Ciliegio, novità in casa Top Plant

L'azienda veronese amplia la propria offerta dedicata ai cerasicoltori con la serie Royal® e le varietà Areko® ed Henriette. Nonostante l'annata particolare a causa del tempo, la serie Sweet® si riconferma

Isabella Sanchi di Isabella Sanchi

Contenuto promosso da Top Plant Vivai
top-plant-fonte-sito-top-plant-2021.jpg

Top Plant si trova a San Bonifacio (Vr)
Fonte foto: Top Plant

Top Plant Vivai rinnova l'offerta di piante di ciliegio. Gli imprenditori agricoli potranno scegliere anche tra tutte le varietà della serie Royal® e le varietà Areko® e Henriette, riuscendo a servire tutti gli areali italiani, dal Nord al Sud, ma l'azienda copre anche l'estero.

"Questa è stata una stagione difficile a causa del freddo e delle piogge, c'è chi ha perso l'intera produzione, ma nonostante questo in alcune zone abbiamo avuto ottimi risultati - spiega Enrico Mazzon, titolare di Top Plant Vivai -. Ad esempio in Emilia-Romagna, considerando i risultati globali, è stata un'ottima stagione".

"La serie Sweet®, ad esempio, si è riconfermata, soprattutto per quanto riguarda il settore delle varietà di ciliegio precoci: Sweet Aryana® e Sweet Lorenz® hanno dato grandi soddisfazioni, ovviamente in impianti come devono essere fatti".
 
Sweet Aryana®
Sweet Aryana®
(Fonte foto: Top Plant Vivai)

"Quest'anno abbiamo introdotto nella nostra offerta anche tutte le varietà della serie Royal®, come Royal Helen® e Royal Lafayette®. E, per quanto riguarda il settore delle tardive, ora abbiamo a disposizione anche Areko® ed Henriette, varietà di altissima qualità".

"Abbiamo inoltre iniziato ad innestare i portinnesti Gisela 12 e gli altri della serie Gisela - dice Mazzon -. Le piante sono già disponibili per la prossima stagione".

L'azienda vivaistica di San Bonifacio, in provincia di Verona, offre ai propri clienti un'ampia gamma di pomacee e drupacee. Prima di moltiplicare e mettere a disposizione dei clienti le piante, per Top Plant è fondamentale conoscerne tutte le caratteristiche, in modo da fornire ai clienti un quadro completo di ciò che acquisteranno.
 
Sweet Lorenz®
Sweet Lorenz®
(Fonte foto: Top Plant Vivai)

"L'obiettivo di chi fa un frutteto è fare reddito, le aziende agricole non sono sperimentali ed è per questo che a chi ce lo chiede diamo consigli, ad esempio sul preimpianto e sulle caratteristiche delle piante. Per essere una varietà da noi riprodotta, il frutto deve avere una buona tenuta in pianta, una buona conservabilità post raccolta, oltre naturalmente a caratterizzarsi per pezzatura e gusto. Queste sono le caratteristiche che tutte le varietà che noi moltiplichiamo devono avere, altrimenti non le moltiplichiamo".

"Il nostro obiettivo è quello di fornire al cliente, oltre alle piante, una sorta di 'libretto di uso e manutenzione' su cosa fare per tenere le piante nelle migliori condizioni e quali sono i pregi e difetti di quella varietà, in modo da poter giocare d'anticipo su eventuali criticità, per potersi regolare sulla loro crescita e ottenere la miglior produzione".

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: Agronotizie

Autore:

Tag: frutticoltura innovazione varietale vivaismo vivai

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 265.497 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner