Nocciolo, una coltura non per tutti gli areali

Il nocciolo piace ai consumatori e agli agricoltori. Ma pima di avviare un nuovo impianto è bene prestare attenzione ad alcuni fattori. Ecco di cosa si è parlato durante la gionata di studio presso l'Accademia dei Georgofili
noccioleto-langhe-piemonte-nocciolo-noccioli-by-photoerick-adobe-stock-750x497

Tommaso Cinquemani di Tommaso Cinquemani

Quella del nocciolo è una coltura che sta attirando l'attenzione di moltissimi agricoltori. I consumi di questo frutto a guscio sono infatti in aumento e le aziende dolciarie del nostro paese sono alla costante ricerca di materia prima di qualità del made in Italy. L'Italia è infatti il secondo importatore di nocciole al mondo dopo la Germania e le nostre industrie registrano un gap costante tra richiesta e offerta pari al 20-30%. Ma l'Italia è anche il secondo produttore, dopo la Turchia (che controlla circa te quarti della produzione mondiale). Insomma, la corilicoltura italiana ha ampi margini di espansione, ma per essere efficiente e competitiva sui mercati deve affrontare numerose sfide, tra cui quella della produttività. Se infatti tra il 2013 e il 2017 si è registrato un aumento del 12% delle superfici coltivate, la resa ad ettaro media è tutt'altro che ottimale. Ecco perché l'Accademia dei ...

Info aziende

Allseeds e le varietà di cereali a paglia

Una gamma completa di sementi certificate di qualità, innovative e ad alta tecnologia, risultato di anni di ricerca e sperimentazione, questo è ciò che offre Allseeds nel suo catalogo dei cereali a paglia
allseeds-quality-cereali-paglia-fonte-allseeds

L'attività di screening e ricerca sviluppata attraverso l'allestimento di campi prova e dimostrativi con oltre 130 varietà, (grano tenero, grano duro, orzo e triticale), ha consentito di selezionare materiali innovativi da genetica italiana e francese per offrire ai ...

Nocciolo, in Lombardia attive 294 aziende

L'assessore regionale all'Agricoltura Rolfi: "Creeremo un distretto, attività redditizia e sostenibile"
nocciole-by-deviddo-fotolia

"In Lombardia sono 294 le aziende attive che coltivano nocciole per 157 ettari sui 71mila nazionali. Numeri in crescita, ma ancora marginali. Vogliamo sviluppare questa coltura creando un distretto agricolo lombardo, per stimolare i principali player della trasformazione a investire ...

Noce da frutto, il fascino dei numeri

La durata dell'impianto è stata stimata sui trenta anni e la produzione media annua è compresa fra le 4 e le 4,5 tonnellate a ettaro. L'investimento iniziale pesa, ma ad oggi c'è spazio per chi vuole investire in impianti di noci da frutto
noce-frutti-by-bits-and-splits-fotolia-750

Barbara Righini di Barbara Righini

Produzioni e consumi in aumento a livello mondiale, importazioni europee che crescono a un tasso dell'11% annuo, con l'Italia fra i maggiori importatori. Le noci promettono bene, la domanda di prodotto c'è e non è soddisfatta, soprattutto in Italia dove i consumi sono in ...

Piante officinali: corso di formazione Fippo

L'iniziativa della Federazione italiana dei produttori di piante officinali si terrà a Roma e vedrà una parte teorica, suddivisa in tre moduli, e una parte pratica, di un modulo, che si svolgerà ad Assisi
corso-fippo-piante-officinali

Il corso introduttivo alla coltivazione, trasformazione e commercializzazione delle piante officinali della Fippo, Federazione italiana dei produttori di piante officinali, vedrà una parte teorica che si terrà a Roma e una parte pratica ad Assisi ...

Ogm: spiragli da non perdere

Sul biotech sono state espresse aperture al dialogo sia da Ettore Prandini, presidente di Coldiretti, espressosi a favore del Genome editing, sia dalla neo ministra Teresa Bellanova. Bene sarà fornire loro ottimi motivi per proseguire in questa nuova direzione
dna-innovazione-genetica-elica-byktsimage-isotck-888398810-750x500

Donatello Sandroni di Donatello Sandroni

Produttivi, eco-compatibili e sostenibili: sono gli Ogm, ovvero gli organismi geneticamente modificati di cui da troppi anni viene diffusa un'immagine catastrofista che ne ha di fatto impedito ogni ipotesi di impiego in Italia. Ora, dopo anni di ostracismo totalizzante, perfino nei ...

Le piante che non si ammalano, arrivano le biotecnologie per l'agricoltura

Il progetto IPlanta mette al centro nuove tecnologie che possono evitare danni per 1 miliardo
nanotecnologie-nanotecnologia-tecnologia-by-giroscience-fotolia-750x422

Tommaso Tetro di Tommaso Tetro

Un'agricoltura al passo con l'innovazione grazie alle biotecnologie. E' questo il cuore del progetto IPlanta - realizzato all'interno del programma europeo Horizon2020, con il coinvolgimento di più di trenta paesi, e coordinato dall'Università politecnica delle ...

Nocciolo, sempre più richiesto

La corilicoltura prende piede anche in regioni dove era inesistente, grazie all'interesse dell'industria dolciaria. Le più coltivate sono le cultivar tradizionali Tonda Gentile Trilobata, Tonda Gentile Romana e Tonda di Giffoni
nocciolo-nocciole-verdi-by-vladyslav-siaber-fotolia-750

La coltura del nocciolo in Italia sta attraversando una fase di espansione alimentata dal forte interesse manifestato dall'industria dolciaria, che richiede grandi volumi di prodotto grazie anche al costante aumento dei consumi di frutta secca, e dalla crisi dei seminativi e di altre specie ...

Pomodoro siccagno, quando la mancanza di acqua è una risorsa

Una realtà siciliana che da anni rappresenta gli agricoltori locali e che ha basato il proprio metodo di coltivazione sulla non irrigazione e sull'esclusivo sfruttamento delle caratteristiche del terreno. La storia della Cooperativa Rinascita
pomodoro-siccagno-raccolta-rubrica-agroinnovatori-set-2019-fonte-cooperativa-rinascita

Giulia Romualdi di Giulia Romualdi

"Il pomodoro siccagno è un metodo di coltivazione e non una cultivar. Inoltre non tutte le varietà di pomodoro si adattano all'aridocoltura". Vincenzo Pisa, che dopo un'esperienza operativa e tecnica nella Cooperativa Rinascita per circa dieci anni ha da poco ...

Rubrica: AgroInnovatori: le loro storie

Micropropagazione: teoria e pratica di laboratorio della propagazione in vitro

Il corso, organizzzato da Silvio Fritegotto in collaborazione con Meristema, si terrà dal 14 al 17 gennaio 2020 a Verezzi, Cascine di Buti (Pi)
2020-corso-micropropagazione-silvio-fritegotto

Dal 14 al 17 gennaio 2020 Silvio Fritegotto organizza il corso "Micropropagazione: corso di teoria e pratica di laboratorio della propagazione in vitro" assieme all'azienda Meristema Srl nella località Verezzi, Cascine di Buti, (Pisa) dove si svolgeranno le ...

Oi pera, 365mila tonnellate è l'offerta stimata a livello nazionale

Nel 2018 erano 730mila tonnellate e nel 2011 934mila. Il Comitato di coordinamento fa il punto sul calo della produzione
pero-pere-by-kostik2photo-fotolia-750

In una situazione di forte crisi del settore, come mai si era vissuta nel passato, l'Oi pera traccia un primo bilancio quantitativo della campagna 2019 delle pere italiane nel Comitato di coordinamento del 27 settembre scorso. I dati delle pere a conferimento ultimato indicano un calo della ...

Campania, è crisi per il castagno: -80% sul potenziale produttivo

Clima e avversità come Cinipide e Fersa tagliano la produzione nella più importante regione castanicola d'Italia. Intervista a Giampaolo Rubinaccio di Copagri Campania
castagna-castagne-castanicoltura-by-pesca-fotolia-750x750

Mimmo Pelagalli di Mimmo Pelagalli

Quest’anno il raccolto di castagne della Campania, prima regione castanicola italiana, sarà molto basso: poco più di 50mila quintali, pari grosso modo al 20% del potenziale produttivo, oltre 251mila quintali, che è dato dalla media produttiva raggiunta negli anni dal ...

Info aziende

Terreno migliore, produzione maggiore e più gusto per i pomodori

Certificato biodegradabile in suolo, Ecovio® M2351 per teli da pacciamatura offre benefici alla produzione alimentare e all'ambiente
ecovio-mulchfolie-telo-fonte-basf

I pomodori sono la verdura più coltivata al mondo per il settore della lavorazione alimentare. In numerosi paesi, gli agricoltori usano teli da pacciamatura in polietilene (PE) per aumentare la produzione di pomodori grazie al controllo di piante infestanti, temperatura del terreno e ...

Nocciolo: analisi e prospettive della coltivazione in Italia

L'evento si terrà all'Accademia dei Georgofili di Firenze il prossimo 11 ottobre alle 9.15. Iscrizioni entro il 9 ottobre, ore 15.00
nocciolo-albero-ramo-nocciole-stu12-nocciolo-fotolia-750

Le superfici coltivate a nocciolo, a livello mondiale, sono in continua crescita da almeno 50 anni. L'Italia è il secondo produttore mondiale dopo la Turchia anche se, da qualche tempo, una discreta fetta di mercato è stata conquistata da altri paesi come la ...

Nove consigli in vista della raccolta delle olive

Gli olivicoltori italiani si stanno preparando alla raccolta delle olive. Ecco nove consigli per ottenere il massimo dal proprio uliveto
olive-olivicoltura-by-agatalagati-fotolia-750

Tommaso Cinquemani di Tommaso Cinquemani

Se il 2018 è considerato un annus horribilis per l'olivicoltura italiana, il 2019 promette bene. Il caldo secco dell'estate ha ridotto al minimo i problemi legati alla mosca olearia e le piogge settembrine hanno ammorbidito il gusto dell'olio che rischiava di essere troppo ...

Il noce esce dal guscio

Il mercato del noce cresce, spingendo un aumento della nocicoltura. E' però necessario rinnovare e innovare, per sostenere una coltivazione del noce specializzata e moderna
noce-frutto-pianta-byagronotizie-750x500

Lorenzo Cricca di Lorenzo Cricca

La domanda di noci cresce, grazie al sempre maggiore interesse del consumatore verso aspetti nutraceutici e salutistici. Le noci, come tutta la frutta secca, sono infatti ricche di sostanze antiossidanti e di acidi grassi polinsaturi, in particolare acido linoleico (omega 6) e linolenico (omega ...

Info aziende

Cosa c'è dietro un seme?

Isi sementi, azienda sementiera con sede a Fidenza (Pr), si avvale di tecnologie innovative e della biologia molecolare nella sua attività di miglioramento varietale
pomodoro-mensa-rosamunda-isisementi-byisisementi-750x500

Lorenzo Cricca di Lorenzo Cricca

Dietro un seme di una varietà orticola, e non solo, c'è un mondo in cui il miglioramento genetico rappresenta un elemento di fondamentale importanza. Le piante agrarie che oggi vengono coltivate sono infatti il risultato di un lungo e complesso processo d'innovazione ...

Mango, una nuova promessa

I consumatori italiani vogliono sempre più mango e frutta tropicale. Aumentano le superfici made in Italy di queste piante tropicali. Quali sono le reali prospettive? Cosa serve per coltivare mango in Italia?
mango-frutta-tropicale-esotica-by-claudia-otte-adobestock-750x500

Lorenzo Cricca di Lorenzo Cricca

I frutti tropicali sono sempre di più made in Italy, una vera e propria nuova frontiera dell’agroalimentare italiano. Negli ultimi anni infatti il cambiamento climatico e l’innalzamento della temperatura hanno favorito la "naturalizzazione" di piante di ...

Nocciolo: quali prospettive in Lombardia?

L'evento si terrà il prossimo 8 ottobre a Milano, Palazzo Pirelli
nocciolo-nocciole-verdi-by-vladyslav-siaber-fotolia-750

"La coltivazione del nocciolo: quali prospettive in Lombardia?". E' il titolo del convegno previsto a Milano a Palazzo Pirelli il prossimo 8 ottobre a partire dalle 9.30. I protagonisti del settore riuniti nel convegno voluto dall'assessorato all'Agricoltura di ...

Info aziende

Cresce il biologico, ma non la produzione di sementi certificate

Gli agricoltori biologici dovrebbero utilizzare sementi certificate bio, ma una mancata pianificazione delle produzioni e il sistema delle deroghe frenano la domanda. Se ne è parlato a Sana
biologico-ortofrutta-verdura-ortaggi-by-cherries-fotolia-750

Tommaso Cinquemani di Tommaso Cinquemani

Due milioni di ettari e 80mila aziende agricole coinvolte. Sono questi i numeri del settore biologico italiano presentati durante Sana, la fiera di settore che si è tenuta a Bologna ad inizio settembre. Rispetto al 2017 le superfici dedicate al bio sono cresciute del 3%, pari a 49mila ...

Info aziende

T-Rex® CIV15 (PBR): la nuova mela proposta da Salvi Vivai

Adattabilità ai diversi areali, colorazione precoce, gusto dolce e aromatico: sono questi i punti forti del nuovo clone Gala
t-rex-copia-gala-melo-mela-mele-redazionale-settembre-2019-fonte-salvi-vivai

Da quest'anno c'è una novità nell'offerta varietale Salvi Vivai: un nuovo clone di Gala nato dalla sperimentazione targata Consorzio italiano vivaisti. Dopo essere state innestate e adeguatamente preparate dai tecnici agronomi Salvi Vivai, diverse piante sono pronte ...


Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner


Media Partner

AgroNotizie realizza reportage tematici
e collabora per la realizzazione di eventi dedicati all'agricoltura con: