura
cardo-seme-maturo-by-ragaglini-santanna-pisa-jpg

Matteo Giusti di Matteo Giusti

Si è conclusa in Toscana la raccolta del cardo da seme, coltivato in via sperimentale su 20 ettari in varie zone della regione. E' il primo traguardo del progetto di ricerca GoCard, portato avanti dalla Scuola superiore Sant'Anna di Pisa insieme alla Coldiretti Toscana, ...

Kaki Ribera Sun® conferma il suo potenziale
Nonostante le gelate di fine marzo, la prima raccolta italiana della nuova varietà prodotta in Spagna ha dato risultati molto soddisfacenti in termini di pezzatura e produttività
kaki-1-geoplant

Lo scorso ottobre in Romagna si è conclusa con successo e importanti indicazioni agronomiche la prima raccolta di Kaki Ribera Sun®, varietà di kaki originatasi da una mutazione spontanea di Rojo Brillante. Nonostante la forte gelata di fine marzo che ha pregiudicato la resa ...


Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner


Media Partner

AgroNotizie realizza reportage tematici
e collabora per la realizzazione di eventi dedicati all'agricoltura con: